Fornaci rosse

La fine dell’estate porta con se ancora voglia di aggregazione. Quindi dal 21 al 31 agosto un nuovo festival vi aspetta.

FORNACI ROSSE che si svolgerà nel Parco di Via Carlo Farini naturalmente a Vicenza!

Tre giorni a ingresso libero con dibattiti, conferenze e concerti e con il servizio ristorazione!

Ma vediamo alcuni eventi!

Venerdì 29 agosto

Apertura alle ore 17.50 con l’inaugurazione.

Alle 18.30 il primo dibattito sul tema Terzo Settore e volontariato: quale futuro? interverranno Luca Rastello giornalista e scrittore, il deputato PD Daniela Sbrollini, il consigliere comunale Sel Valentina Dovigo, la responsabile del Terzo Settore Pd Veneto Piera Moro e il Sindaco di Santorso Franco Balzi.

Alle ore 20.30 presso lo Spazio Dinattiti si parla di Un dialogo sulla sinistra con Marco Revelli e Ilvo Diamanti.

Alle 22 il concero di Space Moquito e Bunnyver at the controls.

Sabato 30 agosto

Alle ore 18 incontro con Pierluigi Bersani con un incontro con i giovani!

Alle ore 20.30 presso lo spazio dibattiti si parlerà Quale Europa? Con Curzio Maltese  eurodeputato Lista tsipras – Gue e Flavio Zanonato eurodeputato Pd-Pse. Modera l’incontro l’economista Giancarlo Corò.

Alle ore 22 sul paclco principale gli Ex – otago.

Domenica 31 agosto

Alle ore 18.30 l’incontro dal titolo In ricordo di Silvio Lanaro con lo storico Emilio Franzina.

A seguire i saluti del vicesindaco Jacopo Bulgarini d’Elci  e Giuseppe Pupillo, presidente Istrevi. L’incontro è organizzato da istrevi Istituto Resistenza Vicenza a da Casa di Cultura Popolare.

Alle ore 19 si parla di Quale sinistra per uscire dalla crisi? Con Giulio Marco deputato Sel e fondatore di Sbilanciamoci, con l’eurodeputato Pd – Pse Brando Benifei, con il segretario Pd Veneto Roger De Menech, con il vicesegretario nazionale Gd Giacomo Possamai. Modera il giornalista Alessio Mannino.

Alle ore 20.30  si parla invece di L’Italia dei Diritti Civili: dalle promesse mancate al futuro che vorremmo. Con Flavio Romani presidente nazionale di Arigay e Sergio Lo Giudice deputato Pd. L’incontro è realizzato in collaborazione con Arcigay 15 giugno – Vicenza.

Il festival si chiude con Mauro Cecchin solo piano e Odd-Rey.

fornaci rosse

 

 

 

Annunci

Geometrie e corde di chitarra

Anche il primo sabato d’agosto offre al pubblico vicentino e ai turisti presenti nuove opportunità.

Il pomeriggio il doppio appuntamento con i Silent Play, organizzato da La Piccionaia – Teatro Stabile di Innovazione. Il percorso, il primo alle ore 18 e il secondo alle ore 20 Geometrie Palladiane, in partenza dalle scalette di Monte Berico. Costo del percorso 5 euro. 

Alle ore 21 invece per gli appassionati di musica, appuntamento al Teatro Olimpico con una nuova Openight dal titolo Open Guitar Nights, con Maurizio Filippi con la chitarra acustica, David Beltran Soto Chero con la chitarra classica  e Michele Calgaro alla chitarra jazz. Ingresso al concerto 5 euro, la cifra comprende anche una consumazione. Per info e prenotazioni dovete contattare la Società del Quartetto di Vicenza.

estate a vicenza

1 Agosto mio caro non ti conosco

Comincia il mese per eccellenza delle vacanze ma sono tanti gli appuntamenti che ci accompagneranno a settembre. Giusto una pausa per festeggiare ferragosto!
Il mese si apre quindi con tre appuntamenti tutti di sera. Alle 20 si inizia dalle Gallerie d’Italia di Palazzo Leoni Montanari apre le danze con la visita guidata alle collezioni permanenti (prenotazione consigliata al numero verde 800 559875) al costo di 5 euro. Alle 21 invece concerto di fiati con l’Elkom Ensemble. Anche il concerto al costo di 5 euro con consumazione (per la prenotazione consigliata ma non obbligatoria al numero già segnalato).

A Campo Marzo alle 21 si parte con Itinerari Letterari con quello dedicato a Neri Pozza. Il percorso parte per l’appunto da Campo Marzo per arrivare a Ponte San Michele. Vi accompagneranno Giulia Basso e Stefania Carlesso. Percorso con contributo libero.

