Che domenica ceramica

Ancora una giornata per scoprire le meraviglie create dalla terra:

Vediamo nel dettaglio… si deve essere mattinieri, perchè alle 9.45 si deve essere davanti al Museo Civico con Ceramica H2O, i musei a cielo aperto.

Dalle ore 10 alle ore 20, ancora i PORTONI APERTI eccovi la lista:

  • Laboratorio Gianni Tosin (Via Molini);
  • Laboratorio Vittore e Alessio Tasca (Via Molini);
  • Portone di Giambattista Petucco Ceramica e vino (Via Molini);
  • Portone Nico TascaNicoletta Paccagnello, Francesco Rigon, Elisabetta Nicoli;
  • Portone Fabbrica AntonibonBarettoni Miho Okai, Hanibal Salvaro;
  • Portone brolo Barettoni Liceo artistico di Nove Accademia “C.B. Cignaroli” Verona
  • Portone Cafè Roma Luigi Carletto, Giacomo Dolce;
  • Giardini Barettori Manuela Metra, Elisabetta Vacca. Gabriella Bais, Vanni Donzelli, Chiara Nuti, Laura silvagni, La vecchia Faenza, Maria Benelli, Donatello Spagnulo La terra incantata;
  • Portone Banca Popolare di Marostica Federico Bonan, Renato Noaro, Giovanni Bucco;
  • Laboratorio Polionato Diego e Domenico Diego Polionato (Via Astronauti);
  • Piazza De Fabris lato nord Antonella Lodetti, Cinzia Ranzato, Cecilia Fontana, Volontari del centro diurno;
  • Piazza De Fabris lato ovest Stefania Zurchi, Maurizio Russo, Giulia Cerati, Egidio Dalla Gassa;
  • Portone Stefani il pittore Luciano Gasparini;
  • Piazza De Fabris lato ovest Marcello Pucci, Alessandra Bianchi, Lidia Guandalini; Matsumoto Noriko;
  • Portone Ave Luigi Domenico Demo, Vincenzo Costa;
  • Portone Zanardello Claudio Lunardon;
  • Piazza De Fabris lato ovest Pico Faenza: Piancastrelli Daniele e Campagnoni Giovanna, Anna Tazzari, Ferruccio De Mori, Mate l’arte nella ceramica di M. T. Dell Jacono, Giuliana Rolli, Chiara Roccanello;
  • Portone Vetrina Comacchio Fabio Tafferini, Bettino Battistello;
  • Piazza De Fabris lato sud ovest Yuri Ragazzini, Francesco Paternò, Dino Agostini;
  • Portone Giardino Sartori Vania Sartori;
  • Piazza De Fabris lato sud Gruppo Cucari Veneti;
  • Piazza De Fabris lato est – slargo viale alberato Ermes Ricci, Sara Bazzano Kiko, Annalisa Ravasio, M. Giovanna Zannini, Marco Prina, Ileana Gentile, Patrizia Rigoni, Elvira Keller;
  • Slargo viale alberato est IL FORNO DELLE 1000 bottiglie – Silvano Latini & C;
  • Antico Pozzo e acquedotto, Manuela Bittante, Fiorella Caroni, Giovanna Saluzzo, Achille Grassi;
  • Portone Antica Osteria al Viale Luca Schiavon, Giancarlo Caron, Maristella Tescari;
  • Portone Pasticceria Marcon Luigi Bonato, Alessandro Volpato;
  • Piazza De Fabris lato est – centro dimostrazione ciclo produttivo terra cotta e terra cruda, Associazione Artigiani con Alessio Nalesini e Isabella Breda;
  • Piazza De Fabris lato est centro espositori, artigiani, artisti europei e internazionali: Jasmina Verbic (Slovenia), Tatjana Jerman Gomboc (Slovenia), Igor Bahor (Slovenia), Tania Gea Rusjan (Slovenia), Towsend Jhon (Inghilterra), Cornelia Schmidt (Germania), Tanikum Keramik (Germania), Elke Schubert (Germania), Jeroslav safr (Rep. Ceca), Dziewiecka Alicia e Ewa Fabianska (Polonia), Bacela Agata e Bacela Krystyna (Polonia), Pau Costa Molina (Spagna), Appah (Romania).

