Premio Scenario tanti speciali per Bassano!

Il Premio Scenario si apre a noi, attraverso una conoscenza dei migliori spettacoli presentati per l’anno 2013.

La giornata inizia però tra le vie di Bassano con I AM THE PASSENGER. proposto anche qualche giorno fa! Infatti 10 performer incontrano 20 spettatori, per passeggiare e per realizzare una performance. Ore 18.30 ingresso libero, partenza da Piazza Libertà.

Alle ore 21 l’appuntamento è con i vincitori del Premio Scenario per Ustica 2013, con M.E.D.E.A. BIG OIL del Collettivo Internoenki, una trasposizione anticanonica del mito di Medea, in una Basilicata dei nostri giorni deturpata dalle trivellazioni. La protagonista femminile è una disillusa eroina lucana, tradita dallo straniero Big Oil-Giasone. Il coro è l’evocazione dell’umanità, divisa tra miseri e potenti. Scritto e diretto da Therry Paternoster, gli attori del primo coro: Maria Vittoria Argenti, Teresa Campus, Ramona Fiorini, Chiara Lombardo, Terry Paternoster, Mauro F. Cardinali, Gianni D’Addario, Donato Paternoster, Alessandro Vichi, il secondo coro è composto invece da:  Elena Cucci, Valentina Izumi Cocco, Monica Mariotti, Anna Ferraioli Ravel, Michela Ronci, Salvatore Langella, Angelo Lorusso, Ezio Spezzacatena, Pierfrancesco Rampino, Matteo Vignati ore 21 ingresso 5 euro Teatro Remondini.

Alle ore 21.50 secondo spettacolo con la compagnia che ha ricevuto la Segnalazione Speciale al Premio Scenario 2013 TRENO FERMO A KATZELMARCHER della compagnia NO (Dance First. Think Later). Un viaggio che si estende da Adelfia Capurso Casarano Manduria Torre, Paese Rione Terra Afragola Filadelfia Sant’Elia Cetraro Verbicaro Maida San Vito sullo Jonio Santa Flavia San Cipirello Castellana Sicula Petralia Soprana Roccamena Partanna Campobello di Mazara eccetera eccetera a: nuova destinazione.
Ideazione di Dario Aita, coreografie di Elena Gigliotti, interpreti Diletta Acquaviva, Emmanuele Aita, Giuseppe Amato, Lucio De Francesco, Damien Escudier, Marcella Favilla, Flavio Furno, Melania Genna, Elena Gigliotti, Giovanni Serratore, costumi di Giovanna Stinga, consulenza e realizzazione scene di Paola Castrignanò, consulenza tecnica audio/video Ludovico Bassegato.
Euro 5, in scena al Teatro Remondini, prenotazione consigliata.

Alla stessa ore al CSC San Bonaventura di Bassano, altro spettacolo che ha ricevuto la Menzione Speciale al Premio Scenario 2013, dal titolo W (Prova di resistenza) con Beatrice Baruffini, la prova di resistenza è quella del mattone forato, in una Parma del 1922 la prova di resistenza è quella ai fascisti. Di e con Beatrice Baruffini e luci e audio di Dario Alberici. Costo 5 euro, prenotazione consigliata.

Puoi acquistare di persona alla Biglietteria del Festival, a Bassano in Via Vendramini 35 (accesso da Piazza Garibaldi) oppure telefonando allo 0424 524214 nei seguenti orari: dal lunedì al sabato 9.30/12.30-15.30/18.30. Puoi acquistare anche online www.vivaticket.it. I biglietti sono acquistabili anche presso i botteghini dei rispettivi teatri la sera dello spettacolo a partire da un’ora prima l’inizio.

Annunci

San Vito e Santorso per il teatro

Ed eccoci al 23 agosto, e per questa giornata sono previsti due momenti, urge una scelta!

Il primo a San Vito di Leguzzano, Casa Stella, Via Matteotti n. 2, con Andrea Pennacchi alle ore 21.

Il secondo, sempre alle ore 21, invece a Sartorso, V.lo del reno (laterale di Via E. Da Ca Zeno) con Marta Dalla Via.

Entrambi con ingresso libero.

Per ulteriori informazioni potete contattare  l’ufficio informazioni e accoglienza di Schio e Val Leogra, IAT. Oppure i siti istituzionali dei comuni aderenti all’iniziativa.