Passato Prossimo/4

Ultimo appuntamento con gli approfondimenti di storia ed economia.

Martedì 29 aprile, sempre alle 14.30 e sempre presso l’Istituto Fogazzaro di Vicenza.

L’argomento affrontato sarà Sillabario Latinoamericano (seconda parte) con Marco Cantarelli.

Ingresso libero

cinema odeon

Annunci

Omaggiamo il maestro #3

E anche in questo caso sono arrivata tardi…ma che cavolo, mi mangerei da sola le mani!

Quello che vi ho fatto perdere e ho perso, non pensate, sono i primi due film della rassegna pensata per omaggiare un regista tutto Veneto, che l’Italia intera ha perso prematuramente, Carlo Mazzacurati!

La serie consta di sette appuntamenti che si terranno presso il Cinema Primavera di Vicenza (Via Ozaram 11).

Biglietti d’ingresso Intero 4,50, ridotto 3,50 oppure tessera per tutti gli appuntamenti al costo di 25 euro.

Il ciclo nasce da un’idea di Paola Giorio e durante le serata interverranno persone del mondo della cultura e del cinema e anche amici dello stesso regista: Ilvo Diamanti, Enzo Pancera del Giornale di Vicenza, Don Alessio Graziani dell’ACEC, il montatore Paolo Cottignola, la produttrice Cecilia Valmarana, il produttore Francesco Bonsembiante e l’attore Roberto Citran e tanti altri ancora.

Il terzo appuntamento è per Lunedì 28 aprile alle ore 20.30 con Il Toro, del 1994 con Roberto Citran, Diego Abatantuono, Marco Masseri, Boris Dvornik e Marco Paolini. Per questa pellicola nel 1994 ha ricevuto il Leone d’argento speciale per la regia, la Coppa Volpi come miglior attore non protagonista per Roberto Citran; Nel 1995 il Premio Sergio Leone a Carlo Mazzacurati ad Annecy Cinema Italien; Nastro d’Argento nel 1995 come miglior produzione per Mario e Vittorio Cecchi Gori; Ciak d’oro 1995 come migliore musica a Ivano Fossati.

carlo mazzacurati

 

 

Veneto Film Festival 2014 #2

Il secondo appuntamento nelle sale vicentine con Veneto Film Festival è prevusto per il 28 aprile, sempre di lunedì alle ore 20.

Anche questa volta è un documentario del regista argentino Pier Paolo Giarolo dal titolo Libri e nuvole

Il documentario (Italia/Francia), della durata di 85′. Con la regia, il soggetto, la sceneggiatura e fotografia di Pier Paolo Giarolo, montaggio di Pier Paolo Giarolo, Milena Holzknecht e Liza Ignazi,
suono di François Waledisch.

Con Alfredo Mires Ortiz, Dina Vitón Casas, Nancy Huamán Campos, Sonia Elisabeth Aliaga Sánchez. Una produzione: Miramonte Film, Idéale Audience, in collaborazione con ARTE France, Rai Sender Bozen, SRF – Schweizer Radio & Fernsehen. Con il sostegno di BLS Südtirol Alto, Programma Media Unione Europea, CNC – Centre National de la Cinématographie, Procirep et de l’Angoa-Agicoa, ANGOA, Red de Bibliotecas Rurales de Cajamarca.

Trama: cosa si farebbe pur di leggere!? In uno sperduto villaggio delle Ande, una ragazza aspetta con ansia i libri portati a braccio dalla bibliotecaria, che per raggiungere le altezza, non indifferenti, non può fare altro che camminare.

Il regista ha precedenti esperienze come direttore della fotografia per numerosi documentari italiani e francesi.

Ecco il trailer

Biglietto d’ingresso 3 euro

cinema odeon

 

Omaggiamo il maestro #4

Nuovo appuntamento al Cinema Primavera (Via Ozaram 11), con l’Omaggio a Carlo Mazzacurati.

La proiezione si inserisce nelle iniziative di Aspettando il Festival Biblico.

Lunedì 5 maggio alle ore 18.30, il primo appuntamento con il documentario della serie Ritratti:

RITRATTI: ANDREA ZANZOTTO per la regia di Carlo Mazzacurati, Marco Paolini, fotografia di Alessandro Pesci; montaggio di Paolo Cottignola. Con Andrea Zanzotto e Marco Paolini. Italia 2000 durata di 50′.

A seguire un nuovo ritratto … RITRATTI: MARIO RIGONI STERN alle ore 20.30. Per la regia di Carlo Mazzazurati e Marco Paolini, la fotografia di Alessandro Pesci, montaggio di Paolo Cottignola, con Mario Rigoni Stern e Marco Paolini. Del 1999 e della durata di 55′.

Biglietto intero 4,30 ridotto 3,50

carlo mazzacurati

 

Una galleria civica da celebrare

La Galleria Civica di Valdagno celebra quarant’anni di attività e l’assessorato alla cultura del Comune di Valdagno intende celebrare questo evento con una mostra collettiva che ha come tema di partenza la storia sociale, urbanistica e architettonica del Comune.

La mostra è a cura di Eva Fabbris, con la collaborazione di Elena Casarotto e Giulia Oro. Il titolo affascinante nonchè sognante… Non potendomi arrampicare sulle nuvole, presi per le colline, deriva da una frase di Vitaliano Trevisan contenuta nella raccolta Shorts (2004).