Alle ore 11 il vernissage del progetto Fêlure dell’artista Morgane Tschiember Nuove/Residency Project in collaborazione con Galleria Loevenbruck di Parigi (Terramica Ceramica, Via Martini 17).

Alle ore 11 anche l’evento “fuori” festival: Francesco Ardini and Pol Polloniato/Open Studio.

Alle ore 12 apertura in Piazza De Fabris de Il Forno delle mille bottiglie a cura di Silvano Latini.

Alle ore 17 il vernissage della mostra I Talenti della ceramica, con i giovani Giuseppe Lucietti e Giuseppe Facchinello, presso il Museo Civico della Ceramica.

Ceramica + musica = Nove

Un venerdì vario per la nuova giornata di Festival della ceramica, per questa edizione.

Il pomeriggio che introduce il week end è ricco di manifestazioni. Alle 17.30 MadeinNove, l’apertura della fornace Stringa (Via Munari), l’evento, come per la festa di apertura, sarà visibile anche in streaming attraverso il portale www.noveyork.it

Dalle 18.30 alle 21 si terrà l’inaugurazione della mostra L’eccellenza dell’artigianato artistico e il ciclo della ceramica, argilla cotta e argilla cruda, a cura di Confartigianato di Vicenza – Distretto della Ceramica, porcellana e vetro artistico.

Alle 19, la cerimonia di donazione dei manufatti ceramici che entraranno a far parte della collezione del Museo Civico, in sala del consiglio comunale.

Alle 20.30 altro evento “fuori” festival con la mostra, sempre presso Le Nove hotel & restourant dal titolo Pittura con vista ceramica, a cura del Gruppo Sbittarte.

La serata si chiude con la musica, infatti dalle ore 21 in Piazzetta del Museo, il rock contest…per scatenarsi un po’!

Nuove imprese???

Il Festival della ceramica si arricchisce anche di iniziative non propriamente ceramiche. Ma pratiche e attuali, in periodo di poche certezze.

Alle ore 20.30 in programma presso la Sala Villanova-Zanolli, la sede di Novenergia (Via Padre Roberto, 50), un convegno dal tema Incubatori d’impresa e Start-Up: opportunità per le nuove imprese.

Interverranno su un tema tanto spinoso il dott. Michele Pellaso, dirigente regionale del settore industria artigianato; dott.ssa Gabriella Parmesan, responsabile incubatore Vega (Venice Gateway for science and Technology), il dott.Paolo Franceschetti di Salwa srl, il dotto Filippo Toniola del progetto Mind the place, la dott.ssa Valeria Ferraro, consigliere del Comune di Nove delegato alle politiche giovanili e del progetto regionale Veneto Smart Competition.

Una possibilità per parlare del futuro dell’imprenditoria giovanile???

Tre ceramisti e un po’ di fede

Mercoledì 11 settembre, alle ore 20.30 a Nove nella Sala Polivalente Pio X tre ceramisti si raccontano. Saranno presenti E. Stropparo, A. Bernardi e A. Spagnolo, con interventim del direttore del Museo Canova di Possagno, M. Guderzo e Don Dario Vivian della Facoltà di Teologia del Triveneto. L’incontro è realizzato in collaborazione con la Parrocchia di Nove.

