Carta color carbone con un tocco di Blanche

Ancora una voltra varco i confini provinciali per parlarvi di un collettivo artistico che mi sta parecchio a cuore. Il collettivo Blanche che raccoglie tanti creativi del nostro territorio più una scrittrice marchigiana, arriva dopo varie tappe anche a Treviso in occasione del Festival Carta Carbone. Quest’anno a Treviso si inaugura quello, che gli auguriamo possa essere, solo il primo di una lunga serie di Festival Letterario per abituare la gente a vivere constantemente con un libro in mano. Numerosi sono gli eventi che dal 17 al 19 ottobre vedranno la città come una libreria diffusa, in cui eventi e presentazioni si susseguiranno.

La nostra diafana e luminosa amica avrà quindi un conpito di spicco tra gli eventi proposti. L’abito scultura fatto vivere con il corpo e la voce dell’attrice Valentina Ferretto, le parole dei taccuini di Silvia Seracini e naturalmente l’abito scultura di Elvezia Allari. Fanno attivamente parte del collettivo la grafica Patrizia Peruffo e il fotografo ufficiale Luigi De Frenza.

Per il collettivo Blanche appuntamento alle ore 21 di Venerdì 17 ottobre presso la Libreria Canova Piazzetta dei Lombardi 1, si svolgerà un nuovo capitolo de Le petit tour de Blanche, dal titolo Treviso è una valigia. Ed eccovi quello che non dovreste assolutamente perdere:

Una frusciante creatura arriva in città e, disperata, si rifugia in una biblioteca dove un uomo è immerso negli studi. Lei ha perso un amore, lui ama la ricerca. Lei scrive ad alta voce e incide la sua vita a colpi di parole. I silenzi di lui parlano, levigando le durezze e la rigidità del bagaglio teorico dello studioso. Un taccuino da riscrivere, un abito da sfogliare, mille racconti da leggere e assaporare
strato dopo strato, come quelli di un tiramisù… anche se un po’ amaro. Sebbene Blanche sia affranta per questioni sentimentali, la fibra resistente del suo cuore riesce a elevare cattedrali di gioia dalle rovine di una storia. E per riconoscere il lieto fine, spesso è sufficiente osservarlo dall’alto, come da
una terrazza panoramica affacciata sulla notte che accende di magia l’unione fra l’anima della città e l’architettura che ne sta alle fondamenta.
Interpreti e Personaggi: Valentina Ferretto (Blanche); François Bruzzo (il Professore). Elvezia Allari, artista abito/scultura; Silvia Seracini, scrittrice e bibliotecaria; Valentina Ferretto, attrice e performer di Blanche; Patrizia Peruffo, graphic designer e taccuini d’artista; Luigi De Frenza e Gian Pietro Cazzola, fotografi. François Bruzzo è attore, saggista e docente di Letteratura Francese alla IULM di Milano.Testo di Silvia Seracini, editing a cura di Bruna Graziani. Letture a cura di François Bruzzo. Alla fisarmonica, Federico Zugno.

blanche

Per il programma completo del Festival cliccate qui

Un mini – laboratorio per aiutare Blanche

Si scrive, si impara si migliora! La luminosa amica Blanche, prima di intraprendere un nuovo viaggio in giro per il mondo, si riposa sui colli vicentini, per riposarsi si ma anche per mettere in ordine le carte e gli appunti che ha collezionato nei lunghi mesi di viaggio!

Il 7 e l’8 setttembre, nella cornice della Casa Guest House “La Tramontana”, di Altavilla Vicentina, vi ospita per accompagnarvi in un viaggio con i taccuini. (sito alternativo)

Il mini – laboratorio è realizzato in collaborazione con Racconti di città, sabato 7 settembre dalle 15 alle 18.30 e domenica 8 settembre dalle 10 alle 13.30. Alla fine di entrambi due momenti conviviali con buffet/brunch.

I posti sono limitati, le iscrizioni sono aperte fino al 2 settembre, per iscrizioni contattate Silvia Seracini silviaseracini@yahoo.it; 339 2971384.

Il costo: laboratorio + buffet 30 euro, per entrambi i laboratori 50 euro.

Un coniglio scappa tra i colli

Un appuntamento atteso e naturalmente, come tutto quello che si attende con ansia, non goduto pienamente! Ecco la sensazione di oggi! Tanta l’attesa da settimane per la serata sui colli, per rivedere Blanche, per rivedere Elvezia…ma arrivano le incombenze familiari….che mi costringono ancora una volta a rimandare il momento tanto atteso.

Mi trasformo addirittura..indossando un delizioso vestitino e osando un tacco che certo non sono molto abituata a portare! Il traffico cittadino e finalmente l’immersione nei colli, ad Arcugnano per godere di tranquillità per la vista e per lo spirito! La Locanda degli Ulivi è una visione, spazi ampi, cura, la sensazione di essere in un ambiente familiare.

L’intera locanda è abitata dalle creazione di Elvezia, gli accessori e i vestiti di Blanche sono un po’ dappertutto, l’atmosfera e tranquilla e ovattata, tanti amici, tante storie e sulle note della Rhapsody in Blue suonata dalla pianista Angiola Maria Grolla, la musica di  George Gershwin mi ha trascinata in un lento con un bellissimo principe azzurro, con tanto di occhi celesti e capelli dorati…no non era la mia dolce metà, mi ha momentaneamente ceduto alle braccia di un altro cavaliere che mi ha fatta volteggiare e sentire leggera!

Come il coniglio della celebre favola, anche a me tocca scappare, si è fatto tardi! I parenti aspettano… 😥

 

IMG_5827

IMG_5826

IMG_5828

IMG_5829

IMG_5831

IMG_5832

IMG_5836

IMG_5837

IMG_5838

IMG_5839

IMG_5853

IMG_5854

IMG_5857

La prossima settimana una cenetta con quel che resta della mia famiglia…in una locanda in mezzo agli ulivi?

 

La nostra Blanche sbarca in laguna

Nuova tappa per la nostra eterea e luminosa amica. In questa nuova tappa del suo viaggio di non tornare a Vicenza ma di approdare in laguna. Venezia con il suo fascino orientale e dalle tante attrattive artistiche non potevano lasciare indifferente  la colta Blanche.

Dal 29 giugno (fino al 19 luglio), sarà ospite a Venezia presso la Galleria Françoise Calcagno Art Studio (Campo del Ghetto nuovo 2918).

Ma quando Blanche si sposta, si sa! Porta con se ogni cosa e molti amici. Ad accoglierci infatti dalle 11.30  ci saranno gli habits de Papier di Elvezia Allari, i racconti visivi di Silvia Seracini e Patrizia Peruffo. Blanche prenderà vita con Valentina Ferretto e le letture di Giovanni Todescato. In più il suono del violino di Bruna Barutti.

Correte a conoscerla