Pulsart presenta THE WITCH HUNT

Ed ecco che Pulsart dopo varie tappe arrivano a destinazione a Schio, Palazzo Fogazzaro. Moltissimi gli artisti che parteciperanno a questa edizione, ma prima, scopriamo il tema di Pulsart 2013.

The Witch Hunt, si prospetta come un’indagine interdisciplinare: storia, filosofia della storia, antropologia, sociologia, ma visto dedicato all’universo femminile. La strega, immagine intrigante e a volte stereotipo femminile per eccellenza sia in epoche passate che in quelle recenti.

Le opere che gli artisti hanno realizzato, mirano a ricostruire e commentare gli aspetti oscuri delle epoche che ci hanno preceduto. Quindi la caccia alle streghe come barbarie, da recuperare sono le voci della storia. In epoca moderna la caccia alle streghe è da vedere anche in come vivono le persone “emarginate”, ma una paura anche per le scelte religiose, per lo straniero, il diverso. Una pluralità di suggestioni, paure e interrogativi che saranno portati allo scopert0 attraverso l’arte che diventa sempre di più uno dei mezzo più efficaci di denuncia!

Gli artisti:

Aurora Meccanica, è nato come studio di produzioni audiovisivi, trasferita nel 2008 a Torino, dove apre in collaborazione con altri artisti l’Ohne Titel lab, un laboratorio indipendente di ricerca artistica. Dopo una formazione autodidatta, la sua ricerca si è rivolta nel campo delle istallazione interattive. Ogni progetto espotivico diventa un qualcosa di unico. Gli artisti che fanno parte di Aurora Meccanica: Fabio Alvino, Roberto Bella, Carlo Riccobono + un foggiano + uno spezzino + un milanese.

Tania Brassesco e Lazlo Passi Norberto, entrambi lavorano nel campo della fotografia contemporanea. Nei loro lavori la fotografia si fonde al cinema alla performance, istallazioni. All’attivo diverse mostre internazioni da New York, Parigi, Milano, Venezia ecc.

Claudia Maina, artista milanese, si laurea all’Accademia di Brera in scultura, arti interattive e performative. La sua ricerca si svolge sul rapporto tra corpo e ambiente, mediante il disegno, l’istallazione, la scultura e il video.

Tommaso Pedone, si laurea presso l’Accademia Nazionale del Cinema di Bologna. Attualmente la sua ricerca è rivolta alla produzione di video in alta definizione applicandola alla danza, al teatro, ai video, all’arte sociale dei documentari. Successivamente ha continuato gli studi presso l’Istituto I.E.D. e ha lavorato come designer per numerosi progetti, privati e pubblici. Ha creato “The Art Choice”, per il quale ricopre il ruolo di editore e direttore. E non solo questo, per scoprire di più cliccate sul nome…

Kindergarten, è un duo artistico nato nel 2008, spaziano dalla scultura, l’arredo urbano, opere cinematografiche e sono sempre alla ricerca di nuovi mezzi e nuovi materiali di espressione. Vivono e lavorano a Berlino, vantano alcune collaborazione con artisti affermati come Getulio Alviani, Bruno Corà, Ericailcane, Ozmo, Sten & Len, 108, Dem, Run.

East Mission Project/Georgian female artists film/videos about dream, trauma and future

Luiza Laperadze, geogiana del 1972 ed ha conseguito il diploma al Tbilisi State Academy of Art, Tamura Karumidze, Khinkali Juice, duo artistico di cui fanno parte le artiste georgiane Sophia Tabatadze & Nadia Tsulukidze il loro lavoro si muove in più campi, la performance, l’istallazione, la parola e il movimento, Maya Sumbadze, Nadia Tsulukidze. artista performativa.

Fabiano De Martin Topranin, nasce nel 1984 in provincia di Bolzano, ma vive e lavora nella provincia di Belluno. Ha al suo attivo numerosi progetti espositivi da Bassano del Grappa a Firenze e Belluno.

Il collettivo Jennifer rosa, per chi segue il mio blog non dovrebbe bene aver presente!

