La primavera arriva anche al Museo Civico di Bassano

Tempo di rinnovamento per la cultura. Del resto la nostra bella Italia con tutti i suoi monumenti e con i musei che trovano il loro habitat naturale in ex conventi, un necessario adeguamento è d’obbligo. Così anche il Museo Civico di Bassano del Grappa. Tra i più antichi musei del Veneto, sorto nel 1828 grazie al legato di Giambattista Brocchi, dal 1840 trova la sua sede nell’ex convento di San Francesco. Le prime collezioni riguardano materiale di storia naturale che a poco a poco si sono arricchite di libri e dipinti provenienti dai conventi soppressi da Napoleone. Il patrimonio si è arricchito talmente da non poter essere esposto completamente. Tra i capolavori spiccano i dipinti della famiglia Da Ponte.

Dal 25 aprile il Museo si riapre al pubblico in una nuova veste, un riammodernamento che comprende aree di servizio come booksho, didattica, sala conferenze e anche lo spazio espositivo con nuovi spazi e postazioni multimediali. Il debutto con ben due mostre, entrambe aperte fino al 31 agosto 2014.

La prima si intitola Il paesaggio urbano nella mappa dei Bassano, come vediamo già dal titolo vediamo come la famiglia di pittori affinano la propria ricerca nella lettura del reale, rivolgendo il suo studio a grandi maestri come Giorgione e Leonardo.

In contemporanea apre anche la mostra Michelangelo. Capolavori grafici. La mostra nasce dalla collaborazione conla Fondazione Buonarroti di Firenze, saranno esposti circa 20 disegni.

museo bassano

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...