Diretti da Galla

Domenica 20 ottobre incontro da Galla con una personalità importante dalla musica spagnola!

Jordi Savall (y Bernadet), è un gambista (nel senso che suona la Viola da Gamba), direttore d’orchestra, violoncellista e filologo musicale spagnolo. Classe 194, dalle foto che ho trovato su internet è proprio un affascinante uomo tipicamente spagnolo.. olè!

Dopo gli studi al Conservatorio di Barcellona, si iscrive ai corsi di perfezionamento della Schola Cantorum Basiliensis, diventando, nel 1973, direttore d’orchestra dell’Ensemble. L’anno successivo insieme alla moglie Montserrat Figueras e Hopkinson Smith l’ensemble Hespèrion XXI (già XX), che ha per scopo la riscoperta, la valorizzazione e la diffusione del patrimonio musicale del XVIII secolo, dell’Eutropa e del Mediterraneo. Nel 1987 fondano la Capella Reial de Catalunya, concentrandosi sulla musica antica spagnola.  Per il 500° anniversario dalla morte di Isabella di Castiglia si sono invece cimentati con la silloge musicale per formare l’atmosfera delle corti itineranti mediovali. Mentre nel 1989 fonda l’Ensemble Concerts des Nations. Negli anni la sua musica è stata incisa su cd, usata per film, quindi se volete conoscere un grande interprete della musica catalana domenica 20 ottobre alle 16.30 non perdetevi l’occasione.

L’ultima notte di tintarella

Tradizionalmente di venerdì, l’ultimo appuntamento con Tinterella di Luna. Non di venerdì ma di domenica in concomitanza con la festa religiosa della città, potrete anche “ammirare” la rua dall’alto, pensate che fortuna!

Musiche e letture unite in una serata estiva con musica antica e tradizionale. Quintana Ensemble del Mediterraneo con Ilaria Fantin al liuto, voce e percussioni e Katerina Ghennudi con l’arpa barocca, voce e percussioni.

Letture Sotto il Verone, basate su brani sussurrati da Rostand e Shakespeare.

Ingresso con biglietto unico a 10 euro compresa la consumazione.

Per la prenotazione, contattate i seguenti numeri:

Società del Quartetto 0444 543729

Ufficio del Teatro Astra 0444 323725.

La terrazza illuminata dalla luna

Nella cornice della terrazza della Basilica Palladiana, terza serata di tintarella di luna.

Venerdì 30 agosto alle ore 21.30 jazz per due con il Jazz Duo. Si esibiranno Mauro Baldassarre al sax contralto e Danilo Memoli al pianoforte.

Le letture si svolgeranno sul tema La città al lavoro, pensieri ad alta voce con Italo Calvino.

Biglietto unico a 10 euro più consumazione.

Prenotazione consigliata ai seguenti numeri:

Società del Quartetto al 0444 543729

Ufficio del Teatro Astra 0444 323725

Un bagno di luna in terrazza

Secondo appuntamento con Tintarella di Luna, musica e letture in terrazza, qualla panoramica della Basilica Palladiana!

Venerdì 23 agosto alle ore 21.30 con un programma musicale  dal titolo Piazzolla e dintorni, con la violinista Maria Vicentini e la fisarmonica di Thomas Sinigaglia. Il programma delle letture invece si intitola Oltre gli sguardi, un viaggio nel sentimento con Eric Emmanuel Schmitt.

Biglietto unico 10 euro con consumazione.

Prenotazione consigliata, potete chiamare i seguenti numeri:

La Società del Quartetto 0444 543729

Ufficio del Teatro Astra 0444 323725

Tintarella di luna

“Tintarella di luna, tintarella color latte, tutta notte sopra il tetto, sopra il tetto come i gatti e se c’è la luna piena tu diventi candida.”

Così cantava Mina e questa settimana il primo appuntamento con la musica in terrazza della Basilica. Non solo musica in realtà ma letture e un drink.

Il primo appuntamento dopo Ferragosto in una collaborazione che vede per l’ambito musicale la Società del Quartetto di Vicenza e La Piccionaia – I Carrara con letture di Giorgia Antonelli, Matteo Balbo, Pierangelo Bordignon e Titino Carrara.

Il programma musicale di venerdì 16 agosto alle ore 21.30 prevede Swing Scat & Bebop, con Francesco Bertazzo Hart (voce e chitarra), Beppe Pilotto (contrabbasso). Il programma delle letture prevede invece un’incursione nel sublime dell’arte di Jodorowski a Schneider  a L’infinito.

Ingresso unico 10 euro, più drink.

Per prenotazione e biglietti sia presso la Società del Quartetto al numero 0444 543729, Vicolo Cieco Retrone, 24 oppure all’Ufficio del Teatro Astra allo 0444 323725, Stradella Barche, 5.

Tra luglio e agosto: un’estate al centro

La settimana a cavallo tra luglio e agosto, 4 giorni di appuntamenti per scoprire l’arte e la musica della città e non solo.

Si comincia mercoledì 31 luglio, con il primo Silent Play della settimana, Le voci della Basilica, in tre orari alle 18, alle 20 e alle 22. Il costo di 4 euro con prenotazione obbligatoria all’ufficio del Teatro Astra al num 0444 323725 oppure passando direttamente in Stradella Barche 5.

Venerdì 2 agosto altri due appuntamenti, il Silent Play Le voci della Basilica, alle 18 alle 20 e alle 22, come per mercoledì prenotazione obbligatoria al numero che ho già riportato in alto. La sera terzo Openight a Palazzo Leoni Montanari, il programma prevede un Jazz Duo con Ettore Martin (sax tenore) e Michele Calgaro (chitarra). Alle ore 20 è prevista una visita guidata al palazzo e alle collezioni e alle 21 concerto. Il costo per entrambe le iniziative è di 10 euro, per i singoli eventi 5 euro. Consigliata la prenotazione al numero verde 800  578875.

Sabato 3 agosto, terzo Silent Play, che vede protagoniste Le geometrie palladiane alle ore 17 e alle ore 19,  con partenza dalle Scalette di Monte Berico. Il costo è di 4 euro e modalità di prenotazione sono le stesse.

La sera un nuovo Openight nel Giardino del Teatro Olimpico. Alle 21 il concerto  Jazz & Cinema – Thelorchestra, con l’orchestra Laboratorio della Scuola di Musica Theolonius di Vicenza. Sono previste due visite guidate alle 18.30 e alle 19.30. Per entrambi (visita + concerto) 10 euro, per i singoli eventi 5 euro. Per prenotazioni contattate la Società del Quartetto al num 0444 54379 o presso l’Ufficio in Vicolo Cieco Retrone, 24.

L’ultimo appuntamento della settimana è domenica 4 agosto, con l’ultimo Silent Play, Voci della Basilica alle ore 11, 18, 20 e 22. Il costo è di 4 euro e con prenotazione obbligaria ai numeri che trovate sopra dell’Ufficio del Teatro Astra