Tra un po’ di tutto e un po’ di niente un po’ di jazz

Tanto per cambiare aria dopo la Fondazione Bisazza la nuova tappa del nuovo viaggio negli eventi cittadini si sposta in città a Porta Padova presso Der Ruf.
Proprio giovedì 8 maggio è il programma il finissage della mostra di Paolo Villatore Un po’ di tutto un po’ di niente. L’artista saluta lo spazio in una maniera personalissima, suonando il sax, l’organo e il sintetizzatore assieme a Giordano Rizzardi alle percussioni, anche elettriche. Insieme ad una leggenda vivente: compositore, trombonista, tubista e anche fisico! Parlo di Giancarlo Schiaffini che ha partecipato negli anni ’60 alle prime esperienze jazz in Italia e innumerevoli le sue esperienze insomma una vera leggenda con concerti in luoghi mitici per la musica e per eventi a livello internazionale.

Der Ruf era gremito di gente e tutti rapiti dalle sonorità e da improvvisazioni ardite e da strumenti che non sono semplicemente suonati ma amati. Giancarlo Schiaffini con il suo sax era nel pieno di un incontro amoroso ed è quella la sensazione che si spera si possa provare con tutte le forme d’arte e così anche io che di musica in generale e jazz in particolare non posso permettermi di fare riflessioni più complesse, mi sento coinvolta in un momento di pura passione.

20140511-141300.jpg

20140511-141316.jpg

20140511-141329.jpg

20140511-141343.jpg

20140511-141400.jpg

Colgo l’occasione per ricordare che Der Ruf partecipa alla puntata 0 degli Open Studio in programma a Vicenza oggi dalle 16 alle 21! Non mancante il programma completo nella pagina dedicata! https://thesoulinthemirror.com/open-studio/programma-puntata-0/

Quartet + One

Giovedì 27 marzo alle ore 21.30 nuovo appuntamento settimanale con il jazz, sempre targata Bar Borsa.

Alle ore 21.30, come già ricordavo, si esibiranno i George Cables Quartet feat Victor Lewis. George Cables al pianoforte, Piero Odorici al sax, Darryl Hall al contrabasso e Victor Lewis alla batteria.

Ingresso 10 euro, prenotazione consigliata, contattando il numero 0444 544583 info@barborsa.com

borsa_bar

Ritroviamo al Borsa

Il primo mese del nuovo anno comincia sotto il segno del jazz e quindi della buona musica. Giovedì 30 gennaio ore 21.30 il David King Trio salirà sul palco del locale più cool del centro. Il trio è composto da Bill Carrothers (piano), Billy Peterson (contrabbasso), David King (batteria). Il tradizionale repertorio della band è basato sul trattamento originale degli standards, in particolare King ha una certa fama che lo precede, molti lo ricordano come lo spericolato batterista dei Bad Plus.

Inizio concerto alle ore 21.30, ingresso 10 euro. Prenotazione consigliata e la potete effettuare ai seguenti numeri, tel 0444544583 oppure info@barborsa.com

borsa_bar

Emanuele Tondo Trio

E siamo a dicembre, prima di chiudere definitivamente l’anno in corso ecco alcuni appuntamenti:

Il primo del mese delle feste è previsto per il 5 dicembre alle ore 21.30 ingresso libero, con Emanuele Tondo al piano, Marco Palmieri al contrabbasso e Lorenzo Bonucci alla batteria.

Per info e prenotazioni info@barborsa.com, tel 0444 544583. Oppure sui maggiori social

borsa_bar

Dall’America The Bad Plus

Giovedì 28 novembre dall’America a Vicenza, in particolare al Bar Borsa, il The Bad Plus.

Io trio è formato da Ethan Iverson al sax, Reid Anderson al contrabbasso e David King alla batteria.

Il trio si forma nel 1989, ma con il nome attuale sono conosciuti dal 2000. Il loro stile mescola al jazz anche il rock  il pop, registrando varie traduzioni dei Nirvana, Bowie, Radiohead etc.

Ingresso 10 euro alle ore 21.30

borsa_bar

Executive Jazz Trio

Martedì 26 novembre nuova serata cullati dalla musica jazz, sempre rigorosamente al Borsa!

