Fiori violenti

Atipografia continua a stupirci con nuovi interessanti progetti.

Sabato 21 marzo ci invita pertanto a scoprire l’opera di Mattia Bosco, con l’opera dal titolo Fiori Violenti.

La forma e la materia sono i protagonisti di questa mostra  e ancora sarà il legno ad entrare nei luoghi dell’ex tipografia. Istallazioni site specific che andrà a ricreare delle ossa vegetali o come le intende lo stesso artista gli ultimi fiori che nascono da un gesto violento, spezzati ed esposti nel loro intimo.

Mattia Bosco “Gli alberi seguono una legge precisa secondo la quale si sviluppano in infiniti modi, ma tutti sono ancorati al suolo, non si può dare un albero senza radici, l’albero è sviluppo verticale a partire da un punto, non può muoversi da lì se non ramificandosi, bilanciando i rami che cercano la luce con quelli che sono nel buio della terra“.

Un fenomeno ben descritto dalla scienza e catalogato nel Fototropismo.

Durante l’inaugurazione la curatrice Elena Dal Molin ha invitato quattro giovani voci di spicco del panorama letterario italiano a parlare proprio dell’opera di Bosco, Benedetta Tobagi, giornalista, scrittrice e membro del CdA Rai, Orazio Labbate, autore di Lo Scuru,candidato al Premio Campiello 2015, Maurizio Torchio, autore del romanzo Cattivi, e Alcide Pierantozzi, già autore di Uno in diviso.

La mostra aperta fino al 23 maggio, 

Orari di apertura: da mercoledì a domenica – dalle 15 alle 20
lunedì e martedì su appuntamento. Ingresso con tessera associativa con validità annuale al costo 5 euro.

18107_802176943169362_2464265876024149347_n

Annunci

Atipografia benedetta dalla pioggia

Ognuno di noi possiede una particolare energia e la trasmettiamo anche ai luoghi che abitiamo. Ma i luoghi che abitiamo hanno una loro diversa e unica caratteristica il profumo! Non ditemi che non vi capita mai, magari dopo qualche giorno in più di assenza di entrare dal portone di casa e ritrovare l’odore che avete sentito la primissima volta che avete varcato quella soglia? Una soglia trovata con fatica, inzuppati e quasi sconvolti che molti vicini negozianti non sapessero darci un’indicazione. Ma una volta che i due pulcini hanno varcato le soglia, la meraviglia!

Entrando da Atipografia e addentrandomi per tutto lo spazio ho trovato l’energia latente ma anche una nuova, ma su tutto l’odore inconfondibile di nero inchiostro. Un’inaugurazione benedetta dalla pioggia che varcava i confini stessi dello spazio, tra cortili interni e la pioggia, incurante della vernice, passava il limite del vetro, per realizzare insieme all’artista la propria istallzione.

Il nuovo contenitore di arte contemporanea in una delle cittadine più produttive del Veneto, che tira fuori anche il suo fiuto per l’arte, con l’aiuto dei migliori creativi arzignanesi, come  la curatrice Elena Dal Molin e l’artista, nonché altra mente di questa impresa culturale, Andrea Bianconi!

Avvolto da una luce attenuata e avvolgete che faceva risaltare l’architettura stessa del luogo con i tanti elementi che provengono da un passato fecondo, passando dalla parola scritta all’immagine, per ora quelle dell’artista internazionale Andrea Bianconi, che ha modificato lo spazio ed il tempo. Disegni sui vetri, sui muri, opere site-specific, come le tante gabbie nere che avrei voluto vivere come un rifugio, quello che cerco costantemente. Scatole di tutte le dimensioni con altri segni che però come la natura della cose, non riescono a stare in pace e al sicuro su un foglio bianco ma necessitano di più spazio. Quelle pareti in cui a volte la fredda struttura si rendeva visibile, era il nuovo spazio in cui i disegni di Bianconi nuotavano e si liberavano. L’intenzione dell’artista è quella proprio di liberarci, le gabbie sono al contempo limitate e illimitate, dallo specchio che sfonda lo spazio e non riusciamo ad afferrarlo così ci tocca seguire un flusso, quello dato dalle linee che costituiscono dei percorsi in cui il nostro occhio si aggrappa per uscire dal tunnel, fatto da una città che è insieme posto in cui si identificano e vivono molteplici persone e in cui ognuno di noi compie un percorso solitario e personale. Calore e senso tattile della legna che copre due pareti dello spazio, in cui sono fissati segni labili come l’amore stesso, un sentimento che riscalda e che brucia il corpo e l’anima. Ma servirà anche ad alimentare il caminetto sulla parete di fronte? La serata è ulteriormente scaldata dalla scelta di cibi e di bevande tradizionali e di sostanza, niente nouvelle cousine!

