Riscatti

S’inaugura domenica 29 marzo alle ore 18 la mostra fotografica Riscatti con le opere di Andrea Penzo. L’esposizione si colloca in bilico tra mostra personale e mostra collettiva. Nelle fotografie proposte si stratificano elementi disomogenei, tali opere sono nate infatti da un intreccio di sensazioni soggettive e collettive.
Il ready made di un uomo che cerca i frammenti del suo passato in un volto, i selfie di persone sconosciute in un centro commerciale, gli scatti nati dai tre mesi di lavoro domestico con Lara Tessaro, le foto dell’artista da bambino in cui sono censurati gli occhi di chi lo ha accompagnato nella crescita. Fino ai set più studiati dei ritratti di donna che danno il via ad un processo che ha visto coinvolte l’attrice Piera Ardessi, e le danzatrici e performer Marianna Andrigo e Elisabetta Cortella, per arrivare a Performance Photo Project. Ancora in mostra sarà possibile trovare le fotografie del bizzarro Mr. Welk che ha collezionato e archiviato, nel corso della sua vita, ben 2500 foto che diventano merce da rigattiere e poi opere d’arte. Infine foto anni Settanta/Ottanta ingiallite, che diventano icone di una rimozione.

La mostra resterà aperta fino a sabato 25 aprile 2015, con i seguenti orari: lunedì 16 – 19.30; dal martedì al sabato dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 19.30; chiuso la domenica. Ingresso libero.

Eventi collegati: sabato 18 aprile alle ore 19 presentazione della collana My Butterfly Collection di Cristina Fiore, durante la serata saranno presenti l’artista e scrittore Andrea Penzo e l’autrici Lara Tessaro, Marta Celio e Claudia Miotti.

Grafica Mirror

Annunci

Ritratti

In occasione dello spettacolo teatrale Anagoor Virgilio Brucia, Cantiere Barche 14 ospiterà la mostra Ritratti.

Un’istallazione video in cui il filo conduttore sarà il ritratto, tipologia di opera che secondo la compagnia è la lente d’ingrandimento capace di penetrare la superficie svelando le ferite che permeano la pietra e la carne. Anagoor non tralascia quindi i classici, rivolgendosi a queste parole con occhi sempre nuovi.

La mostra sarà molto breve, dal 25 al 27 marzo dalle 18 alle 21. Inaugurazione martedì 25 marzo ore 18.45.

La ricerca fotografica nel teatro di Anagoor con opere di Giulio Favotto/otium annagoor da Il palazzo di atlante, lingua imperii, santa impresa.

Ingresso libero presso Cantiere Barche 14, in stradella Barche 14

11044606_719843141465937_4426610084262085552_n

Fiori della prosa

Il 24 marzo 2015 nuova inaugurazione in cui si fonde arte e poesia. Protagonista è Arrigo Lora Totino, esponente della poesia concreta, movimento che instaura una particolare forma di comunicazione letteraria verbo-visiva.

Nella mostra FIORI DELLA PROSA che Marica Rossi presenta a Vicenza in collaborazione con Yvonneartecontemporanea presso il Gallà Caffè di piazza Castello, sarà possibile vedere diversi aspetti
del lavoro di Lora Totino. Le Verbotetture,  i Cronofonemi, una serie di Collage. Da questi ritagli nascono i Fiori della Prosa che danno il nome alla nostra mostra. Le Macchine Celibi, un omaggio al dadaismo e in particolare modo a Duchamp.
Durante l’inaugurazione, che si terrà alle ore 18 del 24 marzo, sarà proiettato un breve video sulla performance di poesia sonora tenuta da Arrigo Lora Totino nel 2009 nella galleriaYvonneartecontemporanea.
Inoltre la Fondazione Bonotto illustrerà l’importante lavoro di archiviazione e catalogazione che sta portando avanti sull’artista in linea con la missione di salvaguardia della poesia concreta e del movimento Fluxys che caratterizza l’ideale di Luigi Bonotto
unnamed
Ingresso libero, martedì 24 marzo ore 18

Poesia a Vicenza

Dopo almeno un anno di assenza tornano a Vicenza gli appuntamenti con la poesia.

Ma questa nuova rassegna cambia un poco e sarà sotto la direzione artistica di Marco Fazzini, già direttore artistico di The Arts Box sempre a Vicenza che cerca un legame tra poesia ed arti visive e ricercatore presso il Dipartimento di studi linguistici e culturali a Ca’ Foscari.

