In Itinere tra arte antica e contemporanea

Da sabato appuntamento in villa, quella di Villaverla!

Villa Verlato Putin con una mostra collettiva che unisce antico e contemporaneo. Dal titolo Itinere – antico contemporaneo a cura di Francesca Rizzo, il pomeriggio di sabato si articolerà così: alle ore 17 è prevista una visita guidata alla villa con un focus sugli affreschi cinquecenteschi  con la curatrice e storica Francesca Rizzo. Alle 18.30 l’inaugurazione sempre a cura di Francesca Rizzo. Alle ore 19 concerto di musica antica con viola da gamba, voce ed arciliuto con Ilaria Fantin e Massimiliano Varusio.

Gli artisti le cui opere saranno protagoniste della collettiva sono: Gabriele Brucceri, Hsiao Chin, Pino Guzzonato, Enzo Montagna, Toyomi Nara, Mariella Scandola, Mattia Scappini, Mario Schifano.

La mostra rimarrà aperta nei week end dal 31 all’8 maggio con i seguenti orari: dalle 10 alle 12 e dalle 15.30 alle 19.30. Accesso alla Villa da Piazza del Popolo 9 a Villaverla

itinere

Profumo di Sakura

Giornata di sole finalmente e non potevamo che aspettare con ansia la stagione della rinascita, della voglia di riappropriarsi della natura. Sabato 29 marzo si inaugura così la mostra dal titolo Come il vento, che vede come protagonista la magia e la delicatezza di Toyomi Nara nell’altrettanto speciale posto di Laboratorio 09 di Silvia Trevisan.

L’amicizia tra le due creative risale a quindici anni fa, E Silvia ha sempre creduto nel valore di Toyomi, promettendole che appena fosse riuscita ad avere un posto suo, si sarebbe presa lei cura dei suoi lavori e dell’anima da essi contenuta. Toyomi in Italia da tutto questo tempo, ricorda la sua terra d’origine attraverso un costante omaggio, trasportando le sensazioni nelle sue opere! Per noi Occidentali, l’Oriente rappresentato dal Paese del Sole levante, vuol dire meditazione, cortesia e profumo di fiori, aggiungerei anche tessuti pregiati!

ma ecco che nella mia breve visita, solo la prima, faccio in tempo ad assistere alla presentazione, comincia Silvia, che vede l’opera della sua amica Toyomi, una forte componente zen (g), un inno alla meditazione e illustra brevemente la tecnica usata, composta da pigmenti, foglie d’oro e d’argento legate con colle animali. Poi è la stessa Toyomi che presente brevemente le sue opere. Un vero inno alla sua patria, un legame profondo. Japanese lesson n.1: alcuni termini che sono entrati nel nostro vocabolario a causa di eventi tutt’altro che piacevoli nascondono nella realtà significati molto più profondi! Ci fa conoscere anche altri dolcissimi termini come Sakura, il bel fiore di ciliegio dall’aspetto delicato e prezioso ma che nasconde un’incredibile forza inaspettata. Chiamato anche fiore del samurai, in quanto resiste ai colpi di vento, grazie ad un tronco estremamente flessibile!

La luna dorata è protagonista insieme a Sakura di un bel dittico che insieme ci fanno entrare in un giardino segreto e godibile da un’unica persona, per contemplare l’astro che getta la sua luce sulle foglie. Formiche, segno della laboriosità tipico del mondo del Sol Levante. Leggiadri bambini che giocano in un mondo celeste e sognante di cui non conosciamo il nome, di cui ci sfugge la dimensione. Impegnati nell’infinito gioco dell’infanzia a tirare candide funi da una parte all’altra! Ancora alberi, simbolo delle nostre radici, le quali si diramano per cogliere dalla terra il giusto nutrimento. La metafora di giovinezza, tenerezza, gioia ancora una volta rappresentati da bimbi che circondano, abbracciandolo il grande arbusto nel loro frizzante gioco.

Allora cosa fare? Tornare il prima possibile a farmi avvolgere dal suo mondo e collezionare qualcosa, tanto per portare il vento giusto tra le camere di casa!

Silvia Trevisan, proprietaria di Laboratorio 0/9 presenta la mostra
Silvia Trevisan, proprietaria di Laboratorio 0/9 presenta la mostra
Toyomi Nara
Toyomi Nara
Toyomi Nara durante la presentazione
Toyomi Nara durante la presentazione
Quando si dice che le mani parlano...
Quando si dice che le mani parlano…

IMG_4314 IMG_4319 IMG_4320 IMG_4322 IMG_4323 IMG_4324 IMG_4325 IMG_4326 IMG_4327 IMG_4328

Il libro di Domenico Bertini CHIHARU (EDIZIONI effequ) con la copertina di Toyomi
Il libro di Domenico Bertini CHIHARU (EDIZIONI effequ) con la copertina di Toyomi

IMG_4330 IMG_4331 IMG_4332 IMG_4333 IMG_4334 IMG_4335 IMG_4336 IMG_4337 IMG_4338 IMG_4339

La mostra in programma per tutto il mese di aprile è visibile negli orari di Laboratorio!

