Straordinaria Bisazza

Gli appassionati di architettura e di design hanno ancora la possibilità di vedere la mostra dell’architetto Richard Meier in programma  fino al 27 settembre presso la Fondazione Bisazza.

Dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18.

Ricordo brevemente che il celebre architetto compie proprio nel 2013 50 anni nel campo dell’architettura. Lavori emblematici, modelli, bozzetti originali, rendering, fotografie e prodotti di design. Naturalmente sarà anche presente un’istallazione specifica per lo spazio Bisazza.

Ingresso libero

Annunci

Passing Places

Presso la Biblioteca civica di Arzignano “Giulio Badeschi” (Vicolo Marconi 6), dal 13 settembre al 19 settembre non perdetevi la mostra Black&White portfolio Passing Places. Una mostra fotografica che vedrà protagonisti in particolare 32 scatti in b/n, frutto di viaggi effettuati nelle Highlands scozzesi. Le regioni di Assynt, Wester, Ross, Skye e Lochalsh sono solo alcuni dei posti che vedremo immortalati in foto.

Il lavoro è frutto dell’esperienza di Luigino Pellizzaro e sarà visibile durante gli orari di apertura della Biblioteca: il lunedì dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19, dal Martedì al Venerdì dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 19 e il Sabato dalle 9 alle 17.

L’inaugurazione vera e propria si terrà sabato 14 settembre alle 17.30 con una lettura di testi a cura di Ermanno Caneva e Vilma Sottoriva.

Tante parole per Pier Giacomo

Venerdì 13 settembre è invece il momento del convegno dedicato al grande designer e architetto milanese, protagonista della mostra in corso proprio in Basilica. Per conoscere meglio la figura dell’artista che ha lasciato un segno indelebile nella storia e nella concezione dell’arredamento, l’appuntamento è per le ore 16 con 1913 – 2013 100 parole per Pier Giacomo.

Interverranno Giorgina Castiglioni, figlia di Pier Giacomo e architetto e designer a sua volta, il nipote di Pier Giacomo Piero Castiglioni, anch’egli ha seguito le orme di famiglia, l’architetto Tobia Scarpa, lo storico dell’architettura italiana Francesco Dal Co, l’archittetto e il presidente dell’Associazione Italiana Storici del Design Vanni Pasca, l’architetto Elena Brigi e l’architetto e professoressa Fiorella Bulegato.

Quello che ascolterete saranno riflessioni libere sulla figura di Pier Giacomo Castiglioni e descrivendo gli aspetti più originali della sua figura.

 

Ceramica + musica = Nove

Un venerdì vario per la nuova giornata di Festival della ceramica, per questa edizione.

Il pomeriggio che introduce il week end è ricco di manifestazioni. Alle 17.30 MadeinNove, l’apertura della fornace Stringa (Via Munari), l’evento, come per la festa di apertura, sarà visibile anche in streaming attraverso il portale www.noveyork.it

Dalle 18.30 alle 21 si terrà l’inaugurazione della mostra L’eccellenza dell’artigianato artistico e il ciclo della ceramica, argilla cotta e argilla cruda, a cura di Confartigianato di Vicenza – Distretto della Ceramica, porcellana e vetro artistico.

Alle 19, la cerimonia di donazione dei manufatti ceramici che entraranno a far parte della collezione del Museo Civico, in sala del consiglio comunale.

Alle 20.30 altro evento “fuori” festival con la mostra, sempre presso Le Nove hotel & restourant dal titolo Pittura con vista ceramica, a cura del Gruppo Sbittarte.

La serata si chiude con la musica, infatti dalle ore 21 in Piazzetta del Museo, il rock contest…per scatenarsi un po’!

Biennale Fotografie 2013

Nella nostra provincia torna per la terza edizione, la Biennale di Fotografia in scena a Bassano del Grappa. Alcuni eventi si esauriranno nei giorni 14 e 15 settembre. Mentre alcuni saranno visibili per più tempo.

Il tema 2013 è LIBERE INTERPRETAZIONI, tutta la città sarà immersa nelle visioni dei fotografi partecipanti, con un coinvolgimento di numerosi spazi espositivi. Tra l’altro il 14 e il 15 il settembre i fotografi precedentemente accreditati, potranno partecipare a workshop e seminari. Ancora nei giorni 13 e 15 si svolgeranno due conferenze.

