Mamma Roma, tra Piranesi e Pasolini

Siamo cresciuti con in testa questo mondo Roma Caput Mundi ed infatti molti artisti, specie nell’epoca del Grand Tour, si sono ispirati ai reperti romani, alle nuove architetture della Città Eterna, che ogni volta che la visitiamo ne subiamo il fascino come se si trattasse di una bella donna o di un bell’uomo!

IIl tema dell’incisione, dei film che più recentemente hanno usato Roma anche il degrato morale e materiale, saranno in mostra al Palladio Museum, in programma da domenica 9 febbraio e fino al 18 maggio 2014 dal titolo Mamma roma. Visioni di Roma antica con Piranesi e Pasolini.

Una mostra che vedrà esposti fotogrammi tratti dal celebre film di Pierpaolo Pasolini Mamma Roma, che vede protagonista la magistrale Anna Magnani, praticamente nell’ultimo film importante della sua carriera, ambientato nello squallore del suburbio della grande città, e alle prese con le tematiche della prostituzione e di un iniziale riscatto che non serve poi a niente. Ma anche del film La Ricotta quarto episodio del film RoGoPaG, che vede impegnati come registi, Rossellini, Godard e Gregoretti. Si narra la vicenda di una comparsa di un film sulla passione, che interpreta il ruolo di un ladrone la scena ripresa è ingombra dalla troupe. Ad un certo punto della giornata il protagonista riceve la visita dell’intera famiglia, al quale dona il cestino destinato ad ogni attore, misero per un’intera famiglia ma che questi consumano su un prato, con un travestimento riesce ad assicurarse un altro ma non riuscirà comunque a mangiarlo. Insomma ancora la denucia sociale di una vita disgraziata.

Tutto questo messo a confronto con la corposa donazione fatta dal collezionista e studioso Alberto Caldana documentarista vicentino, collaboratore di Il Giornale di Vicenza, consigliere nazionale della FICC.

Tale donazione è composta da rarissime opere a stampa come l’Antiquae urbis Romae e molte vedute del Piranesi, le piante topografiche di Roma e del Lazio. Vedute architettoniche e urbane nel tempio dedicato a Palladio, confrontando i diversi stili.

La raccolta entrerà a far parte delle collezioni del Centro Internazionale di Studi di Architettura Andrea Palladio

Aperta dal martedì alla domenica dalle 10 alle 18, con ultimo ingresso mezz’ora prima. Biglietto solo del Museo oppure ingresso con Vicenza Card

roma

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...