Il teatro fa Crash: 1 settembre

Ultimo giorno di Festival.

La mattina a Valdagno ricominciano i workshop e la sera dalle 19, aperitivo con gli attori e delle Bancarelle…

Questa sera tre spettacoli, dalle 20.30 con Tra acque e treni di Municipale Teatro. Lo spettacolo racconto del viaggio di due aspiranti esploratrici, che perdendosi nelle vie di una città, riscoprono se stesse. Il lavoro parla di territorio e come questo è chiamato a fare teatro. Municipale Teatro, nasce nel 2009 a Torino, cliccate sul nome per scoprire qualcosa di più!Regia di Chiara Lombardo, con Giulia Bavelloni e Daniela Pisci

Lo spettacolo successivo  si intitola Darla via … la mia famiglia. In scena ConsorzioScenico, gruppo di attori under 35 riunitisi a Trieste nel 2011. Ancora la famiglia come metafora della società, sentimenti, diritti, bambini. Il tema della gestione economica al tempo della crisi. Di Carlos Liscano (traduzione di E. Patanè), regia Consorzio Scenico con Xenia Bevitori, Roberta Colacino, Paola Saitta e Lorenzo Zuffi.

L’ultimo spettacolo in concorso va in scena sempre nel Parco La Favorita di Valdagno, prima della premiazione. Dal titolo Bordermindproject, nato dalla collaborazione tra Anticamera Teatro e Grimaco MovimentiUmani.

Il nucleo del lavoro nasce nel novembre 2012, grazie ad una residenza teatrale in Palestina, conducendo un laboratorio rivolto a 15 giovani palestinesi. Il tema della performance è sulla separazione delle barriere ed è fortemente influenzato dal luogo e dal nostro vivere. Ideazione e regia di Marco Manfredini, con Elena Pisu. Anticamera Teatro e Grimaco MovimentiUmani…scopriteli!

Seguirà la premiazione!

Annunci

Il teatro fa Crash: 31 agosto

Secondo giorno, di collisione teatrale, e se ieri giornata dedicata alla letteratura, mentre sabato e domenica tanto teatro.

Già il 1 agosto ho postato un articolo con l’elenco dei workshop che sono in programma e condotti dalle compagnie teatrali in concorso.

La location è il Parco della Favorita a Valdagno.

Prima dell’inizio degli spettacoli un aperitivo con gli attori e un momento ristoro.

Alle 20.30 il primo spettacolo ha inizio con lo spettacolo in concorso dal titolo Crepacuore di Industria Indipendente. Protagonista è Maria, una ragazza alle prese con le maldicenze diffuse in paese. Tra gli elementi della scena: una sedia, l’attrice stessa, un barattolo pieno di ciliege e tre fotografie della scena del crimine. Di erika Z. Galli, regia di Martina Ruggeri con Diletta Acquaviva.

Industria Indipendente è collettivo artistico nato nel 2005 a Roma, per conoscerlo meglio vi lascio il link del loro blog.

 

Dalle 22 in po il secondo spettacolo della serata, dal titolo Religious di Farmacia Zoo: È. Ci presentano una serie di storie  della famiglia, il lavoro, le interazioni sociali e i rapporti di coppia. Quindi tutta una serie di dianmiche dell’appartenenza che seguono delle ritualità e dei riti. Di Gianmarco Busetto e Carola Minincleri con Alessia Barbiero, Debora Slanzi, Enrico Tavella e Gianmarco Busetto. Farmacia Zoo: È è un collettivo nato a Marghera nel 2006.

La serata di spettacoli si svolgerà al Parco La Favorita di Valdagno (V.le Duca d’Aosta).

Il teatro fa CRASH

Tra agosto e settembre, Valdagno, città che ci ha regalato una serie di iniziative lunga tutta l’estate.

Il 30, il 31 agosto e il 1 settembre, il teatro ci insegna, ci coinvolge, ci parla attraverso workshop, presentazioni di libri e naturalmente teatro. Tre giorni per cinque compagnia di ricerca proveniente da diversi ambiti.

