La grande architettura: si vede a Schio

Palazzo Fogazzaro, si mostra nella sua veste “architettonica”, lo fa presentato al pubblico una mostra dedicata ad un’opera architettonica, che ha visto la realizzazione in Francia! Si tratta del quartiere de La Grande Borne, in realtà una vera e propria città totale, opera dell’architetto Emile Aillaud. La sua realizzazione, tra gli anni 1967 e 1971, è una grande città composta da 3685 unità abitative, e solo 206 individuali, nel dipartimento di Ensonne a sud di Parigi, tra i comuni di Grigny e Viry – Chatillon, la prima funzione fu quella di trasferire gli abitanti del 13° arrondissement di Parigi. Tutto il progetto si dimostra unitario e nel rispetto delle caratteristiche del luogo, grazie all’uso del colore. Ma purtroppo nel corso del tempo la fama della zona è risaltata sulle cronache sull’alto tasso di criminalità e violenze urbane. Attualmente è entrata in un progetto di rinnovo.

L’intento era quello di perdere in una costruzione così grande, un po’ di umanità, che fosse adatta anche alla vita di un bambino, accettando le richiesto di colori che andranno ad abitare ma anche dal cielo che colora i cieli dell’Ile-de-France.

La mostra a Schio è a cura di M.me Elisabeth de Roland, responsabile del Service Patrimonial della Città di Grigny.

Inaugurazione oggi alle 18.30, gli orari della mostra sono questi: mercoledì dalle 10 alle 12; venerdì dalle 16 alle 19; sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19. La mostra rimane aperta fino al 15 settembre. 

Venerdì 6 è prevista una conferenza ma ne riparliamo!

Annunci

A teatro per beneficenza!

Ci sono tanti buoni motivi per andare a teatro, uno è quello di devolvere tutto in beneficenza! Il 4 settembre alle ore 20.45

Lo spettacolo dal titolo La spada e la rosa, di e con Carlo Presotto e Paola Rossi, presso il teatro parrocchiale di Bertesina.

I materiali sono tratti da Bertesina storia di un comune rurale vicentino, dell’autore Bortolo Brogliato e da Anna Maria Piccoli Cariolato e l’asilo froebeliano rurale di Bertesuba. Una pagina di storia dell’educazione infantile a Vicenza di Edi Solivo.

Il costo del biglietto è di 8 euro, che saranno devoluti in beneficenza, per finanziare un progetto di agricoltura sociale alla Cooperativa I Berici.

Per informazione e prevedita potete contattare Tommaso al seguente numero 347 6756168, oppure la mail info@coopiberici.it, naturalmente anche all’ingresso del teatro il giorno della rappresentazione.

http://www.coopiberici.it/event/spettacolo-teatrale-la-spada-e-la-rosa/

Il teatro fa Crash: 1 settembre

Ultimo giorno di Festival.

La mattina a Valdagno ricominciano i workshop e la sera dalle 19, aperitivo con gli attori e delle Bancarelle…

Questa sera tre spettacoli, dalle 20.30 con Tra acque e treni di Municipale Teatro. Lo spettacolo racconto del viaggio di due aspiranti esploratrici, che perdendosi nelle vie di una città, riscoprono se stesse. Il lavoro parla di territorio e come questo è chiamato a fare teatro. Municipale Teatro, nasce nel 2009 a Torino, cliccate sul nome per scoprire qualcosa di più!Regia di Chiara Lombardo, con Giulia Bavelloni e Daniela Pisci

Lo spettacolo successivo  si intitola Darla via … la mia famiglia. In scena ConsorzioScenico, gruppo di attori under 35 riunitisi a Trieste nel 2011. Ancora la famiglia come metafora della società, sentimenti, diritti, bambini. Il tema della gestione economica al tempo della crisi. Di Carlos Liscano (traduzione di E. Patanè), regia Consorzio Scenico con Xenia Bevitori, Roberta Colacino, Paola Saitta e Lorenzo Zuffi.

L’ultimo spettacolo in concorso va in scena sempre nel Parco La Favorita di Valdagno, prima della premiazione. Dal titolo Bordermindproject, nato dalla collaborazione tra Anticamera Teatro e Grimaco MovimentiUmani.

Il nucleo del lavoro nasce nel novembre 2012, grazie ad una residenza teatrale in Palestina, conducendo un laboratorio rivolto a 15 giovani palestinesi. Il tema della performance è sulla separazione delle barriere ed è fortemente influenzato dal luogo e dal nostro vivere. Ideazione e regia di Marco Manfredini, con Elena Pisu. Anticamera Teatro e Grimaco MovimentiUmani…scopriteli!

Seguirà la premiazione!