Tra libri e cortometraggi da Nadir

Nuovo appuntamento da Spazio Nadir, che in quel di Santa Caterina 20, propone una serata dedicata alla presentazione di un libro e alla visione di un cortometraggio.

Alle ore 21, in collaborazione con il gruppo Prufrock Sp[lit], una serata con due eventi.
Il primo riguarda la presentazione dell’opera prima dell’autrice Giusi Montali dal titolo Fotometria, introdotta da Stefano Guglielmin.
Seguirà la proiezione di un cortometraggio d’animazione dal titolo loomen.

Vorrei dirvi di più ma non posso, sul magico e aggiornato mondo di internet non trovo nulla! Quindi non resta che essere puntuali e portare un piccolo contributo eno – gastronomico.

Si apriru i celestri

Nel dialetto calabrese si usa dire Si apriru i celstri, quando viene giù tanta acqua! Del resto siamo in autunno, il tempo è così, tanta tabta acqua senza arrivare agli estremi! Ma l’acqua autunnale ha portato alla costituzione di un nuovo spazio, finalmente, giubilo!

Si tratta della Galleria Celeste che aprirà in Via XX Settembre 56, naturalmente a Vicenza. I nuovi temerari fanno parte dell’Associazione Socio – Culturale Celestica e domani si svolgerà l’inaugurazione della prima mostra collettiva! Alle ore 18 si festeggia l’apertura insieme agli artisti Abdallah Khaled, Mirta Caccaro, Paolo Apolloni e Antonio Questorio. La mostra sarà presentata dalla curatrice Ester Brunet, dal titolo Esploratori dell’arte contemporanea vicentina.

La mostra visitabile fino al 24 novembre rispetterà i seguenti orari:

dal martedì al venerdì 16.45 alle 19.45; sabato e domenica dalle 16 alle 20, lunedì turno di chiusura.

 

Intorno al filo

Sabato 26 ottobre una giornata in compagnia degli artisti che partecipano alla collettiva diffusa Arazzi nei palazzi.

La mattinata comincia alle ore 10 con la Tavola Rotonda presso le Gallerie d’Italia di Palazzo Leoni Montanari, che vedrà gli otto protagonisti scambiarsi idee e motivazioni sul ruolo della fiber art! L’incontro è rivolto in particolare a tutte le associazioni femminili e non solo amanti di patchwork, ricamo, quilt art e fiber art.

Alle ore 15 cambio di location, al Museo Diocesano, questi stessi artisti si incontreranno e incontreranno il pubblico in un lavoro di cooperazione e dimostrativo delle loro abilità, con suggerimenti e idee, quindi a disposizione dei curiosi e appassionati.

 

Rete critica #1

Dopo la catarsi, sabato 25 e domenica 26 ottobre due giorni per parlare di Critica a Teatro. 

Sabato 26 ottobre i lavori cominciano alle 9 all’Odeodel Teatro Olimpico presiede Marco De Marinis.

Maurizio Lupinelli regista della compagnia Nerval Teatro, parla de L’ossessione del mancamento;

Paolo De Vita, direttore artistico di ParkinZone parlerà di ParkinZone. Essere altro da me: il teatro e il Parkinson;

Sandra Pietrini dell’Università di Trento, Da William James alla biomeccanica: la base fisiologica della recitazione;

Philippe Goudard, clown e insegnante al conservatorio d’Arte Drammatica di Montpellier, parlerà di Anatomie d’un clown;

Mario Biagini, Associate Director del Workcenter of Jerzy Grotowski and Thomas Richards, parlerà di Ai confini del teatro: il Workcenter of Jerzy Grotowski and Thomas Richards, successivamente risponderà alle domande del pubblico.

Metamorfosi per catastrofe

L’Associazione culturale “Le cinigie”, presenta il loro nuovo evento, un nuovo evento. Il 26 ottobre nello Spazio Der Ruf di Contrà Porta Padova n. 89, una serata che avrà inzio alle 18.30 e che prevede diversi momenti.

L’esposizione pittorica di Rossella Pavan dal titolo MPC – Metamorfosi per catastrofe, con l’intervento critico di Ilaria Beghin.

Alle 19.30 è previsto un momento performativo con Maria Bosio e Monica Zucchetti del collettivo Jennifer rosa.

Seguirà un piccolo buffet.

La mostra sarà aperta fino al 24 novembre, visitabile dal lunedì al venerdì dalle 15.30 alle 18.30 mentre nel weekend su appuntamento. Per info e prenotazioni lecinigie@virgilio.it oppure collegatevi al loro blog lecinigie.blogspot.com

Un teatro da quattro portate: Prima portata

Le compagnie di teatro della città si uniscono per creare un menu, con i piatti tipici di Vicenza. Quattro appuntamenti da gustare e per scoprire i vari gusti che si possono gustare in città!

Il posto per gustare le prelibatezze sarà il Teatro Astra, alle ore 21 e con biglietto unico a 6 euro e con la possibilità di abbonarsi ai 4 spettacoli per un costo complessivo di 18 euro. Naturalmente per biglietti e ulteriori info potete contattare l’Ufficio del Teatro Astra al num 0444 323725.

La prima portata sarà servita il 26 ottobre con Ensemble Vicenza Teatro con la Locandiera, naturalmente di Goldoni con l’adattamento e la regia di Roberto Giglio, con irma Sinico, Claudio Manuzzato, Roberto Giglio, Alessandro Bonollo, Franco Zamberlan, Fabio Festival.