Il programma prevede incontri con i poeti in tre luoghi principali, le Gallerie d’Italia di Palazzo Leoni Montanari, Palazzo Chiericati e la sede di The Arts Box in Contrà San Paolo, 23

Tutti  gli incontri saranno a ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Eventi “normali” ed eventi speciali ci accompagneranno in questo nuovo bagno di poeticità! La caratteristica inoltre sarà la presenza costante della musica che legherà ancora di più gli stili proposti durante gli appuntamenti.

Il primo evento si svolgerà in occasione della Giornata Mondiale della Poesia, il 21 marzo!

Alle ore 18.30 presso Theartsbox appuntamento che coniuga l’arte della poesia con l’arte. Lettura di testi poetici e inaugurazione della mostra Evensongs di Naomi Tydeman. Voce recitante di Michele Silvestrin, le chitarre di Pierantonio Tanzola e Stefano Bassato 

Appuntamento a ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

poetryinvicenza

Fiori violenti

Atipografia continua a stupirci con nuovi interessanti progetti.

Sabato 21 marzo ci invita pertanto a scoprire l’opera di Mattia Bosco, con l’opera dal titolo Fiori Violenti.

La forma e la materia sono i protagonisti di questa mostra  e ancora sarà il legno ad entrare nei luoghi dell’ex tipografia. Istallazioni site specific che andrà a ricreare delle ossa vegetali o come le intende lo stesso artista gli ultimi fiori che nascono da un gesto violento, spezzati ed esposti nel loro intimo.

Mattia Bosco “Gli alberi seguono una legge precisa secondo la quale si sviluppano in infiniti modi, ma tutti sono ancorati al suolo, non si può dare un albero senza radici, l’albero è sviluppo verticale a partire da un punto, non può muoversi da lì se non ramificandosi, bilanciando i rami che cercano la luce con quelli che sono nel buio della terra“.

Un fenomeno ben descritto dalla scienza e catalogato nel Fototropismo.

Durante l’inaugurazione la curatrice Elena Dal Molin ha invitato quattro giovani voci di spicco del panorama letterario italiano a parlare proprio dell’opera di Bosco, Benedetta Tobagi, giornalista, scrittrice e membro del CdA Rai, Orazio Labbate, autore di Lo Scuru,candidato al Premio Campiello 2015, Maurizio Torchio, autore del romanzo Cattivi, e Alcide Pierantozzi, già autore di Uno in diviso.

La mostra aperta fino al 23 maggio, 

Orari di apertura: da mercoledì a domenica – dalle 15 alle 20
lunedì e martedì su appuntamento. Ingresso con tessera associativa con validità annuale al costo 5 euro.

18107_802176943169362_2464265876024149347_n

Fiori rosa fiori di ciliegio 

Ma in giapponese quale sarà la pronuncia!? Mai come quest’anno ho voglia di vedere Saruka dappertutto, di togliermi il maglione e di passeggiare potendo annusare l’odore della primavera che si espande nell’aria!

E puntuale come ogni primavera ritorna anche l’appuntamento con Haru no Kaze  e i suoi moltissimi appuntamenti! Lezioni, mostre e tante occasioni per vivere l’oriente comodamente da una città pienamente occidentale come Vicenza.

Le iniziative si svolgeranno dal 20 al 29 marzo, tutti gli eventi vedono il patrocinio e l’organizzazione sia del Comune di Vicenza che dell’Associazione Ukigumo patrocinio del Consolato generale del Giappone a Milano e dell’Istituto giapponese di cultura.

Tra gli eventi che più mi interessano, per i contenuti di questo blog, è la mostra che verrà aperta presso la Stamperia d’Arte Busato, in Contrà Santa Lucia 38 (la vostra via preferita) dal titolo Continuance of the dream” (“Il Sogno continua”), che vedrà protagonisti i seguenti artisti  Shizuaki Yano, Norio Kajiura, Toshiro Yamuchi, Yoshiko Suzuran, Shinya Sakurai, Marco Jaccond, Giampaolo Truffa, Theo Gallino, Vittorio Valente, Marco Cordero. La mostra a cura di Shinya Sakurai e Maurizio Colombo. Gli artisti sono uniti dalla convinzione della propria forza espressiva e la funzione dell’artista come Vate di un pensiero positivo per il futuro.

La mostra rimarrà aperta fino al 29 marzo con i seguenti orari: martedì a venerdì dalle 17 alle 19, il sabato e la domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 19. Chiuso il lunedì.