Sempre alle 21 e sempre a Campo Marzo si può passare la serata in musica con un nuovo appuntamento il concerto dei Söndörgö i quali proporranno il loro Balkan World. La proposta musicale è sempre nell’ambito del World Music Live Festival. Ingresso libero.

estate a vicenza

Estratto di Sunset Limited

Nuovo appuntamento in Oasi! Giovedì 31 luglio l’Associazione Spritz Letterario ci aspetta a Campo Marzo nel suo rifugio…anzi Oasi.

A dissetare le nostre menti ci sono Antonio Mosele e Simone Picelli che leggono un estratto di Sunsetlimited dell’autore statunitense Cormac McCarthy.

Il testo teatrale va in scena per la prima volta nel maggio del 2006 a Chicago. Il testo presenta due personaggi, identificatii solamente come Nero e Bianco e tutta l’azione si svolge a New York nel modesto appartamento del Nero, qui i due parleranno del significato dell’esistenza, della sofferenza umana e di Dio.

Anche questo appuntamento è inserito negli eventi dell’estate di Vicenza ed è a ingresso libero.

estate a vicenza

Tintarella di luna e acqua

Nuovo appuntamento in Giardino con un racconto di impallidisce, diventando color luna!

Mercoledì 30 luglio presso il Giardino del Teatro Astra per la rassegna Tintarella di Luna con lo spettacolo di Titino Carrara e Giorgia Antonelli dal titolo L’Acqua della luna, un racconto romantico ma non mieloso. L’incontro di due anime, che si cercano, ma prima si devono perdere.

A causa dei posti limitati è consigliato prenotare. Chiamando il Teatro Astra al numero 0444 323725 oppure scrivento a info@teatroastra.it

estate a vicenza

Scegli tra Itinerari e Musica!

Venerdì 25 luglio tre appuntamenti nella notte vicentina!

Un Itinerario letterario, a cura dell’omonima associazione, dedicato a Neri Pozza e dal titolo Da Campo marzo verso Ponte San Michele. Con Giulia Basso e Stefania Carlesso. Ingresso a contributo libero e alle ore 21 con ritrovo a Campo Marzo.

Venrdì è in programma un altro Openights, sempre nella cornice di Palazzo Leoni Montanari, alle ore 20 visita guidata al palazzo al costo di 5 euro, mentre alle 21 Passo a due per Arpa e marimba con Eleonora Volpato all’arpa e Nicolò Valente con la marimba. Ingresso solo al concerto 5 euro ingresso gratuito per i ragazzi fino ai 14 anni ed è compresa una consumazione.

Anche nel giardino del Teatro Astra alle ore 21 si parla di musica. Phil Cody & Band, Musica Intus in collaborazione con La Piccionaia Teatro Stabile di Innovazione. Ingresso 20 euro.

estate a vicenza

Ritmi sinuosi tra reperti e giardini

L’estate metereologica non sembra voler arrivare stabilmente, ma nulla ci distoglie e ci impedisce di ricercare la bellezza nei luoghi della città.

Ieri sera si è svolto il terzo appuntamento con Vicenza salotto urbano,  eventi organizzato da Theama Teatro, in collaborazione con il Comune di Vicenza, che ci fa vivere musei in maniera inconsueta, scoprire giardini che sono praticamente sempre chiusi da pesanti portoni!

L’appuntamento è alle 21 al Museo Diocesano in Piazza Duomo, molta gente, me compresa siamo arrivati presto, già alle ore 20.30 e come nella buona tradizione italiana, non siamo minimamente capaci di metterci in coda! Comincio pertanto a farmi domande sullo svolgimento ma soprattutto su cosa la gente sarà disposta a fare pur di vedere.

Si aprono i portoni e la fiumana di gente di distribuisce, ma attenzione dove mettete i piedi! Davanti a noi infatti una delle Coltri Stanche, Tiziana Bolfe, parte con il suo rito, come una sacerdotessa ci conduce all’interno del museo che custodisce con altre due compagne, interpretate da Lucy Briaschi e Vallina Meneghini.
Partenza dall’uovo che campeggia all’ingresso del museo ed è come se il grande oggetto di marmo, quasi rappresentante dell’oracolo di Delfi, segni l’inizio e la fine della scoperta del museo attraverso gli occhi e le movenze di tre statue neoclassiche che stufe della loro condizione d’immobilità si riappropriano del loro corpo. I reperti, altomedievali e longobardi che si trovano durante il percorso, rivivono! Nel seguire il corteo, quasi tragico, composto dalle donne, l’ansia di perdersi un solo prezioso attimo, rischiando così di inciampare o peggio di strappare il lungo peplo delle “statue”.

