Boomart//Skins

Domenica 18 gennaio, presso il CS Bocciodromo di Via Rossi 198, al via l’arte! Con i giovani interpreti di Boomart/Skins.

La mostra d’arte collettiva vede la partecipazione di numerosi giovani interpreti, che attraverso numerose manifestazioni, dalla fotografia, alla pittura, illustrazione e arte del tattoo.

I protagonisti sono:

Anita Passuello, Chiara Bettega, Giulia Passerini, Chiara Mantello, Davide Dalmanzio, Mirco Bordin, Beatrice Zambon, Alexander Papadoupulos, Leonardo Alfrediani, The Original Dave Guccione, Bessie Secor, Diego Pianalto, Ong Ngoc Phuong, Arte Viva Tatoo. In programma anche una performance di boddy art con Cristina Tonon/Elektra Brown, con la collaborazione dei ragazzi di Serimab.

A seguire concerto jazz con i musicisti del Bocciodromo Jazz Band

boom art

Annunci

Una, nessuna, centomila donne

Come avevo accennato nel precedente post, il mio tardo pomeriggio scledense non finisce con lo Shed!

Sapevo che a Schio era in corso per tre giornate anche un’altra mostra, ma pensavo di non farcela, già allo Shed sono arrivata alle 18.45, ma la fortuna ha voluto di incontrare proprio lì una delle artiste e avere la possibilità di vedere la mostra!

Direzione Palazzo Toaldi Capra, a pochi metri da dove sono! Qui l’esposizione vede donne che parlano di donne, tutte con linguaggi diversi. E dopo un uomo che vede le donne, anche della sua vita, in maniera maschile, ecco che l’altra metà del cielo viene analizzata nuovamente da donne.

Mi trovo davanti per prima cosa, una scultura, opera di Ivana Galli, che analizza La gabbia dell’essere, il mestiere più difficile che possa esistere!  La scultura è composta da un busto di donna, con tanto di serratura, inserito e al cui bacino è avvinto dalle stecche che ricordano da un lato le ingombranti strutture che torturano le donne fino alla metà dell’800 per dare volume ai vestiti, dall’altro sembra una struttura quasi stellare, per i molti centri di influenza della donna e tante chiavi. Un invito a cercare la giusta chiave per aprire il cuore di una donna. Anche un’altra artista ha utilizzato questa importante struttura per parlare di una condizione femminile, Jana Sterbak con l’opera Remote Control II del 1989.

La gabbia dell'essere
La gabbia dell’essere
La gabbia dell'essere
La gabbia dell’essere

Attorno ruotano le fotografie, e quindi continuiamo proprio con Ivana e il suo omaggio a Frida Kahlo, una delle mie pittrici preferite è incarnata da una amica artista Elvezia Allari, dai tratti naturalmente sudamericani è perfetta per riportare in vita  questa stupenda donna, che ha sofferto moltissimo ma ha anche attratto tanto grazie alla sua sensualità! Fotografie stampate su plexiglass che si arricchisce di elementi vegetali.

Foto di Ivana Galli
Foto di Ivana Galli
Omaggio a Frida Kahlo
Omaggio a Frida Kahlo

IMG_1505

IMG_1506Il mio giro in sala continua con le fotografie dal mondo, anzi precisamente dalla Palestina, di Odilla Dal Santo, immortalando il mondo vissuto dalle donne, in quella terra lontana, svolta prevalentemente nell’ambito della famiglia.

Donne in Palestina
Donne in Palestina

Ancora il mondo e le sue diverse e bellissime donne, sono al centro del reportage di Anna Dionisi, spesso immortalate con gli abiti tradizionali, un attaccamento alle tradizioni e un riconoscimento della propria identità all’interno della comunità.

Anna Dionisi e le sue donne
Anna Dionisi e le sue donne

Continuando il mio giro incontro Bessie Secor, che porta la donna nella natura. Del resto in qualsiasi religione politeista sono donne le dee che sono associate alla natura, alla creazione e quindi alla fertilità. Le donne di Bessie riflettono una natura senza tempo, entrando in contatto con i molti elementi che fanno parte del creato.

Bessie Secor, natura senza tempo
Bessie Secor, natura senza tempo

Natura senza tempo

Ultima tappa del mio viaggio in queste molteplici donne, sono le fotografie di Elena Zuccollo, la quale ci porta nel mondo femminile dei luna park. Un lavoro spesso nomade e assolutamente faticoso. Ma qualche volta da questo lavoro possono nascere delle stelle, coma la tv ci insegna!

Pink Moon by Elena Zuccollo
Pink Moon by Elena Zuccollo

IMG_1520

IMG_1521

Per vederla avete ancora tempo fino ad oggi, apertura dalle 16 alle 19!

 

Ritratti di donne in mostra a Schio

A Schio in mostra i ritratti di donne. Venerdì 22 novembre alle ore 18.30 Ritratti di donne si inaugura la mostra collettiva fatta di donne e che parlano di donne.

Presso Palazzo Toaldi Capra a Schio ed esporranno le artiste:

Anna Dionisi, colti al volo nelle strade dei diversi continenti; Bessie Secor ritratti femminili colti nella natura atemporale; Elena Zuccollo con le sue Pink Moon, donne legate al mondo delle giostre; Odilla Dal Santo che propone il suo reportage in Medio Oriente e Ivana Galli che attraverso la frase l’altra parte di te t’avvolge nell’essere un tutt’uno, omaggia Frida Kahlo.

Aperta fino a lunedì 25 novembre con i seguenti orari:

venerdì 22 ore 18.30 – 20.30
sabato 23 ore 9.30 – 13.00 e 16.00 – 22.00
domenica 24 ore 9.30 – 13.00 e 16.00 – 19.00
lunedì 25ore 16.00 – 19.00

La mostra fa parte del ciclo di eventi Corpo Vs Corpus

mostra ritratti di donne