Pop art = amare le cose

Vi ho già parlato della mostra in corso al Museo Le Carceri di Asiago, dedicata alla figura per eccellenza della Pop Art, Andy Warhol : la pop art è un modo di amare le cose, in programma fino al 15 settembre, clic!

Nel corso di questa esposizione, l’ente organizzatore, MVeventi, propone due approfondimenti per conoscere meglio l’artista e la sua factory. Il primo è il programma il sabato 24 agosto dalle ore 17.30 e fino a tarda sera in modo da poter anche vedere la mostra.

appunto alle 17.30 la conferenza dal tema ANDY WARHOL: il divo dell’arte a cura della dott.ssa Silvia Zava.

Alle ore 21.30 il concerto jazz de il Magnetofono con performance di live painting con Osvaldo Casanova.

Tutto questo presso il Museo Le Carceri di Asiago

Informazioni maggiori e/o prenotazioni agli appuntamenti al numero 0424-63854 o alla email promo@asiago.to

Il sabato di San Vito

Sabato 24 agosto, ancora a San Vito di Leguzzano, Casa Calgaro, in Via Schio n 29 con Andrea Mazzacavallo.

Ore 21, ingresso libero

Per ulteriori informazioni potete contattare  l’ufficio informazioni e accoglienza di Schio e Val Leogra, IAT. Oppure i siti istituzionali dei comuni aderenti all’iniziativa.

Il burbero in giardino

In terra veneta il teatro di Goldoni è sempre attuale, e per la fine di agosto, ovvero domani alle ore 21 ai Giardini Salvi, va in scena il Burbero Benefico.

Lo spettacolo è portato in scena da Ensemble Vicenza Teatro, nell’ambito di Teatro Incontri 2013. Ingresso libero.

Ma qual’è la trama del testo goldoniano (no goldiniano…)? Parigi, Geronte il burbero ha due nipoti, Leandro sposato con Costanza e la giovane Angelica ma segretamente innamorata di Valerio. Geronte decide di dare in moglie la ragazza ad un suo amico di quarantacinque anni (per l’epoca con un piede nella fossa). Dorval, il futuro sposo, pone una condizione, sposerà la sedicenne sono se le accetta, per suggellare il contratto chiamano quindi il notaio. Naturalmente l’opera teatrale è costellata di colpi di scena e una serie di malintesi che porteranno al lieto fine! Anche Geronte in realtà non è un personaggio completamente negativo, si burbero ma anche benefico che vuole il bene per i nipoti, ma anche Leandro e Costanza al centro di questa storia, rappresentati come tipici figli di un settecento non consapevole della sua imminente fine,  frivolo ed egocentrico.

Allora ricapitolando, sabato 24 agosto alle ore 21, ingresso libero!