Valdagno: Viaggio sonoro

Il 29 agosto a Valdagno per un Viaggio sonori in compagnia di Luca Nardon e Sara Tamburello. Il progetto nato dalla mente del percussionista valgagnese, parte da dialoghi intensi e intimi per creare un reading musicale che vogliono prendere le sfumature delle emozioni.

Le improvvisazioni sono viaggi sonori e fatta di parole condotta dalla voce di Sara Tamburello che condurrà lo spettatore.

Ingresso libero, cortile di Palazzo Festari alle ore 21.

28 agosto a Bassano: imbarazzati a scegliere

Altra giornata intensa per il calendario, fittissimo, di OperaEstate Veneto!

Cosa sarebbe da fare? Abbandonare Vicenza per qualche tempo e vivere a Bassano per assaporarne tutte le inizitive, liberi di scegliere!

Ben 5 appuntamenti, dal pomeriggio fino alla sera, vediamoli nel dettaglio, il primo appuntamento è per le 18.30 con I AM THE PASSENGER, 10 performer e 20 spettatori si incontrano per passeggiare ma per svolgere una performance collettiva. Attraverso la riappropriazione degli spazi urbani, attraverso un viaggio che va oltre quello fisico, ma che è anche materiale, intellettuale ed emozionale. Appuntamento in P.zza Libertà. Memoria e immaginazione diventano strumenti di una riappropriazione
sostenibile del territorio: gli spettatori sono camminatori e intraprendono una passeggiata, immaginando e vivendo scenari in cambiamento. “I am the passenger” si sviluppa dall’incontro tra la parola, testimonianza di chi racconta, e la forma visiva del paesaggio di chi ascolta. Un percorso attraverso ambienti e suggestioni, un racconto fatto anche di rumori, suoni e musiche:
paesaggio sonoro che sviluppa un movimento interiore straniante, separando e al contempo arricchendo quanto gli occhi vedono con ciò che l’udito recepisce. Un viaggio non solo fisico, ma anche mentale, intellettuale, emozionale. La performance nasce in seno al progetto “in your shoes” di Ailuros, in collaborazione con Color teatri e sostenuto dall’Unione Europea. Ailuros e Color teatri hanno coordinato l’incontro tra giovani e immigrati, focalizzando l’attenzione sul rapporto tra individuo e spazi urbani. La drammaturgia nasce dalla raccolta di testimonianze di alcuni stranieri che
vivono nel territorio, che raccontano il loro rapporto con la città di Bassano del Grappa, come vedono i luoghi in cui abitano e quale relazione li lega a spazi, architetture, persone e comunità locali. L’immigrazione diviene sguardo straniante, rivelamento dello stupore insito nel già noto. I luoghi attraversati durante il percorso divengono dei “nodi narrativi” attorno ai quali si compone la passeggiata. Un’esperienza collettiva di riappropriazione delle distanze e del senso degli spazi, di individuazione e ri-attivazione dei valori e delle risorse del territorio e della sua storia. Per partecipare alla performance sarà chiesto a ciascuno spettatore di portare un dono: un oggetto qualsiasi di uso comune, che racconti qualcosa di sé o che semplicemente sia stato utile almeno una volta. Per la regia di Barbara Riebolge con Ailuros e Color teatri, ricerca drammaturgica Federica Bonan Nicola Cecconi Mattia Pontarollo Elisa Geremia Barbara Riebolge, ambiente sonoro Jhon William Castano Montoya e grafica di Violetta Pouedras

Quindi 28 agosto alle ore 18.30 in Piazza Libertà a Bassano del Grappa, 5 euro.

Alle ore 21 si arriva invece al Teatro Remondini di Bassano del Grappa, per assistere allo spettacolo del vincitore del Premio Scenario 2012, dal titolo Mio figlio era come un padre per me, dei fratelli Marta e Diego Dalla Via. Si parla della nostra generazione, in uno spettacolo che si svolge nell’arco di 24 ore, passando i vari stadi dell’animo umano, dall’euforia alla depressione. Per costruire il nostro futuro, bisogna “vomitare” il nostro passato. Uno spettacolo complesso e da vivere vedendolo. Alle ore 21, prenotazione consigliata, ingresso 5 euro.

Ancora un nuovo momento di spettacolo questa volta con uno degli spettacoli finalisti del Premio Scenario 2013. Alle ore 21.20 al CSC garage Nardini Silvia Costa & Giacomo Garaffoni, dal titolo Quello che di più grande l’uomo ha realizzato sulla terra. Naturalmente a Bassano del Grappa e con prenotazione consigliata al costo di 5 euro. Scavando nelle parole e nei gesti, per afferrare i grandi compiti dell’esistenza.