Venerdì 13 alle ore 20, presso il Salone Margherita in Via Barbieri 23, Denis Curti proporrà a coloro che interverranno una lettura critica delle immagini, il titolo dell’incontro, Collezionare Fotografia, che percorrerà il sentiero del vintage fino alle tirature, dalle open edition alle certificazioni. Spiegherà le modalità di presentazione di un portfolio, nonchè l’analisi e la visione di opere fotografiche originali attraverso un’analisi dei casi più significativi. Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Domenica 15, ancora Denis Curti ci accompagnerà in un nuovo viaggio. L’appuntamento, dalle ore 20, con un analisi del lavoro di fotografo, con l’incontro dal titolo I mercanti della fotografia. Ci farà conoscere le agenzie e gli agenti, i network e i distribuzione fotografica, il nuovo mercato del web. Anche in questo caso l’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Vediamo invece i fotografi e le sedi delle varie esposizioni. Quello più importante ha per protagonista Mimmo Jodice, un’esposizione dedicata a Canova. Per l’appunto, la sala canoviana del Museo, ospita le fotografie dell’artista napoletano, il quale in questa sede presenta una selezione di 47 scatti dedicati allo scultuore veneto. Jodice interpreta le luci, le ombre e la poetica dello scultore, le immagini in formato 1:1 rispetto alle sculture, è frutto di una campagna condotta dal fotografo sulle opere conservate nei più importanti musei del mondo.

Nella zona riservata alla pinacoteca ad esporre ci sarà Daniele Pellegrini, fotoreporter della rivista Airone, il quale ha condotto col bassanese Cesare Gerolimetto il viaggio in camion intorno al mondo. A Bassano presenterà un’antologia delle sue impressioni di viaggio con gli occhi esperti da fotoreporter.

Invece presso la Chiesetta dell’Angelo, la mostra Una Bassano, cento Bassano, proposta dal fotografo Giorgio Bertoncello. dedicato alla sua città, per la scelta delle foto parte dalla frase di Lewis Hine

se sapessi raccontare una storia con le parole, non avrei bisogno di trascinarmi dietro una macchina fotografica

A Palazzo Bonaguro i circoli fotografici del Veneto si mostrano, in rappresentanza della provincia di Belluno, il Circolo Fotografico Bellunese e Cinefotoclub San Martino; Fotoclub per Padova; BFI, Fotoclub 85 per Rovigo; Veneto Fotografia per Venezia – Mestre, Circolo Fotografico Veronese BFI per Verona e Associazione Ezzelino Fotoclub per Vicenza. Al piano nobile dello stesso palazzo, la mostra di Mario Vidor dal titolo Chioggia nei giorni del disagio. Ma ancora, le immagini delle città gemellate con Bassano, Sebenico (Croazia), Voiron (Francia), Mühlacker (Germania). Giancarlo Torresani presenta un confronto tra pittura e fotografia, con la sua macchina fotografica interpreta i grandi pittori del ‘900. Mentre all’ingresso Le Muse di Pierluigi Lucietto.

Al Castello degli Ezzelini, l’associazione bassanese RE.SOL. (Reti di Solidarietà Onlus), propone Labirinti di Specchi. Frammenti di una città. dedicato al paesaggio.

Palazzo Agostinelli sarà invece la sede dei workshop in programma il 14 e il 15 settembre. ma ospiterà anche la mostra in programma dal 1 ottobre al 10 novembre dal titolo Le montagne in città, a cura della sezione bassanese del CAI, in occasione dei suoi primi 150 anni.

Anche Palazzo Sturm sarà sede di mostre, al piano nobile del palazzo  e nella sala degli specchi, Francesco Fontana espone le fotografie dedicate al mondo della danza. Nella sala delle spade l’Istituto Comprensivo Jacopo Vittorelli di Bassano del Grappa La città dei ragazzi, mentre il Liceo Artistico di Nove Libere interpretazioni.

Nella loggetta del municipio il giovane fotoreporter, Nicola Zolin,  presenta la mostra Sotto il cielo dell’Iran.

Tutto il centro storico sarà pervaso da fotografie, in molti altri spazi espositivi da scoprire, anche attraverso le foto di Cesare Gerolimetto con una sua interpretazione. Oltre alle mostre “ufficiali” animeranno il centro cittadino, le vie e i palazzi.

Buona fotografia a Bassano!

Conservatorio in terrazza #5

Siamo a venerdì e ancora un giorno per poter approfittare di uno sguardo verso la città a suon di musica.

Venerdì 13 settembre alle ore 21, il tema è Il diario di Eva, ispirato alla storia di Mark Twain. Il repertorio comprende le musiche di L. Janacek, E. Satie, M. de Falla. La voce recitante è di Silvia Sartorio mentre Davide Vendramin alla fisarmonica.

Ingresso 3 euro, invece è gratuito per i docenti e gli allievi del conservatorio. Capienza massima 150 persone.