Ingresso libero. 

Il programma completo al seguente link

123843-locandina_haru_no_kaze_2015

Io vedo e non mi muovo

Sabato 14 Marzo alle ore 17.30 presso la Qu Bi Gallery di Palazzo Valmarana Braga appuntamento con la letteratura!

Alle 17,30 appuntamento con il libro Io vedo e non mi muovo (Ed. Caosfera) di Cristiana Cesari. Il libro affronta il delicato tema della violenza sulle donne.

Ma sarà anche l’occasione per vedere la mostra che è in corso proprio presso la Galleria già dal 28 febbraio, dal titolo Emozioni incancellabili, l’evento espositivo organizzato da Lina Zenere di Studio ELLE e con la Dott.ssa Franca Ardi e il Dott. Pier Gaetano Garofalo dell’Associazione Italiana Donne Medico e della Società Medico Chirurgica di Vicenza, con la partecipazione dell’Associazione Culturale Lumen.

L’incontro è organizzato in collaborazione con la Libreria Traverso.

Invito_Cesari_QuBi

El Greco architetto di altari

Si è aperto da ieri un’altra interessante mostra targata Palladio Museum.

Dal titolo El Greco, architeto de ratablas/ El Greco, architetto di altari. Fotografie di Joachim Bérchez.

Un evento organizzato in collaborazione con l’Istituto Cervanctes, Real Academia de Bellas Artes de San Carlos Valencia, Municipality of Heraklion. Nel 2014 si è celebrato il quarto centenario dalla morte di Doménikos Theotokópoulos detto “El Greco” (1541 – 1614). La particolarità della mostra sta nel prendere in considerazione la sua attività di architetto, certo forse quella meno famosa. Ma non architetto qualunque ma architetto di altari. Con il figlio Manuel, si occupa del disegno, dell’intaglio e della doratura degli elementi architettino delle pale d’altare. Il suo uso dell’oro brunito era una reminiscenza e tradizione di Creta.

In mostra, le fotografie dello storico dell’architettura e del fotografo Joaquim Bérchez prendono in esame le opere dell’artista conservate a Toledo, dalla chiesa di San Domenico Antico, la chiesa dell’Ospedale Tavera, oppure a Illescas (Toledo) nella Chiesa dell’Ospedale della Carità.

La mostra sarà aperta fino al 14 giugno e sarà compresa nel biglietto del museo. Dal martedì alla domenica dalle 10-18 con ultimo ingresso alle 17.30

4_berchez

Hall Art Project Hypothermia di Brucceri

Nuove inizitive culturali che approdono in luoghi che secondo me nascondono qualcosa di magico.

Mi riferisco della nuova iniziativa proposta dall’Hotel Palladio di Vicenza e dalla curatrice Petra Cason.

Hall Art Project è il primo capitolo di quello che sarà speriamo un lungo progetto.

Il luogo scelto è sicuramente fascinoso, crocevia di mondi e di vite, in cui si arriva e si parte ma anche si sosta, per comunicare! Più casalingo degli aereoporti e delle stazioni in cui si intrecciano destini e conoscenze.

Sono forse troppo legata alla cultura cinematografica, ma proprio la settima arte sceglie la hall dell’albergo per moltissime ambientazioni.

Ad inaugurare questo nuovo corso sarà Gabriele Brucceri con Hypothermia

La sua pittura si caratterizza per una pittura elaborata che si presenta a tratti fumoso e a momenti acquatica. Partendo da un’immagine reale, questa si scompone proponendoci una diversa visione.

La mostra è aperta tutti i giorni dal 1 al 22 marzo 2015. Per ulteriori info consultate il sito wwww.olivarescut.it

brucceri

Like a puppets

Da Nadir nuova mostra legato al mondo Puppets!

Like a Puppett la mostra personale di Sfiggy ovvero Alessio Bolognesi.

Chi di noi a volte, per non dire spesso si sente così, come se ci fosse una congiuntura cosmica che impedisse a qualsiasi cosa di girare nel senso giusto!

Sfiggy è l’ater ego di Alessio Bolognesi un artista che si esprime anche attraverso la street art e attraverso le più svariate tecniche. Rappresentato dalle gallerie MAG di Como, Square23 di Torino, Federica Ghizzioni di Milano e Studio D’Ars sempre di Milano

unnamed

Inaugurazione sabato 28 febbraio alle ore 18.30 naturalmente da Spazio Nadir