Tra gli elementi preesistenti e che sotto le mani dell’artista muta, troviamo il vecchio sistema di riscaldamento, che vive il luogo come istallazione permanente, assumendo feroci connotati.

Da Atipografia spazio anche alla comunicazione, attraverso una web radio, che ha inaugurato le sue trasmissioni proprio durante la serata di vernissage.

Ecco le modalità di accesso! Aperta dal mercoledì alla domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 20, l’ingresso prevede la tessera associativa, che fino alla fine dell’anno ha un costo di 8 euro, mentre per l’anno prossimo 20 euro.

Uno sguardo alla web radio!
Uno sguardo alla web radio!

IMG_0143

IMG_0140

IMG_0141

IMG_0142

IMG_0144

IMG_0145

IMG_0147

IMG_0186

IMG_0162

IMG_0149

IMG_0156

IMG_0157

IMG_0163

IMG_0167

IMG_0168

IMG_0170

IMG_0174
Ecco cosa ho per la testa! I segni di Andrea Bianconi esprimono senza saperlo la confusione che regna sovrana in me!

IMG_0175IMG_0176

By pass sul Lastrico

Ancora un buon motivo per andare ad Arzignano.

Il 6 luglio secondo appuntamento con By pass e la rassegna dedicata alla metà del cielo vissuta dall’uomo. Appuntamento con Maurizio Lastrico, comico cresciuto sul palco di Zelig, il quale dedicherà il suo spettacolo su cronache su personaggi che popolano la politica e la tv. Il tutto farcito da processi linguistici mai scontati.

Appuntamento alle ore 21.15 al Parco Villa di Brusarosco. Prevendita presso la Biblioteca Badeschi dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 19. Biglietto intero 12 abbonamento 35.

bypass02

Notti bianche con una Piccola Bottega

In occasione della Notte Bianca della città di Arzignano, oltre che i consueti negozi aperti, potrete trovare anche musica.

Tra gli eventi che sicuramente riguarderanno la cittadina, vi segnalo il concerto della Piccola Bottega Baltazar.

Il concerto inzia alle ore 22 in Piazza Libertà e sarà completamente gratuito

Buon ascolto

Piccola Bottega ma con tanta poesia

Bypass al testosterone

Altra città altre proposte teatrali per un’estate più sopportabile in città una nuova rassegna che accompagna molte estati arzignanesi. La rassegna By Pass 2014 è dedicato quest’anno all’universo maschile con tutte le sue complessità!

Il primo appuntamento è il 27 giugno alle ore 21.15 con Gioco di mano di Carrozzeria Orfeo. Il protagonista ripercorre la sua vicenda familiare fatta di fitte trame e relazioni, un percorso che attraversa varie generazioni.

Ingresso con biglietto, intero 12 euro con la possibilità di abbonarsi ai quattro appuntamenti in programma al costo di 35 euro. Prevendite presso la Biblioteca Badeschi dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 19.

bypass01

Alziamo il sipario: settimana dal 16 al 22 dicembre

Per entrare nell’aria di festa, il sipario di apre per due volte questa settimana e solo di domenica 22 dicembre.

A Vicenza al Teatro Spazio Bixio alle ore 21, la musica è protagonista con Il Gospel del semplice canto corale alla vera condivisione. Soprani: Amalia Sabino e Beatrice Bedo. Contralti: Alessandra Ferrari, Maria De Toni. Tenori e Bassi: Gianluca Macchini, Donato Santoro, Mario Zilio e il direttore Franco Tufano. Questi è cantante professionista da oltre vent’anni nel campo del vocal – cocking e accompagnerà il pubblico in un viaggio musicale alternando brani del repertorio Gospel moderno a brevi approfonfimenti sulle tecniche di respirazione diaframmatica.

Per prenotazioni info@theama.it oppure0444322525 dal lun al ven 10-13 e dalle 14 alle 18. 345 7342025 tutti i giorni dalle 10 alle 18.