Sabrina Casadei e Giulio Zanet. Sabrina è romana, classe 1985 e ha conseguito la laurea in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti della stressa città. Attualmente vive tra Berlino e Roma. Giulio Zanet, invece è nativo di Colleretto Castelnuovo, classe 1984 e vive e lavora a Milano.

Marco Chiurato, artista di Marostica, il suo mondo artistico si divide tra scultura, videoart e istallazioni.  Le sue esperienze sono vastissime, inutile quindi dilungarmi inutilmente e quindi vi invito a cliccare sul suo nome il quale vi manderà direttamente alla sua biografia!

Perdo sempre più i colpi, adesso tocca ad Alessandro Trentin, guardando il suo sito mi ricordo di averlo visto ma non ricordo in quale occasione…troppa roba!

Alice Olimpia Attanasio

Angela Loveday, è una fotografa afro italiana, lavora tra Milano, Berlino e Los Angeles. Consegue prima una laurea nel 2007 in Pubblicità e Comunicazione presso l’Università di Urbino, successivamente un master in Arte con lode presso la Nuova Accademia di Belle Arti di Milano.

Max Papeschi, artista digital, arriva a questo dopo varie esperienze in ambito televisivo, teatrale e cinematografico. Si caratterizza per un lavoro political – scorrect prendendo spunto dai personaggi della cultura pop.

Maurizio L’Altrella, artista nato e cresciuto nei dintorni di Milano e in cui tuttora vive.

Saturno Buttò, classe 1957, l’artista nasce nei dintorni di Venezia. Nel 1993 viene pubblicata la prima monografia e da allora seguiranno numerose esposizioni in Italia e all’estero.

Daniele Cazzola, anche lui presente nel mio blog, fino al 14 luglio espone anche alla collettiva IO SONO DIVERSO a Vicenza.

Ueia Lolta, Trento classe 1981, si avvicina all’arte, in particolare alla musica da giovanissima ad 8 anni. Da più grande decide di studiare all’Accedemia di Belle Arti di Bologna.

Cristina Gori, padovana, classe 1976 si diploma all’Accademia di Belle Arti di Venezia. Il suo ambito da elezione è l’istallazione fotografica ed ambientale. Vive e lavora tra Venezia e Udine.

Alessandro Cardinale, originario della provincia di Padova, classe 1977, si diploma all’Accademia di Belle Arti di Venezia lavorando nell’ambito dell’istallazione e della figurazione. Il tema che sviluppa è quello relativo alla percezione e al tema della luce.

Andrea Maino

Valentina Perazzini, è un’artista riminese nata nel 1987. Studia all’Accademia di Belle Arti di Bologna.

Francesca Arri, fotografa piemontese e Cinzia Ceccarelli.

Manuel Pablo Pace, anche lui tra gli artisti che sono a IO SONO DIVERSO.

Roberta Feoli, artista campana, classe 1987, si laurea in Grafica d’Arte all’Accademia di Belle Arti di Urbino e successivamente a Venezia al corso di Grafica Contemporanea del Maestro Franco Vecchiet.

Scuola Internazionale di Grafica di Venezia

Francesco Burlando, nasce nella provincia di Venezia e studia allo IUAV della città della laguna, per mestiere tecnico luci e una precedente attività come dj nelle discoteche del Veneto.

Paolo Pollionato, ceramista visionario.

Michele Pierpaoli

Giulia Grotto, originaria della provincia di Vicenza si è laureata in Arti Visive e Discipline dello Spettacolo allo IUAV di Venezia, successivamente anche all’Accademia di Ankara, è tra le organizzatrice del Festival dell’Alto Vicentino seguendo in particolare l’organizzazione della Mostra del Film Corto, Iva Musović artista nata a Belgrado ma si è formata ad Amsterdam, in continuo approfondimento adesso è a Nova Gorica per continuare gli studi, Urša Potokar, Matij Bajc.

Insomma tanta roba diversa e interessante tutta da scoprire fino al 21 luglio! Gli orari sono i seguenti: mercoledì dalle 10 alle 12, sabato e domenica 10 – 12  e dalle ore 16 alle 19.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...