Come il vento

Sabato prossimo, 29 marzo alle ore 18 apre una mostra davvero molto bella!

Da Laboratorio o/9 potrete ammirare in una bella personale Come il Vento, opere di Toyomi Nara. Una mostra che è un inno alla gioia, alla riflessione, alla primavera, alla musica. Tutta la calma e la medutazione, la meticolosità che l’artista giapponese inserisce nelle sue opere coinvolgendoci, commuovendoci anche!

La mostra sarà aperta negli orari di apertura del negozio dal martedì al sabato dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 19.30 , chiuso la domenica e il lunedì

1975106_716718851711533_1618827116_n

Un regalo fatto ad arte: Laboratorio/09

Cosa regalare? In tempi in cui i soldi sono sempre meno, e vorremmo spenderli per qualcosa di speciale, unico e di qualità, io sarei, anzi sono alla ricerca di qualcosa che trasmetta un messaggio vero, di affetto e di stima, naturalmente per quelle persone che sapete che di sanno apprezzarlo!

Eccomi allora alla ricerca di qualcosa, di speciale, quindi sono andata in un posto che è pieno di amore, ricerca, arte e artigianato, il Laboratorio/09 di Silvia Trevisan, amica e artigiana che infonde nelle cornici e negli allestimenti tutta se stessa, come anche nella scelta degli artisti che animano le pareti e si fondono nelle cornici che abbina.

Da dove cominciare??? Questo è il dilemma!

Cominciamo quindi dall’illustrazione, alla quale, come vedremo, sarà dedicata una mostra in Basilica Palladiana. Tra le illustratrici presenti in negozio, Marina Marcolin, vicentina insegnante di illustrazione, i suoi libri sono stati pubblicati in Spagnia e in Giappone e le tavole originali sono in vendita da Silvia. Tavole acquerellate e “semplici” disegni, esprimono la poeticità dell’artista, tra questi un omaggio ad Audrey Hepburn , non solo icona per molte generazioni di donne ma donna che negli ultimi anni di vita si è dedicata a varie opere di beneficenza. Le illustrazioni sono state presentate in occasione di Art-Hehon di Tokyo per la Japanese Red Cross. La casa editrice è la Grimm Press, una volta avuta l’illustrazione perché non avere anche il libro? Per questo potete fare richiesta.Il prezzo? Io vi lascio alcune foto ma vederle dal vivo è tutta un’altra cosa!

Marina Marcolin - The most beautiful things
Marina Marcolin – The most beautiful things
Marina Marcolin - The most beautiful things
Marina Marcolin – The most beautiful things
Marina Marcolin - The most beautiful things
Marina Marcolin – The most beautiful things

Vi lascio anche il link dei suoi blog personale, per scoprire altre bellissime illustrazioni. clic per lo skethbooks.

Passiamo alle ceramiche di Sante El Salbaneo, no non viene dalla focosa Spagna, ma anche è assolutamente autoctono, e da Silvia presente oggetti spiritosi e belli. Cuchi, vasi, “lanterne”, oggetti in ceramica che ha imparato ad amare durante l’esperienza a Nove! Ma vorrei soffermarmi un momento sui cuchi, i mitici fischietti che propio nel vicentino può vantare un museo. Chi non andando ad Asiago non ci è passato davanti. E l’artista Sante, si diverte a creare fischietti di varie forme e dimensioni, partecipando alle edizioni del concorso Fammi un fischio, indetto dal comune di Pertusio, nella Provincia di Torino, quelle che a prima vista sembrano delle grandi, bianche e lisce balene, con tanto di spruzzo d’acqua, sono fischietti. Altra produzione è caratterizzata da queste belle lanterne, in cui l’abilità della mano dell’artista è riuscito a tracciare in maniera sottile e particolareggiata le decorazioni più svariate, anche per i gusti più tradizionali c’è l’alternativa. Mentre per i vasi, il ceramista utilizza quasi un merletto, con i bordi sinuosi che sembrano dei centrini. Ecco vi lascio alcuni esempi. Ecco il link del suo sito per trovare nuovi spunti.

Voi che fantasia preferite?
Voi che fantasia preferite?
Cuchi di Sante El Salbaneo
Cuchi di Sante El Salbaneo

Tornando alle pittrici ecco la giovane Lisa Stefani, scoperta proprio da Nadir e da Silvia! Difficile conoscere l’artista in erba ma sicuramente molte curiosità ve le può togliere Alessia Camera sul suo blog Questa Non E’ Arte che ha dedicato a Lisa e alla sua compagna di mostra da SpazioNadir, Letizia Scalco, un articolo con intervista per arrivare a tracciarne il profilo delle nascenti artiste.

Lisa Stefani
Lisa Stefani
Lisa Stefani
Lisa Stefani
Lisa Stefani
Lisa Stefani

Passo ora ad un’altra promettente illustratrice Francesca Vignaga, poetica e surreale, non sempre illustrazioni per adulti, manifestando nel disegno anche un lato sicuramente gotico che affascina anche gli adulti. Recentemente la carriera di Francesca si avvicinata alla cantante vicentina Irene Ghiotto, con la canzone Tensione Evolutiva, l’arte di Francesca aiuta il bruco a diventare una farfalla. Naturalmente il link del suo sito.