Il secondo appuntamento, sempre previsto per domenica 22 dicembre alle ore 21.15, ad Arzignano è con Thanks for vaselina di Carrozzeria orfeo. Lo spettacolo è un ringraziamento da parte nostra verso chi si prende il disturbo di non farci troppo male. Racconta la storia degli esseri  umani sconfitti e abbattuti.

Seguirà la performance di Francesca Dafne Vignaga.

Ingresso unico 10 euro, info@trendeventi.it oppure un sms al 347 9505506.

Questo è l’ultimo evento per By Pass 2013.

Alziamo il sipario: dal 9 al 15 dicembre

Il primo appuntamento in questa settimana è previsto per giovedì 12 dicembre alle ore 21. La location è il Teatro Remondini di Bassano con lo spettacolo Taking Care of Baby di Dennis Kelly con Isabella Ragonese e con Matteo Angius, Francesco Bonomo, Pieraldo Girotto, Francesca Mazza, Sandra Soncini con la regia di Fabrizio Arcuri e la produzione di Accademia degli Artefatti. Il dramma è ambientato nei nostri giorni, mescolando il linguaggio televisivo e quello teatrale. Prende spunto da due storie vere, quello di Sally Clark e Angela Cannings che corrispondono al caso italiano di Cogne.

Biglietti dai 14 ai 25 euro. Per info e prenotazioni 0424 52414

Il secondo appuntamento è invece previsto per il 13 dicembre alle ore 21,  con Discorso Giallo di Fanny & Alecxander, ideazione di Luigi De Angelis e Chiara Lagani. Drammaturgia di Chiara Lagani. Progetto sonoro The Mad Stork e regia di Luigi De Angelis. Lo spettacolo parte dalla frase di Sandra Milo Ma tu da grande cos’è che puoi fare? Ma è decisamente una frase che sentiamo spesso da piccoli mea in realtà me la faccio anche adesso. Lo spettacolo in rassegna rimanda al mondo della tv italiana, dal recupero dell’analfabetismo, il palcoscenico dei buoni sentimenti, fino ai talent anni Duemila. La protagonista è una scolaretta vintage, incarnazione di una società adulta incapace di crescere. E il giallo cosa rappresenterà?

Biglietto intero 13, ridotto 11 per info e prenotazioni info@teatroastra.it 0444 323725, ufficio in stradella Barche 5

Sabato 14 dicembre appuntamento al Teatro Spazio Bixio alle ore 21 con Civediamoaldìperdì della compagnia Teatro Campestre. Di Elisabetta Granara, Chiara Valdambrini, Roberta Testino con Elisabetta Granara, Elisa Occhini, Sara Allevi. Regia di Elisabetta Granara. Il dì per dì da un giorno all’altro ha cambiato colore e nome. Tre ragazze precarie in cerca di soluzioni alimentari ecologiche, etiche e sane. L’interno della cucina diventa il luogo della memoria in cui si riproducono i suoni dei ricordi come quello della mamma che grattugia il pane.

Intero 10 e ridotto 8, info@theamateatro.it 0444 322525 dal lunedì al venerdì dALLE 10 ALLE 13 e dalle 14 alle 18, oppure al 3457342025 tutti i giorni dalle 10 alle 18.

Infine domenica 15 dicembre alle ore 21.15 si va ad Arzignano al Teatro Matterello, in un luogo da definire, lo spettacolo Made in Italy di Babilonia Teatri. Affronta in modo ironico le contraddizioni del nostro tempo, procedendo per accumulo. Le scene continuamente interrotte, gli attori non recitano, ma la musica è sempre presente.

Segue la performance di Risonanze Concentriche.

Biglietto unico 10 euro. Per prenotazioni sms al 347 9505506 o info@trendeventi.it

IMG_0540

Alziamo il sipario: settimana dal 2 all’8 dicembre

In questa settimana in cui sentiamo già l’aria di Natale, abbiamo ben quattro appuntamenti con il teatro.

Primo appuntamento a Valdagno, martedì 3 dicembre al Teatro Super (Viale Trento 28 a Valdagno), Natalino Balasso presenta Stand Up Balasso, il comico è anche autore dello spettacolo, presso del singolo spettacolo Intero 19, ridotto 15.