 

Conosciamo Nove

Ancora nuovi appuntamenti nel paese della ceramica. Dalle ore 21, si comincia  con Alessio Tasca racconta la realizzazione dell’opera, in un video di mezz’ora di Ludovico Barettoni, dal titolo La Mura

A seguire il video dal titolo Storie di Nove, realizzato nel 2010 per la regia di Video EllePi di Luciano Pontarollo della durata di 50 minuti. Il video è un racconto dei ritratti di ceramisti realizzato dal Gruppo Giovani di Nove in collaborazione con l’Amministrazione comunale in collaborazione con l’Associazione Palomar. A cura di Cineforum Idea Nove. E sempre presso la Sala Polivalente Pio X.

Il piatto è fertile

Lunedì 9 settembre si continua a parlare di ceramica.

Alle ore 20.30 nella Sala Polivalente Pio X la conferenza dal tema Il piatto è fertile con A. Bernardi, B. Beltramello, E. Zampieri.

La ceramica ci parla

Il programma della XVI edizione della Festa della Ceramica di Nove.

La domenica, l’8 settembre, alle 18 presso la Barchessa della Fabbrica Antonibon – Barettoni in Via Molini, la conferenza sul tema Quando a Nove si inventava. La ceramica come produzione culturale. Con N. Stringa e M. Furlanetto dell’Associazione Culturale TRA – Treviso Ricerca Arte e Giovanni Favero dell’Università Cà Foscari di Venezia.

La sera alle ore 21, un nuovo documentario biografico per scoprire la figura di un pittore marostincense. Cosroe Dusi, un pittore alla corte dello zar. Il documentario della durata di 90′, il film è stato realizzato da Maurizio Mattin in occasione della mostra di Marostica. L’incontro è a cura del Cineforum Idea Nove, presso la Sala Polivalente Pio X.

Tutti per la ceramica

Il 7 settembre è il giorno ufficiale di apertura! Alle ore 16.30 in Piazzetta del Museo si inaugurerà l’esposizione Uno x 300 piatti popolari?

Il pomeriggio continua alle 17.30 con l’inagurazione della mostra personale del ceramista toscano Paolo Staccioli, di Scandicci in provincia di Firenze, all’Ex Mulino Antonibon.

Anche oggi un “fuori” festival, alle 17.30 sempre presso il Ristorante & Hotel Le Nove, aprirà la mostra fotografica dal titolo Inside the Mirror, protagonista Monia Merlo, in programma fino al 21 settembre.

Alle 19 al Mulino Pestasassi in Via Munari l’inaugurazione della mostra personale del ceramista marosticense Enrico Stropparo. Con il filmaker Michele Zampierin!.

La ceramica da celebrare

Con settembre arriva anche il mese delle XVI Festa della ceramica di Nove, paese della nostra provincia famoso fin dal Settecento per la sua produzione.

Dal 6 al 15 settembre numerosi appuntamenti per scoprire anche il rapporto che gli interpreti contemporanei hanno con la materia.

Anche se in realtà si comincia ufficialmente dal 7, il 6 sono in programma due appuntamenti da scoprire.

Domani pomeriggio anche qualche evento “fuori” festival in collaborazione dell’hotel e ristorante Le Nove. In particolare la mostra di Elvira Keller dal titolo Mondi Sommersi, in programma fino al 15 settembre e la mostra Le Nove ceramiche, in cui nove ceramisti si confrontano: Lee Babel, Enrico Stropparo, Cesare Sartori, Mariano Fuga, Antonio Bonaldi, Francesco Ardini, Paolo Pollionato, Giuseppe Facchinello, Emma Chiaro Racanello. La mostra è a cura di Silvia Imperiale e rimarrà aperta fino al 30 novembre.

Alle 21 nella Sala Polivalente Pio X, sarà proiettato un documentario del 2009 della durata di 90′ sulla produzione della ceramica con metodi tradizionale da parte di una minoranza etnica del sud ovest della Cina. L’evento è oraganizzato dal Cineforum idea di Nove.

Alla stessa ora si aprono i fuochi della fornace Stringa, in Via Munari, se impossibilitati a muovervi da casa ecco la soluzione, l’accenzione sarà trasmessa in streaming su www.noveyork.it