Di villa in villa

Al via la Settima edizione del Festival delle ville venete, dal 13 al 21 settembre. Ogni provincia ha stilato una lista delle ville aderenti, sempre con la disponibilità dei proprietari! La regione e le varie provincie consevano un patrimonio quasi infinito e assolutamente prezioso. Purtroppo sono occasioni spesso uniche per conoscere un territorio, che a differenza di quanto avviene oltralpe, non ha trovato un sistema efficace per regolamentare gli accessi a questi tesori.

Ma vista la ghiotta occasione meglio approfittarne! Conosciamo le ville aderenti e le modalità di accesso.

  • Barchesse Pigaffetta Trolio ad Agugliaro, visita al parco il 15 settembre dalle 10 – 12.30 e 15 – 18, cell. 335 8047386;
  • Villa Prabhupada desch ad Albettone 0444 790573 – 3471928276 prabhupadadesanews@gmail.com. Festa della domenica 15, 22 e 29 alle ore 17, segue cena. Il 13 settembre dalle ore 18 festa dell’antica tradizione vedica (induista);
  • Villa Pisani Bonetti Bagnolo di Lonigo www.villapisani.net Tel 0444 886838/0444 831104, Visite guidata alla villa e alle collezioni il 16 settembre alle ore 17.
  • Villa di Montruglio a Mossano www.villadimontruglio.it, tel. 0444 8868/329 8170975. Visite guidate nei giorni 17, 18, 19 settembre dalle 9 alle 12. Prenotazione Obbligatoria. Concerto di Patrizia Laquidara il 22 settembre alle ore 17.
  • Villa da Schio a Castelgomberto, visite guidate al parco per gruppi. Tutti i giorni tranne il 14 settembre dalle 9 alle 18, prenotazione obbligatoria.
  • Villa Godi Malinverni di Lugo di Vicenza, www.villagodi.com, tel 0444 860561, visite guidate per gruppi tutti i giorni dalle 9 alle 18, prenotazione obbligatoria. Mostra d’arte. dal 16 al 29 settembre. Cena palladio by night il 20 settembre alle ore 19, prenotazione obbligatoria.  Preludio arti in Villa il 27 settembre ore 19.30 Prenotazione Obbligatoria.
  • Villa Veronica a Cornedo Vicentino, villaveronica.cornedo@gmail.com, il 27 settembre ore 15, monumenti cittadine e ville ore 19 presso il parco di Villa Veronica. Il 27 settembre alle ore 20.30 nella barchessa Teatro Popolare in Lingua Veneta;
  • Villa Fogazzaro Colbalchini a Montegalda, www.muvec.it, tel 0444 737526, visite guidate al museo e al parco nei giorni: 13, 19, 20, 26, 27, dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.30; mentre i giorni 14, 17, 18, 25 dalle 15 alle 18.30. Il 22 settembre evento musicale – letterario Porte aperte al Muvec alle ore 16.
  • Villa Francanzan Piovene a Orgiano, www.villafrancanzanpiovene.com, tel 02 72003658/Cell 3358221426, visite guidate alla villa e al parco, il 15 settembre dalle 15 alle 19.
  • Villa Sesso Schiavo a Sandrigo, tel 0444659244/Cell 3482484930 – 3356502140, info@villasessoschiavo.it www.villasessoschiavo.it, dal 21 settembre mostra d’arte. 28 e 29 settembre dalle 16 alle 22 evento musicale. Prenotazione obbligatoria.
  • Villa Manzoni Valcasara a Sarego, www.villamanzonivalcasara.it, tel 0444830519/cell 3401228252, fax 0286450574. visite guidate il 15 settembre dalle ore 10 alle 12.30 e dalle 14 alle 18. Prenotazione Obbligatoria;
  • Castello di Thiene www.castellodithiene.com, tel 0444 380879 Cell 329 8541962, visite guidate tutti i giorni con Prenotazione Obbligatoria. Il 14  e il 15 settembre manifestazione florovivaistica VIRIDALIA 2013 dalle 9 alle 19.
  • Villa Trissino Marzotto a Trissino, www.villatrissinomarzotto.it, tel 0445 922029, visita alla villa e al parco il 15 settembre dalle 10 alle 18 Prenotazione Obbligatoria;
  • Villa Trissino – Loc. Cricoli a Vicenza, tel 0444922122 cell 3488713373, visite al parco dal 23 al 28 settembre dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.

Non so dirvi se per le visite sono previsti dei biglietto d’ingresso! Ma con una telefonata alla villa che più vi interessa scoprire le modalità di accesso.