UMMONTE, che ha ricevuto una menzione speciale al Premio Scenario 2013. Elisa Porciatti ci parla di UMMONTE di cose, dalla città gioiello in cui vive e un grande talento nel dettare le regole del sistema economico…mmm da vedere! Ore 22.30 CSC Nardini, prenotazione consigliata, ingresso 5,00.

Alle ore 23 ultimo appuntamento, sempre al CSC garage Nardini è la volta di un’altra finalista del Premio Scenario 2013, Alice Disambientata con Ilaria Dalle Donne. Quello che personalmente ricordo è l’ansia data dal coniglio col suo è tardi è tardi… ora troviamo un’Alice diversa, perchè la sua guida il Bianconiglio è morto e lei non sa dove andare, confusa è sul Ring per la lotta con la vita. Prenotazione consigliata, dal costo di 5 euro.

Puoi acquistare di persona alla Biglietteria del Festival, a Bassano in Via Vendramini 35 (accesso da Piazza Garibaldi), prenotazioni telefonando allo 0424 524214 nei seguenti orari: dal lunedì al sabato 9.30/12.30-15.30/18.30. Online su www.vivaticket.it. I biglietti sono acquistabili anche presso i botteghini dei rispettivi teatri la sera dello spettacolo a partire da un’ora prima l’inizio.

Un love box nel cuore di Vicenza

Dopo qualche mese di attesa, per colpa di uno strano tempo che non ha fatto esplodore la primavera e ha ritardato l’estate, si recupera un appuntamento con il teatro, donato alla strada e  a tutti colori che fanno una passeggiata!

In piazza Matteotti, alle ore 21 ExVuoto Teatro, portano in scena, all’interno di una scatola un uomo e una donna, in The Love box,  vivono la convivenza di una qualsiasi coppia! Tra incombenze e meno momenti di passione e romanticherie, da alcune finestre potremo spiare questa coppia, che potrebbe essere una delle coppie che conosciamo o magari noi???? Fedra e Ippolito, sono solo i nomi dei più famosi personaggi mitologici, ma non sono collegati direttamente con la storia che gli attori ci raccontano.

In scatola Antonia Bertagnon e Andrea Dellai. La drammaturgia di Andrea Dellai, scene di Alberto Favretto, audio Marco Campana e regia di Tommaso Franchin.

Un nuovo modo per vivere la drammaturgia #2

Secondo appuntamento con il teatro:

Il 24 luglio alle ore 21.15 nel cortile di Palazzo Festari, a Valdagno, la performance musicale dal titolo Ciel étoilé, con Daniele Roccato al contrabbasso e Laura Mancini con la (?) marimba vibrofono e percussioni. Le musiche ci guideranno in un viaggio in India attraverso la visionaria Shiva.

Questo appuntamento è a ingresso libero

Il Gran Varietà ritorna!!!

Dopo una lunga attesa, da Nadir ritorna il Gran Varietà! 

Dopo le elezioni comunali, il tempo di arringhe politiche non è finito,e allora quale miglior luogo dell’accogliente Spazio Nadir di Contrà Santa Caterina 20?!

5 candidati per alcune ore di divertimento.

Richiesto il gentile contributo eno-gastronomico!

Una prodfuzione SPAZIONADIR

L’imperfezione è genitore

Neanche il tempo di riprendere fiato ed ecco un altro evento da Nadir. Il tema della serata è la difficoltà di essere genitori, il tema attualissimo, specie dopo la miniserie creata da Ivan Cotroneo e mandata sulla tv web del Corriere della Sera, ruota attorno al mestiere di madre, dal titolo Una mamma IMperfetta.

Del resto i bambini non nascono con le istruzioni e di fronte a un mondo che cambia anche essere bambini! Ci sono probabilmente più esigenze, più lussi, non c’è volontà di affrontare sacrifici e spesso i genitori faticano a dire un bel NO!

Da Nadir si parla di questo, o insomma lo vedrete! Alle ore 21 di mercoledì 12, si terranno le prove aperte dello spettacolo Genitori quasi perfetti del laboratorio teatrale “Performer epico”2012/13.

Come di consueto l’ingresso è libero ma meglio portare una bottiglia o qualcosa da sgranocchiare!

