Una sera con Man Ray

Da Spazio 6, Contrà San Pietro 6 un incontro alla scoperta di un artista che ha fatto della foto di avanguardia il suo marchio di fabbrica.

Man Ray realizza durante la sua vita un vero e proprio viaggio tra Europa e America della fotografia lasciandoci in eredità un bagaglio impagabile.

La serata sarà condotta da Paola Giaretta, esperta di storia della fotografia.

La serata è aperta ai soci e simpatizzanti di Spazio 6.

Appuntamento alle ore 21 di venerdì 27 marzo!

spazio6

Annunci

The Wall si trasferisce a San Pietro

Dopo il successo della mostra The Wall Berlino in programma a Palazzo Cordellina fino alla fine di novembre, Attilio Pavin ripropone il suo lavoro proprio nel suo spazio.

Questo pomeriggio alle ore 18.30 inaugura a San Pietro da Spazio6.

La mostra sarà aperta fino al 31 gennaio 2015 e rispetterà i seguenti orari, dal martedì al sabato dalle 15 alle 19.30, turno di chiusura domenica e lunedì.

wall

Imitando la danza

Nuova mostra sabato 14 giugno per Spazio 6 che ci fa arrivare e conoscere la fotografia a passo di danza.

Alle ore 18.30 si inaugura la mostra Negativi – L’imitazione della danza di Tatiana Gambetta, in cui si narra attraverso gli scatti i vari cammmini fotografici, in particolare attraverso il flamenco, che crea suggestioni, immagini e passaggi!

La mostra in programma fino al 5 luglio 2014 aperto dalle 15.30 alle 19.30 chiuso il lunedì.

gambetta

 

Solo sax

Martedì 6 maggio alle ore 21 Spazio 6 ci invata ad ascoltare Mauro Baldassarre e il suo sax. Nuovi spazi si aprono pertanto all’ascolto di musica.

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili

spazio6

In meno di 1 km quanta arte si può trovare?

Sabato pomeriggio inteso, quando la seconda parte della mia vita ricomincia chiudendomi il portone alla spalle cosa posso fare per recuperare il Sabato, giorno preziosissimo per chi lo vive sempre a lavoro?

Tanto per cominciare passare un’oretta in compagnia di un’amica che non vedi da tempo, uno spritz e anche arte ovviamente! Ma qualcosa rischio di dimenticarla! Infatti!

Il pomeriggio artistico della città era animato da almeno quattro inaugurazioni, non ve lo ho riportate tutte? Ho sempre ammesso che qualcosa mi scappa.

Prima tappa del pomeriggio è lo Spazio 6 di Contrà San Pietro, prima atelier del fotografo Attilio Pavin, oggi nuovo cantiere di sperimentazione artistica che nella giornata inaugurale ha dato spazio ai due artisti, diversissimi, Mirta Caccaro e Luca C Matteazzi. Tantissima gente alla scoperta dello spazio. Ed io faccio parte dei curiosi, quando abitavo in zona, Attilio Pavin lavorava alacremente con la fotografia, quello spazio ha sempre attirato la mia curiosità, acuita da quando le luci si sono spente…

IMG_4454 IMG_4455Ma il pomeriggio, in cui mi sento anche un po’ di elettricità addosso, non può fermarsi lì! I piedi mi portano lungo Corso Padova e scopro così che a poche centinaia di metri, esattamente 500 presso l’Associazione Culturale “Le Muse” propone la mostra di Luigi Lovato. L’associazione a causa dei danni provocati dall’alluvione ha cambiato sede, prima era in Contrà IV Novembre. La mostra organizzata da Graziella Zardo, ha visto protagonista i ready made dell’autore, in uno spazio mini, entrando non può fare a meno di soffermarsi sull’aspetto di quello che è più un vero e proprio studio, con tutto il conseguente fascino!

IMG_4458 IMG_4459 IMG_4460Ultima tappa è lo spazio Der Ruf, in Corso Padova 89, in tutto in esattamente 650 metri, tre inaugurazioni. Qui Paolo Villatore che proponeva le sue fotografie e i suoi video, io e la mia amica siamo arrivate tardi e prima di poter accedere alla sala abbiamo aspettato un pochino, indubbiamente gremita.

IMG_4462 IMG_4463 IMG_4467 IMG_4468

Ma in questi 650 metri di camminata piacevole, le gallerie erano di più, dalla Galleria Celeste alla Galleria Toni Vedù, la prima non inaugurava ma era comunque aperta, mentre la seconda chiusa!
La mia riflessione non sta quindi nella bellezza o meno delle opere esposte, ma alla gente che frequentava gli ambienti, tanta gente, che ha voglia di bellezza, ha voglia di parlare di riunirsi e bevicchiare qualcosa! Allora in un’epoca digitale in cui le relazioni si scrivono con la tastiera del computer il ruolo di questi luoghi non hanno perso d’importanza bensì hanno il compito, a volte difficile di farci ritornare a parlare come umani.

Al numero 6 un nuovo spazio

Squillino le trombe! Sempre motivo di gaudio sapere che c’è qualcosa nell’aria e proprio questo sabato uno dei tanti buchi neri del centro storico tornerà a illuminarsi.

OIn contrà San Pietro 6, nesce uno Spazio 6… appunto! Al post dell’atelier fotofgrafico di Attilio Pavin. Nasce così un luogo per gli appassioni di arte, fotografia, un posto che si troverà a metà tra galleria e laboratorio.

Inaugurazione Sabato 5 aprile alle ore 18.30. La prima mostra che sarà quella che vedrà protagonisti le opere di Mirta Caccaro e Luca C Matteazzi, in programma fino al 19 aprile con i seguenti orari: dal martedì alla domenica dalle 15.30 alle 19.30.

spazio6