I protagonisti della serata, a ingresso libero, saranno gli Executive Jazz Trio. Composti da Mauro Baldassarre al sax, Danilo Memoli al piano e Federico Valdemarca al contrabbasso.

Dalle ore 21.30 al Bar Borsa

borsa_bar

 

Aaron Parks trio

E siamo arrivati al 18 novembre, un lunedì eccezionalmente jazz sempre al Bar Borsa.

Questa voi è di scena un Trio, quello di Aaron Parks al pianoforte, Thomas Morgan al basso e RJ Miller alla batteria.

Come sempre l’ora di inizio concerti è alle ore 21.30 con ingresso 10 euro.

Per informazioni e prenotazione del tavolo, trovate il Bar Borsa nei maggiori social oppure il numero di telefono 0444 544583 o info@barborsa.com

aaron parks

Quintetto in Borsa

Martedì 12 novembre nuovo appuntamento con il jazz firmato Borsa. Alle ore 21.30 si esibiranno Philip Harper and Fulvio Albano Quintet.

il quintetto è così composto, Philip Harper alla tromba, Fulvio Albano al sax, Massimo Faraò al piano, Aldo Zunino al basso e Byron Landham alla batteria.

Philip Harper si può cosiderare un trombettista dal puro sangue hard bop, la sua carriera iniziata negli anni Ottanta è stato l’inizio di numerosi collaborazioni e tocchi da maestro che lo hanno portato a collaborare con professionisti nell’ambito musicale.

Accompagnato da quattro elementi che sono ormai nella costellazione del jazz!

Ingresso libero, per info e prenotazione trovate il Bar Borsa nei maggiori social, oppure telefonate al 0444 544583 o info@barborsa.com

philip_harper

Joey Defrancesco Trio

Giovedì 24 ottobre nuovo appuntamento con la musica jazz, alle ore 21.30 si esibirà il Joey Defrancesco Trio con appunto Joey Defrancesco all’organo alla tromba e con la sua voce, Steve Cotter alla chitarra e Ramon Banda alla batteria.

Joey Defrancesco, classe 1971 è figlio e nipote d’arte, e già alla tenera età di quattro anni ha cominciato lo studio del pianoforte, passando in seguito all’organo. Per il suono della tromba usa un bocchino donatogli da Miles Davis, ed è con lui che nel 1988 inizia un tour e la registrazione di due album. Presto comincia anche la sua carriera da solista, con la pubblicazione di diversi album.

Steve Cotter, chitarrista, comincia a suonarla a 17 anni, durante gli anni universitari in Texas decide di laurearsi in musica. Collabora con numerosi musicisti che lo hanno portato in giro per l’Europa.

Ramon Banda, il quale ha iniziato prima come chitarrista e successivamente come percussionista, anche lui ha alle spalle una carriera ventennale assieme ai maggiori musicisti del panorama del jazz internazionale.

Per info e prenotazioni tavoli, trovate il Bar Borsa nei maggiori social, al num 0444 544583 info@bsrborsa.com

 

“Off the charts” Borsa

Secondo appuntamento della settimana con il jazz targato Bar Borsa.

Il 10 ottobre, un giovedì “Off The Charts” Trio, formato da Andrea Pozza al pianoforte, Lorenzo conte al basso e Ferenc nemeth alla batteria.

Lorenzo Conte si forma a Venezia, sua città natale, da quando si è dedicato al jazz ha collaborato con moltissimi musicisti europei ed americani del calibro di Steve Grossman e Bob Sheppard, tanto per citare alcuni nomi. Ha partecipato a numerosi festival e suonato in numerosi jazz club in Italia e all’estero.

Franc Nemeth, di origine ungherese comincia a suonare la batteria da bimbo, sotto la guida paterna. Appena possibile si iscrive prima al Conservatorio di Gyor e poi a Budapest per frequentare la Franz Listz Academy of Music. Diventa il batterista più richiesto e si trasferisce a New York. Anche lui avrà il privilegio di suonare con i più grandi interpreti del jazz.

Appuntamento alle ore 21.30 Bar Borsa, P.zza dei Signori 26. Per prenotazioni 0444 544583 o info@barborsa.com