Al Teatro Spazio Bixio, venerdì 6 dicembre alle ore 21. L’Associazione Culturale Terracrea, presenta Pomo pero, dime ‘l vero. Liberamente tratto da Luigi Meneghello con Valerio Mazzuccato e Laura Cavinato. Regia di Giorgio Sangati. Luigi Meneghello è stato il narratore del popolo veneto, un viaggio popolare e coloratissimo. Il protagonista è un bambino di un paesino vicentino, Malo. Da più grande in quel paese riscopre le tappe della sua infanzia, la scoperta della sessualità e il potere repressivo della religione.

Il giorno dopo, sabato 7 dicembre ancora al Teatro Spazio Bixio con La bisbetica domata de L’archibugio Compagnia Teatrale, alle ore 21. Di William Shakespeare con Giuseppe Balduino, Gianluca Beltrando, Giovanni Florio, Alessandro Lazzari, Marco Mattiazzo, Maria Vittoria Martini, Claudia Schiavoi, Enrico Spezie e Leonardo Tosini. Adattamento e testi a cura di Maria Vittoria Martini e Giovanni Florio. Regia di Gianluca Beltrando. Lo spettacolo è ambientata nella Padova del XVI secolo, a casa del mercante Battista Minola, assediata dai pretendenti della figlia Bianca. Ma il corteggiamento non sarà affatto semplice, come Shakespeare vi farà vedere…

Biglietto intero 10 euro, ridotto 8, Via Mameli 4, info@theamateatro.it 0444 322525 (lun – ven 10/13 e 14/18) 3457342025 (tutti i giorni dalle 10 alle 18).

Cambiamo teatro e passiamo allo Spazio Kitchen alle ore 21 iLinx Teatro presenta Ashes of Hell – un fottuto requiem per Mahagonny. Lo spettacolo è il sequel originale dell’opera di Brecht Ascesa e caduta della città di Mohogonny. Progetto e regia di Nicolas Ceruti, drammaturgia di Nicola Castelli, creazione di Nicolas Ceruti, Nicola Castelli, Laura Benetti, Maria Rosa Criniti, Stefano Pietro Detassis, Luca Marchiori, Chiara Radaelli, Beatrice Uber. Con Laura Benetti, Maria Rosa Criniti, Stefano Pietro Detassis, Luca Marchiori, Chiara Redaelli, Beatrice Uber. Scene e luci di Nicolas Ceruti. Produzione Etré Fondazione Cariplo, ilinx in residenza ilinxarium, Residenza Torrerotonda, Spazio Off. Mohogonny è bruciata a causa di un misterioso incendio. I sopravvissuto sono sei i quali si trovano a fare i conti con la collettiva incapacità di fare gruppo. Prenderanno il sopravvento le qualità più grette.

Ingresso 10/13 euro (in caso si debba sottoscrivere la tessera), prenotazione a info@spaziokitchen.it, sms al 3355625286.

Il quarto appuntamento con il teatro è invece al Teatro Mattarello di Arzignano. L’8 dicembre alle ore 21.15 Be normal, con Teatro Sotterraneo. Ancora una volta il teatro si fa specchio delle problematiche della società contemporanea. Partono dalla domanda cosa fai per vivere? Insomma un argomento complesso! La performance che seguirà sarà a cura di Acconciatura Note di Claudio Nieddu e Valdes Noris.

Ingresso  10 euro, per prenotazioni sms al numero 34795055 Teatro Mattarello, Corso Mazzini, 22 Arzignano.

IMG_0540

ilinx
in residenza Ilinxarium, Residenza Torrerotonda, Spazio Off – See more at: http://www.spaziokitchen.it/1693/sabato-07122013-ilinx-teatroashes-of-hell-un-fottuto-requiem-per-mahagonny/#sthash.D1gr4dgf.dpuf
ilinx
in residenza Ilinxarium, Residenza Torrerotonda, Spazio Off – See more at: http://www.spaziokitchen.it/1693/sabato-07122013-ilinx-teatroashes-of-hell-un-fottuto-requiem-per-mahagonny/#sthash.D1gr4dgf.dpuf

Alziamo il sipario: settimana dal 18 al 24 novembre

In questa nuova settimana due nuovi appuntamenti, tra la città e la provincia.