La gelosia d’Otello

Sappiamo bene l’avventura di Otello, pazzo di amore e di gelosia. Il teatro contemporaneo riscopre il personaggio di Shakespeare. La base dell’Otello è intrisa di altre suggestioni: Esercizi di Stile di Raymond Queneau, la poetica di Pier Paolo Pasolini e Domenico Modugno. Gli autori e gli attori si sono altresì divertiti a declinare e analizzare le diverse parti dei testi, trovando le differenze di stile.
Alla fine di una ricerca, partita dal 2010, ora gli attori sono in grado di presentare le varie forme della gelosia presentate con un linguaggio moderno, il linguaggio delle sit-com.

Otello o della gelosia La regia di  Marco Caldiron
La Drammaturgia a cura di  Marco Caldiron, Matteo Benedetti, Raffaele Bonni, Bruno Bruniera, Dario Gallazzi, Valeria Guariento, Riccardo Mantellato, Alice Martins, Stefano Negrelli, Giulia Pilia, Camilla Rizzardi, Roberta Sartori
Con: Matteo Benedetti, Raffaele Bonni, Bruno Bruniera, Luca Cappelletto, Marta De Santis, Daria Fraccaroli, Dario Gallazzi, Valeria Guariento, Riccardo Mantellato, Alice Martins, Stefano Negrelli, Giulia Pilia, Camilla Rizzardi, Roberta Sartori

L’appuntamento al Teatro Spazio Bixio, Via Mameli 4 venerdì 10 maggio ore 21 ingresso unico a 5 euro,
Tel. 0444 322525 (dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18)
Mob.345/7342025 (tutti i giorni dalle 10 alle 18)
info@theama.it (entro le ore 13 del venerdì)

www.theama.it

Il ritmo della vita attraverso il ritmo delle stagioni

Il Teatro Spazio Bixio ci invita alla scoperta del nostro mondo interno!

Alle 20.45 di domani sabato 4 maggio nel Teatro di Via Mameli è in programma la presentazione del libro di Lorena Camerini dal titolo L’inverno si trasforma sempre in primavera edizioni Liberodiscrivere.
Cerco di credere nel titolo che quest’anno sempre essere però smentito…. Lo so che sono un disco rotto ma dove sei aria tiepida e sole?

Il libro della Camerini è un’avventura alla ricerca di se stessi, la protagonista accumula una serie di esperienze che l’aiutano a plasmare il carattere rendendolo più forte. L’autrice è nata a Firenze nel 1957 ed è un’interprete e traduttrici di molti spettacoli teatrali. Franca Grimaldi è invece speaker, consulente vocale ed esperta performatrice sull’uso della voce. Il reading, condotto da quest’ultima, sarà accompagnato dal batterista e percussionista Luca Nardon.

Ingresso libero su prenotazione, entro le 13 di oggi alla mail info@theama.it o chiamando i numeri 0444322525 oppure 3480035186

Romeeooooo Oh Romeeeeoooo

Gli spettacoli alle Priare ai Castelli di Montecchio Maggiore ritornano! Theama Teatro propone tre nuove date, speriamo baciate dal sole e dal caldo! Vi lascio il link del vecchio articolo che gli ho dedicato nel lontano settembre 2012, ma in questa pagine troverete le eventuali novità…clic.

Le nuove date sono

Venerdì 3 maggio alle 20.30 e alle 22

Sabato 4 maggio alle 18 – 20.30 – 22

Domenica 5 maggio alle 11 – 16 e 18

Lo spettacolo itinerante nelle case. Con il coordinamento e la regia di Anna Zago con Piergiorgio Piccoli, Aristide Genovese e Anna Zago. I duelli a cura della Compagnia l’Archibugio! I posti sono limitati e la prevendita è obbligatoria presso gli uffici di Theama Teatro….farà freddo copritevi!

Un concerto in teatro: Bube Sopràvie

Sabato all’insegna della musica al Teatro Spazio Bixio, in concerto i Bube Sopràvie, gruppo composto da Nereo Fiori, Riccardo Marogna e Luca Nardon.

Il gruppo proporrà al pubblico una contaminazione di generi, nuovo tango argentino al Klazmer, musica popolare dell’Est Europea, composizioni etno – jazz. Hanno suonato in Italia e all’estero e collaborato con varie realtà musicali. Tra le collaborazioni, quella alla tournée di Alessandro Grazian. Nel 2007 incidono il disco remzelk e nel 2009, durante un viaggio a New York registrano nelle strade della Grande Mela, che poi diventerà la sigla per il programma Rai, TG2.it

Appuntamento per sabato 27 aprile alle 21, ingresso intero 10, ridotto 8. Consigliata la prenotazione ai numeri:

0444 322525 / 345 7342025 o via mail a info@theamateatro.it (fino a venerdì alle ore 13).

Via Mameli, 4!