Goldings – Bernstein- Stewart

Già a metà dicembre e per il Bar Borsa  sono in programma per domani, domenica 15 dicembre, due appuntamenti diversi.

Da domani e fino al 19 gennaio 2014 la mostra – tributo della storica etichetta discografica Blue Note Records: LP e locandine originali del fotografo Reid Miles. Marchio fondato nel 1939 da Alfred Lion e Francis Wolff, tra il 1950 e il 1960 incisero gran parte dei grandi nomi del jazz. Il nome deriva da note tristi, le caratteristiche blue note utilizzate nel blues e nel jazz. Attulamente il marchio è stato assorbito dalla EMI che lo utilizza come etichetta del genere Musica per Adulti. Tra le curiosità ricavate dal  web,  sappiamo ad esempio che tra i primi grandi successi troviamo Summertime di Sidney Bechet. Il sostentamento dei musicisti avveniva a base di alcolici. Si caratterizza per il trattamento riservato ai musicisti, i quali venivano coinvolti in tutti gli aspetti del disco. Verso la fine della seconda guerra mondiale lavorò come talent-scout fino al 1963, il sassofonista Ike Quebec. Già con la fine degli anni ’50 i musicisti collaboravano con l’etichetta mescolavano vari stili affiancandolo a quello principale, il bepop. Dopo essere stata assorbita da altre case discografiche nel 1985 ebbe un rilancio , tra le sue più interpreti Norah Jones.

Il fotografo Reid Miles fu assunto nel 1956, lavora prima per l’Equire. Le sue copertine si caratterizzavano per la scelta di inserire i musicisti  in studio sulla copertina. Riesce così ad influenzare il mondo della grafica musicale-. Tra gli elementi ricorrenti, la scelta del b/n, l’uso di un solo colore e la presenza di forme geometriche. Ironia della sorte, il fotografo non poteva certo dirsi un appassionato di jazz, le dozzine di album che la casa discografica gli relegava, le dava a sua volta ad amici o li rivendeva. Incredibile come nonostante tutto sia riuscito a creare un lavoro del genere.

Alle ore 21.30 appuntamento con il jazz da ascoltare dal vivo. Con il trio composto da Larry Goldings (organo), Peter Bernstein (chitarra) e Bill Stewart (batteria). Dalla critica musicale internazionale vengono considerati i migliori organ trio. In particolare l’organo di Larry, Golding si sono rivolti, numerosi cantanti di estrazione musicale, da Christina Aguilera, Tracy Chapman, James Taylor. Il chitarrista Bernstein ha invece prestato le corde al gotha del mondo del jazz, così come il batterista.

Ingresso 10 euro, alle ore 21.30. Per info e prenotazioni 0444 544583 info@barborsa.com P.zza dei Signori 26.

borsa_bar

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...