Da questa settimana il mio rapporto sulle esperienze teatrali che potrete fare in città e in provincia, si arricchisce di altri teatri. Come il Teatro Remondini che proprio questa sera inaugura la sua stagione “Il teatro siamo noi”. Oggi 18 novembre alle ore 21 End of the Rainbow di Peter Quilter con Monica Guerritore come attrice protagonista, musiche dal vivo. Per la regia di Juan Diego Puerta Lopez e con la produzione di F. Bellomo. Monica Guerritore porta sul palco la triste storia di Judy Garlan in un musical ispirato alla sua vita. Canterà otto tra le più belle canzoni della diva americana e dopo i palcoscenici d’oltreoceano arriva per la prima volta in Italia.

Nell’ambito di Bassano Teatro d’autore i biglietti vanno dai 14 ai 25 euro.

Il 22 novembre, di venerdì alle ore 21, appuntamento al Teatro Spazio Bixio con Nautilus Cantiere Teatrale, presentano Donne di venerdì, commedia brillante di Antonio Zanetti con Clarissa Battaglino, Daniela Calvene, Valentina Ferrara, Arianna Guglielmi, Federica Omenetto, Daniela Padovan, Daniele Berardi, Gianfranco Cardone. Per la regia di Anna Zago e Piergiorgio Piccoli.

Tre ragazze conondividono l’appartamento, alle quali si aggiungono altre tre dividono la loro vita tra telefonate anonime, mariti birichini e amici maldestri. Ma le sei donne di dedicano un giorno alla settimana, il venerdì. In questa sacra serata qualcuno turba il loro gineceo, dando vita a episodi cominci che scaturiscono dai caratteri delle protagoniste.

Intero 10 euro ridotto 8 info@theama.it 0444322525 (dal lun al venerdì 10-13 e 14-18), 3457342025 (tutti i giorni dalle 10 alle 18).

Domenica 24 novembre invece, se volete, potete fare un salto ad Arzignano. Alle ore 21.15 con Exvuoto Teatro, presentano “Fedra“, vista quest’estate in versione inscatolata in Piazza Matteotti. Quindi la versione teatrale incentrato sulle dinamiche della coppia. Seguirà la performance di Michela Dal Maso.

Ingresso 10 euro per info e prenotazioni sms al 3479505506 info@trendeventi.it

 

IMG_0540

Alziamo il sipario

Debutta da questa settimana il mio promemoria teatrale. Il Lunedì alle ore 8 in punto, trovate gli appuntamenti di tre teatri cittadini e una rassegna in provincia in particolare ad Arzignano con la stagione By Pass ’13, dandovi così la possibilità di prenotare con tempo i vostri spettacoli!

Vediamo la settimana dal 4 al 10 novembre 2013.

L’8 novembre, venerdì alle ore 21 presso il Teatro Spazio Bixio, il primo spettacolo nel luogo consueto, cioè in Via Nino Bixio 4, la stagione ha già debuttato venerdì 25 ottobre al Teatro Olimpico in occasione del Laboratorio Olimpico 2013. Quella sera si comincia con un concerto di musica etno/minimal/elettronica dal titolo Hypnosis Duo in prima assoluta. Il duo musicale è formato da Giuseppe Dal Bianco e Maria Zocchi e propone al pubblico un progetto musicale, in cui si mescolano trame melodiche, paesaggi sonori surreali. Dal Bianco, attraverso strumenti a fiato, mentre Maria Zocchi attraverso live electronics e l’uso del loop, ritmi ossessivi e ipnotici. Il tutto per creare una musica sognante e ripetitiva nella sua accezione ipnotica e rituale.

Intero 10; Ridotto 8. Per info e prenotazioni info@thema.it, 0444322525 (tutti i giorni dal lunedì al venerdì  dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18), oppure al 345 732025 (tutti i giorni  dalle 10 alle 18). Via Nino Bixio 4.

Il secondo appuntamento è ad Arzignano, Domenica 10 novembre alle ore 21.15, con lo spettacolo Innocente di Officina Teatro. Liberamente ispirato ad un’analisi kafkiana della società, sempre più malata, deviata, omologa. Una società che cerca i suoi modelli nella tv. E quanti sono quelli che preferiscono non vedere, non sapere? In mezzo a tutto questo l’innocente rimane schiacciato, l’innocente è colui che che rimane in carcere ingiustamente. Uno spettacolo costruito con flash back che ricostruiscono la vicenza dall’inizio.

Ingresso singolo 10 euro.Per prenotazioni sms al numero 347 9505506 o a info@trendeventi.it, Teatro Mattarello Arziignano, C.so Mazzini 22.

IMG_0540