Aperta fino all’8 giugno 2014 sabato 26 aprile è prevista l’inaugurazione alle ore 15.30.

Ecco invece la lista degli artisti partecipanti: Alessandro Ambrosini, Marco Basta , Simone Berti, Lupo Borgonovo, Jacopo Candotti , Ludovica Carbotta, Federico Chiari, Andrea De Stefani, Anna Franceschini, Invernomuto (Simone Bertuzzi e Simone Trabucchi), Mancassola Ceriani Basilico (Barbara Ceriani Basilico e Alessandro Mancassola), Roberto Mascella, Giovanni Morbin, Giulia Piscitelli, Fabio Sandri, Arcangelo Sassolino , Marco Saugo, Diego Soldà, Stefano Zattera.

galleria civica vald

 

Leggero come una piuma

Appuntamento con la pittura al barco, ovvero il bar della Cooperativa Insieme, da sabato 26 aprile espone presso i locali Andrea Crestani, con la mostra dei suoi ultimi lavori dal titolo Il tocco della piuma.

Tra l’uso di materiali di riciclo e astrattismo, scopriremo il mondo del pittore che si dedica alla pittura da dieci anni!

Inaugurazione sabato 26 aprile alle ore 17, aperta fino al 10 maggio il lunedì dalle 15 alle 19.30, dal martedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30 e il sabato dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 19.30

card_crestani

La primavera arriva anche al Museo Civico di Bassano

Tempo di rinnovamento per la cultura. Del resto la nostra bella Italia con tutti i suoi monumenti e con i musei che trovano il loro habitat naturale in ex conventi, un necessario adeguamento è d’obbligo. Così anche il Museo Civico di Bassano del Grappa. Tra i più antichi musei del Veneto, sorto nel 1828 grazie al legato di Giambattista Brocchi, dal 1840 trova la sua sede nell’ex convento di San Francesco. Le prime collezioni riguardano materiale di storia naturale che a poco a poco si sono arricchite di libri e dipinti provenienti dai conventi soppressi da Napoleone. Il patrimonio si è arricchito talmente da non poter essere esposto completamente. Tra i capolavori spiccano i dipinti della famiglia Da Ponte.

Dal 25 aprile il Museo si riapre al pubblico in una nuova veste, un riammodernamento che comprende aree di servizio come booksho, didattica, sala conferenze e anche lo spazio espositivo con nuovi spazi e postazioni multimediali. Il debutto con ben due mostre, entrambe aperte fino al 31 agosto 2014.

La prima si intitola Il paesaggio urbano nella mappa dei Bassano, come vediamo già dal titolo vediamo come la famiglia di pittori affinano la propria ricerca nella lettura del reale, rivolgendo il suo studio a grandi maestri come Giorgione e Leonardo.

In contemporanea apre anche la mostra Michelangelo. Capolavori grafici. La mostra nasce dalla collaborazione conla Fondazione Buonarroti di Firenze, saranno esposti circa 20 disegni.

museo bassano

 

 

Istinti

Giovani galleristi crescono!

Dal 24 al 27 aprile e dal 1 al 3 maggio presso la Ca’ d’Oro di Vicenza si apre una nuova mostra, sempre curata dalla giovane Associazione Culturale Crisoici presenta la mostra collettiva Istinti. Dinamiche della statistica. Con Davide Dalmanzio, Alessandro De Petre, Alberto Dori, Giulio Federico e Tommaso Squaiera.

Apertura nei giorni sopra riportati con orario continuato dalle 11 alle 23 anche in caso di maltempo.

Palazzo da Schio, Corso Palladio 147

istinti

 

 

 

Per il 25 aprile Camicie Rosse

Per gli appassionati di ricorrenze nazionali, venerdì 25 aprile ci si veste di rosso! Le Officine del Suono, presentano Camicie Rosse con Paola Rossi e Stefania Carlesso. Lo spettacolo prende spunto da una canzone di Massimo Bubola, poi prodotta nel 2011 da Le Officine del Suono

La serata sarà una celebrazione di pagine di storia e di letteratura, comunque legata al territorio vicentino…proprio il giorno del Bomba Day! La proclamazione dell’Unità d’Italia del 1861, poi appunto il giorno della liberazione del 25 aprile del 1944 e infine, ma fondamentale e da celebrare è la data di pubblicaziome del libro I piccoli maestri di Meneghello nel 1964.

Lo spettacolo previsto alle ore 21 presso il Cinema Teatro Primavera (Via Ozaram 11) è a ingresso libero.

officine del suono

 

Doppia personale in Abbazia

Il grandioso complesso Monumentale di San Silvestro apre i suoi spazi a due giovani artisti, con una doppia personale a cura di Marifulva Alberti Matteazzi.

Se da un lato sarà la protagonista Giulia Magaraggia con i suoi quadri, con lei Jacopo Pagin con la mostra dal titolo CREDO.QUI.ABSURDUM.EST!

Entrambe le inaugurazioni si svolgeranno alle ore 19 con la presentazione della curatrice.

Entrambe visibile fino all’11 maggio 2014 nei seguenti orari: dal martedì alla domenica dalle 15 alle 20!

personale giulia magaraggia personale jacopo pagin