Tra i momenti più intensi del persorso, quello che ha visto riunite le tre donne presso la vasca di origine romana e utilizzata per un lungo periodo come fontana pubblica, utilizzata per giocare con un’acqua fantasma, simulando giochi d’acqua rifrenscanti ma anche simbolici. Nel momento in cui si arriva alle sculture colossali, un tempo collocate in cima alla facciata del Duomo, il caos, ed ognuno di noi deve scegliere chi seguire. Ognuna di loro era in un posto diverso, con la consueguente curiosità da parte di tutti di vedere cosa facevano le altre….ma è il momento di ritornare verso l’uscita, ritorniamo all’uovo, sulla cui sommità di uniscono le tre grazie, pronte a chiedere qualcosa, all’oracolo che protegge quel luogo.

Usciti dal museo, scopriamo un altro posto, il brolo e il chiostro che chiuso generalmente dalla vista e dal diletto finalmente si apre al pubblico…qui ci aspetta primo un momento di letture, sul tema della bellezza con Carlo Properzi Curti e poi sotto la Loggia Zeno, un’elegante costruzione della fine del Quattrocento, i suoni di Giuseppe Dal Bianco. Musicista e compositore, il suo ricco armamentario musicale, comprendeva una collezione ampia di strumenti a fiato proveniente per lo più da luoghi esotici, pochi e piccolissimi strumenti a corda…prima restia ad un ritmo così lontano, poi mi sono avvicinata lentamente e aspettanto, da un momento all’altro, un serpente sibilante uscire da un cesto. Con amore e silenzio zen il musicista lasciava parlare la musica e ogni volta che si apprestava a suonare uno strumento, la perfezione del momento costituiva un vero e proprio rito. Prendendo anche lo strumento più massiccio con la delicatezza che ognuno di noi useremmo con l’oggetto più prezioso che abbiamo!

La fredda notte, e siamo a luglio, comincia a farsi sentire ma coperti dalla sensazione della bellezza, che si manifesta in molteplici arti, ritorno a casa soddisfatta! Appuntamento a lunedì prossimo con l’ultimo salotto urbano per un’estate strana!

IMG_6882

IMG_6883

IMG_6884

IMG_6885

IMG_6886

IMG_6893

IMG_6898

IMG_6900

IMG_6901

IMG_6902

IMG_6905

IMG_6906

IMG_6907

IMG_6908

IMG_6918

IMG_6921

IMG_6922

IMG_6923

IMG_6928

IMG_6929

IMG_6930

IMG_6934

IMG_6938

IMG_6939

IMG_6940

IMG_6946

IMG_6950

IMG_6952

IMG_6957

IMG_6964

Questa miniera

Per la serie Cineambulante, domenica 20 luglio alle ore 21.15 presso i Giardini Salvi, sarà proiettato il film documentario di Valeria Allievi Questa Miniera.

Film del 2013 presentato in molti concorsi e della durata di 73 minuti, la regista ci racconta quello che succede attorno alle attività dismesse. Quelle in cui ci lavorava tutta la città e quando cessa di lavorare lascia un vuoto! Il luogo è Cogne con la sua miniera più alta d’Europa. Verso la chiusura è vista dagli abitanti del luogo come un modo di annullare le loro origini.

Qui il trailer!

estate a vicenza

 

 

I giardini dei musei in musica

Il sabato sera due nuove opportunità musicali! Entrambi alle ore 21 in due giardini di musei, tra Monte Berico e il centro storico.

Si parte da una location poco usata di recente, il Giardino di Villa Guiccioli cioè il Museo dei Risorgimento e della Resistenza a Monte Berico con Farlingaye Hight School e Jazz Band in concerto.

Concerto a ingresso libero

Mentre in città, nel giardino del Teatro Olimpico una nuova Openights! Con La Grande canzone italiana a bassa voce. Con Claudia Valtinoni (voce) e Toni Moretti (basso). Ingresso al concerto 5 euro compresa la consumazione, gratuito fino ai 14 anni.

estate a vicenza

WMLF#3 ed Openight

Venerdì 18 luglio nuovo appuntamento con la musica mondiale!

Sempre nella location di Campo Marzo un nuovo concerto gratuito alle ore 21.

Organizzato da Framevolution e World Music Management.

Si ascolteranno melodie New Celtic con i Fullset.

 

Sempre venerdì 18, altro posto altro genere di musica! Palazzo Leoni Montanari vi aspetta per la seconda serata di Openight. Alle ore 20 visita guidata alle collezioni e alle 21 concerto.

Entrambe le attività al costo di 10 euro (+ consumazione); Solo visita guidata 5 euro solo concerto Da Bach a Morricone da Mozart ai Beatles quartetto Quartini (archi) 5 euro compresa la consumazione. Ingresso gratuito fino ai 14 anni.

estate a vicenza