Il tema di questa edizione è Qui ci sono io, e sviluppa il tema della ricerca del luogo e su come questo potrebbe condizionare la nostra identità! Sono molte le domande, il nostro agire può modificare il luogo in cui vivo? C’è relazione tra individuo, territorio e creazione artistica? Gli spettacoli e i workshop iniziano il 31 agosto, ma l’apertura del festival riserva le sue sorprese.

Alle ore 20.30 ci sarà l’apertura ufficiale di questa edizione, nella cornice di Palazzo Festari. Il presidente di giuria di questa edizione, Giuliano Scabia, presenta il suo libro Canti del guardare lontano (Einaudi 2012), durante la serata il libro sarà presentato con una reading – performance a cura dell’autore e di Livello 4 (in collaborazione con Guanxinet).

L’opera si pone a confine tra teatro e poesia. Raccontandoci il fascino dell’avventura umana. Un viaggio immaginario in cui un cavaliere con il suo cavallo cerca il SENTIERO COMINCIA, esplorando gli spazi infiniti, chiedendo all’umanità di seguirlo.

La serata è a ingresso libero. Ore 20.30 Palazzo Festari a Valdagno.

Il workshop fa CRASH

Nell’ambito di CrashTest Festival in programma dal 31 agosto al 1 settembre, vengono promossi nei giorni 31 agosto e 1 settembre. Cinque workshop con le compagnie finaliste.

I cinque workshop tutti gratuiti prevedono la preiscrizione (fino al 30 agosto), tramite mail, scrivendo a info@crashtestfestival.it o telefonando al 3457004703.

Il luogo per la pratica sarà la Galleria Civica Villa Valle di Valdagno.

31 agosto:

Dalle 14.30 alle 16 sarà a cura del collettivo Industria Indipendente. Il collettivo artistico ha sede a Roma. La loro ricerca è rivolta a diversi ambiti: arti visive, performative e teatrale. Oltre che esporre nell’ambito di mostre collettive e personali, portano avanti anche un’importante ricerca teatrale. La sera del 31 agosto portano in scena Crepacuore, spettacolo che nel 2011 vince il premio Martelive, il 1° premio alla Corte della Formica (Napoli) e al Teatro Riflessi (Catania).

Dalle 16.30 alle 18 il workshop sarà invece condotto da Farmacia Zoo: È . Il collettivo artistico si unisce nel 2006 con sede a Marghera. Suggerisce percorsi alternativi al vuoto e alla contemporaneità, divenendo il punto di partenza della loro immagine artistica. Una piattaforma in perpetuo divenire. Anche loro la sera del 31 agosto presenteranno il loro lavoro.

1 settembre:

Il primo dei tre workshop della giornata ha inizio alle ore 11 – 12.30, con la compagnia Municipale Teatro, la prima delle due compagnie torinesi che incontriamo, si formano appunto nella città piemontese nel 2009, si definiscono residenza teatrale leggera, attualmente hanno sede nella cosiddetta Casa del Quartiere e il loro lavoro attinge da lì, perchè gli spettacoli e i progetti nascono da storie di quel quartiere. La sera di domenica 1 settembre presentano Tra acqua e treni, spettacolo finalista al Festival Scintille ( Asti teatro).

Dalle 14.30 alle 16 a guidarci ci sarà Consorzio Scenico, gruppo di professionisti teatrali under 35 di Trieste, fondata nel 2011. Il termine consorzio indica l’esigenza di creare sinergie con altre realtà. La sera presenteranno Darla via … la mia famiglia.

Dalle 16.30 alle 18, ultimo workshop con Anticamera Teatro Grimaco Movimenti Umani. la lunghissima denominazione indica le sue componenti della scena teatrale. Da un lato la compagnia Anticamenta, insieme dal 1997, nasce con lo scopo di sperimentare nuovi modi di espressione e comunicazione nel far teatro. Teatro come esperienza dello spettatore e dell’attore. la Grimaco Movimenti Umani, nasce invece nel 2004, creando spettacoli in cui la danza si affianca a movimenti teatrali. La loro collaborazione nasce dal progetto che porteranno in scena nella serata dello spettacolo del 1 settembre intitolato Bordermindproject.

L’adesione è entro il 30 agosto...mi raccomando non perdeteveli se potete!