Biennale Fotografie 2013

Nella nostra provincia torna per la terza edizione, la Biennale di Fotografia in scena a Bassano del Grappa. Alcuni eventi si esauriranno nei giorni 14 e 15 settembre. Mentre alcuni saranno visibili per più tempo.

Il tema 2013 è LIBERE INTERPRETAZIONI, tutta la città sarà immersa nelle visioni dei fotografi partecipanti, con un coinvolgimento di numerosi spazi espositivi. Tra l’altro il 14 e il 15 il settembre i fotografi precedentemente accreditati, potranno partecipare a workshop e seminari. Ancora nei giorni 13 e 15 si svolgeranno due conferenze.

Venerdì 13 alle ore 20, presso il Salone Margherita in Via Barbieri 23, Denis Curti proporrà a coloro che interverranno una lettura critica delle immagini, il titolo dell’incontro, Collezionare Fotografia, che percorrerà il sentiero del vintage fino alle tirature, dalle open edition alle certificazioni. Spiegherà le modalità di presentazione di un portfolio, nonchè l’analisi e la visione di opere fotografiche originali attraverso un’analisi dei casi più significativi. Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Domenica 15, ancora Denis Curti ci accompagnerà in un nuovo viaggio. L’appuntamento, dalle ore 20, con un analisi del lavoro di fotografo, con l’incontro dal titolo I mercanti della fotografia. Ci farà conoscere le agenzie e gli agenti, i network e i distribuzione fotografica, il nuovo mercato del web. Anche in questo caso l’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Vediamo invece i fotografi e le sedi delle varie esposizioni. Quello più importante ha per protagonista Mimmo Jodice, un’esposizione dedicata a Canova. Per l’appunto, la sala canoviana del Museo, ospita le fotografie dell’artista napoletano, il quale in questa sede presenta una selezione di 47 scatti dedicati allo scultuore veneto. Jodice interpreta le luci, le ombre e la poetica dello scultore, le immagini in formato 1:1 rispetto alle sculture, è frutto di una campagna condotta dal fotografo sulle opere conservate nei più importanti musei del mondo.

Nella zona riservata alla pinacoteca ad esporre ci sarà Daniele Pellegrini, fotoreporter della rivista Airone, il quale ha condotto col bassanese Cesare Gerolimetto il viaggio in camion intorno al mondo. A Bassano presenterà un’antologia delle sue impressioni di viaggio con gli occhi esperti da fotoreporter.

Invece presso la Chiesetta dell’Angelo, la mostra Una Bassano, cento Bassano, proposta dal fotografo Giorgio Bertoncello. dedicato alla sua città, per la scelta delle foto parte dalla frase di Lewis Hine

se sapessi raccontare una storia con le parole, non avrei bisogno di trascinarmi dietro una macchina fotografica

A Palazzo Bonaguro i circoli fotografici del Veneto si mostrano, in rappresentanza della provincia di Belluno, il Circolo Fotografico Bellunese e Cinefotoclub San Martino; Fotoclub per Padova; BFI, Fotoclub 85 per Rovigo; Veneto Fotografia per Venezia – Mestre, Circolo Fotografico Veronese BFI per Verona e Associazione Ezzelino Fotoclub per Vicenza. Al piano nobile dello stesso palazzo, la mostra di Mario Vidor dal titolo Chioggia nei giorni del disagio. Ma ancora, le immagini delle città gemellate con Bassano, Sebenico (Croazia), Voiron (Francia), Mühlacker (Germania). Giancarlo Torresani presenta un confronto tra pittura e fotografia, con la sua macchina fotografica interpreta i grandi pittori del ‘900. Mentre all’ingresso Le Muse di Pierluigi Lucietto.

Al Castello degli Ezzelini, l’associazione bassanese RE.SOL. (Reti di Solidarietà Onlus), propone Labirinti di Specchi. Frammenti di una città. dedicato al paesaggio.

Palazzo Agostinelli sarà invece la sede dei workshop in programma il 14 e il 15 settembre. ma ospiterà anche la mostra in programma dal 1 ottobre al 10 novembre dal titolo Le montagne in città, a cura della sezione bassanese del CAI, in occasione dei suoi primi 150 anni.

Anche Palazzo Sturm sarà sede di mostre, al piano nobile del palazzo  e nella sala degli specchi, Francesco Fontana espone le fotografie dedicate al mondo della danza. Nella sala delle spade l’Istituto Comprensivo Jacopo Vittorelli di Bassano del Grappa La città dei ragazzi, mentre il Liceo Artistico di Nove Libere interpretazioni.

Nella loggetta del municipio il giovane fotoreporter, Nicola Zolin,  presenta la mostra Sotto il cielo dell’Iran.

Tutto il centro storico sarà pervaso da fotografie, in molti altri spazi espositivi da scoprire, anche attraverso le foto di Cesare Gerolimetto con una sua interpretazione. Oltre alle mostre “ufficiali” animeranno il centro cittadino, le vie e i palazzi.

Buona fotografia a Bassano!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...