Francesca "Dafne" Vignaga
Francesca “Dafne” Vignaga

Si passa ad oggetti coccoli. Le creazioni di El Botonsin, tutto caratterizzato dall’hard made e con una precisione che per le mie abilità manuali, davvero scarse, sono impensabili! Piccoli oggetti fatti in lana, animali di ottima fattura che si caratterizzano per il bottoncino. Conigli, topini, animali bebè di stoffa che “dormono” nella scatola di fiammiferi, con tanto di ombelico. Coccoli e da collezionare.

Luisa Manzardo - El Botonsin
Luisa Manzardo – El Botonsin
Luisa Manzardo - El Botonsin
Luisa Manzardo – El Botonsin
Luisa Manzardo - El Botonsin
Luisa Manzardo – El Botonsin

Il pittore Riccardo Giacomini, realizza invece piccoli quadri, non solo da appendere ma appoggiare su una mensola o sul tavolo, in libreria! Attraverso il colore liquido, immortale piccoli esseri viventi, donando alla natura ancora più poesia.

Riccardo Giacomini
Riccardo Giacomini
Tessuti Freaks of Nature
Tessuti Freaks of Nature

In negozio troviamo tessuti preziosi e artigianali di Freaks of Nature, calde sciarpe e stole di lana e seta decorati a mano.

Tra i tocchi di artista e d’artigianato è giusto annoverare le bellissime borse di lanacotta e manini di cuoio, di chi? Ma Miss Drangonfly, come la firma che caratterizza il marchio, la libellula! La parete dominata dalle borse blu, con vari tipi di decorazioni e applicazioni, dal filo, bottoni, pennellate, stencil. La produzione di Miss Drangonfly si arricchisce con quaderni rivestiti di stoffa e borsellini da utilizzare come originali portafazzoletti e con altri funzioni da tenere magari nella cassaforte naturale che abbiamo noi donne!

Dragonfly Bag
Dragonfly Bag

IMG_1612 IMG_1611

IMG_1601
Dragonfly Notebook

Un soffio d’oriente si espande nel Laboratorio, con Toyomi Nara, artista d’origine Giapponese che ha scelto Vicenza come residenza. Rallegra la nostra vita e le pareti di casa con i suoi bimbi, frizzanti, allegri e teneri. Naturalmente il link del suo sito, che potrete trovare anche sulla home del blog. Da abbianare, eventualmente, dei quaderni in preziosa carta,  da utilizzare per schizzi, fotografie, qualsiasi cosa vi suggeriscano le pagine bianche.

Toyomi Nara
Toyomi Nara

IMG_1583

Martha Giaretta, propone invece le sue ceramiche, con effetto carta arrotolata o come se fosse stato schiacciato, dando alla ceramica, una consistenza quasi più soffice. Tono bianco latte avvolge non solo i fiori ma noi stessi.

Ciotola e pestello, il fondo è rigato per permettere di schiacciare per bene!
Ciotola e pestello, il fondo è rigato per permettere di schiacciare per bene!

Da Silvia trovate altresì i lavori del duo creativo Bastellimenti, viste e amate (ho collezionato anche qualcosina), protagoniste della mostra Radici. Avete dimenticato? Vi rinfresco la memoria, attraverso il seguente link. Naturalmente anche il loro blog personale.

Veronica De Giovanelli, giovanissima artista, anche lei ancora studentessa all’Accademia di Belle Arti di Venezia. D’origine trentina, in bella mostra troviamo la laguna, naturale fonte di ispirazione. Ma nei paesaggi sono i luoghi d’origine che tornano, le montagne che sono realizzate con pennellate ampie e in cui il verde prende il sopravvento.

Veronica De Giovannelli - Laguna
Veronica De Giovannelli – Laguna
Veronica De Giovannelli
Veronica De Giovannelli

Volete invece decorare le pareti con motivi più grafici, magari siete indecisi su cosa scegliere? L’alternativa sono gli adesivi che permettono di decorare le pareti e inserire un momento poetico ad una parete che considerate anonima? La risposta sono i Poetic Wall.

IMG_1602

Non bisogna dimenticare l’artista albanese Iva Lulashi, anche lei giovanissima artista, studentessa a Venezia. La spensieratezza della gioventù nella semplicità dei piaceri. Clicca!

IMG_1594

In questa carrellata di opzioni natalizie, tutte da vedere dal vivo e da scegliere per le persone davvero speciali e che cercano per la casa, oggetti e quadri che personalizzino l’ambiente, non è possibile dimenticare le cornici. Un’opzione originale e ne troverete di bellissime, colorate, naturali,  di media grandezza oppure piccolissime, per incorniciare un petalo, uno spillo, per mettere in moto la fantasia, la quale raramente ha dei limiti.

IMG_1615

IMG_1590

IMG_1591

IMG_1610

Buone Feste e soprattutto buona scelta!