Cinema estate – OperaEstate

Il già ricco calendario di OperaEstate si arricchisce con una nutrita sezione cinematografica.

Il 1 luglio alle ore 21.30 ai Giardini Parolini di Bassano Del Grappa sarà proiettato il film di Daniele Ciprì E’ stato il figlio. Trailer

Il film è ambientato in una Palermo anni ’70, una commedia agrodolce che racconto la periferia italiana, attraverso le faccende della famiglia Ciraulo. questo è il fim d’esordio del regista.

Ingresso  5 intero e 4 ridotto

Annunci

Venere StoNata

Alle 18 orario di fine lavoro (almeno per me) e di movida! Si potrebbe andare a Dueville, infatti da Viaroma 17, da quell’ora e per anche il dopo dopo cena è previsto un evento in collaborazione con Livello 4.

L’associazione propone una performarce teatrale e reading dal titolo Venere StoNata di e con Giovanna Bartolotta della durata di circa 40 minuti.

Porterà in scena diverse donne, e donne che lo diventeranno, bambine, una donna che viaggia lasciando il suo vissuto.

Domani, domenica 30 giugno a Dueville

Quattro workshop…Assurdo!

“stanco della parola drammaturgia. più stanco ancora se seguita dalla parola contemporanea. fuck them all!, scrivo teatro, non drammaturgia contemporanea. meno che mai teatro di parola. per qualcuno le parole non sono contemporanee, né che gli attori parlino, né che ci sia una storia – a meno che non sia narrata, e naturalmente civile. in questo senso sì: scrivo qui e ora, ma ciò che scrivo non è contemporaneo, né sulla carta né in scena. teatro d’attore, scritto togliendo di me tutto ciò che non riguarda il personaggio, ovvero tutto ciò che l’attore lascia in camerino prima di andare in scena. rapporto simbiotico: senza il corpo dell’attore, allora sì: sarebbero solo parole.
A pensarla così non sono solo. “

Vitaliano Trevisan

Quali migliori parole per proporre al vasto pubblico degli interessanti workshop, 4 temi diversi e interessarvi per far accrescere o nascere il vostro lato artistico. Si svolgeranno tra luglio e agosto. Per iscriversi c’è tempo fino al 12 luglio  e vi lascio ovviamente il link per iscrivervi!

Ma quali sono?

Il primo in programma, per gli organizzatori è in realtà il secondo ma faccio di testa mia e seguo le date! Il 19, 20, 21 luglio dal titolo Workshop#2 musicale su creazione estemporanea e improvvisazione “improvvisamente” con Daniele Roccato e Laura Mancini. Rivolto agli strumentici di qualsiasi provenienza, si prefigge l’esplorazione delle potenzialità tecniche individuali, sviluppo di un proprio vocabolario musicale e lo studio e l’acquisizione di alcune modalità di interazione. Il costo è di 100 euro. Per saperne di più, cliccate sul link e sul titolo del workshop. Il luogo sarà il Lanificio Conte a Shio.

Workshop#2 drammaturgia “To whom it may concern” con Vitaliano Trevisan in programma il 22, 23 e 24 luglio. Questo non è rivolto soltato agli addetti ai lavori ma a chiunque voglia approfondire il significato della parola drammaturgia. Costo di 100 euro e il luogo è il Lanificio Conte di Largo Fusinelle a Schio.

Workshop#3 scegliere un personaggio e crescerci dentro “Checov: sorelle, madri & amanti” con Michele De Vita Conti, il 28, 29 luglio e 1 agosto. Anche per questo appuntamento non sono richieste competenze particolari, dovrete “solo” fare vostro un personaggio ed evidenziarne i pregi, i difetti e contraddizioni. Costo 100 euro al Lanificio Conte di Schio.

Workshop#4 coltivando il nostro giardino, laboratorio di teatro, giardino, di autocoltivazione con Lorenza Zambon e la partecipazione di Giampiero Malfatto, musicista e compositore. Un workshop adatto sia alle persone amanti dei giardini e delle piante, ad insegnati e bibliotecari alla ricerca di nuovi stimoli e progetti, teatranti, alle persone interessate alla narrazione. Si spazierà dal giardino come metafora della nostra vita al giardino come messa in scena! Costo 80 euro e avrà luogo al Giardino Jaquard di Schio, il tutto in 20 ore complessive distribuite tra mattina e pomeriggio e in tre giorni.

Mettetevi alla prova e arricchitevi con quest’ampia offerta.

Leggere integralmente un libro in…

Domenica 30 giugno ultimo giorno per festeggiare i 50 anni del libro di Luigi Meneghello Libera nos a Malo.

Alle 17.30 Il nostro luogo e noi – per i 50 anni di Libera nos a Malo, sulla spianata di Santa Libera è proposta la lettura integrale del libro con 16 lettori e in 45 minuti (in caso di maltempo la lettura si terrà sotto i portici e nelle Sale della Biblioteca Comunale).

La sera alle 21 nella Corte di Villa Clementi, ci sarà il concerto – lettura con i Cantori di Santomio (in caso di maltempo il coro si esibirà al Cinema Aurora in Via Chiesa).

Festambiente: il gran finale

La domenica è arrivata e sancisce la chiusura della Festa.

Alle 17.30 l’incontro con l’autore del libro Italia desnuda. Percorsi di resistenze nel paese del cemento, con Francesco Vallerani. Parlerà con lui Fabrizio Panozzo UNIVE e l’incontro è moderato dal filosofo italo-francese François Bruzzo.

Alle ore 19 il protagonista del dibattito sarà Andrea Zanzotto e il paesaggio. Partecipano Adone Brandalise Unipd, Enio Sartori Unipd, con le letture di Giovanni Todescato. Modera François Bruzzo.

Alle ore 20.30 un altro dibattito dal tema Salviamo il paesaggio bene comune. Con gli interventi di Eric Trevisiol e Laura Fregolent IUAV, Mauro Pasquall presidente Slow Food Veneto, Franco Farinelli Unibo, modera Lorenzo Stefani, presidente WWF Vicenza.

Festambiente chiude in musica con DON PASTA, FOOD SOUND SYSTEM.

La nostra Blanche sbarca in laguna

Nuova tappa per la nostra eterea e luminosa amica. In questa nuova tappa del suo viaggio di non tornare a Vicenza ma di approdare in laguna. Venezia con il suo fascino orientale e dalle tante attrattive artistiche non potevano lasciare indifferente  la colta Blanche.

Dal 29 giugno (fino al 19 luglio), sarà ospite a Venezia presso la Galleria Françoise Calcagno Art Studio (Campo del Ghetto nuovo 2918).

Ma quando Blanche si sposta, si sa! Porta con se ogni cosa e molti amici. Ad accoglierci infatti dalle 11.30  ci saranno gli habits de Papier di Elvezia Allari, i racconti visivi di Silvia Seracini e Patrizia Peruffo. Blanche prenderà vita con Valentina Ferretto e le letture di Giovanni Todescato. In più il suono del violino di Bruna Barutti.

Correte a conoscerla

Sabato Festambiente

Il pomeriggio di riflessione del Sabato di Festambiente, comincia alle 17.30 con la riflessione, L’enigma della bellezza, interverrà Franco Rella Università di Venezia.

Alle 20.30 invece il tema del dibattito sarà Illustrazione della proposta di disegno di legge sulla bellezza di Legambiente. Interviene Rossella Muroni, Sandro Polci di Legambiente Nazionale, modera Aldo Prestipino presidente Festambiente Vicenza.

Alle 22.30 il momento musicale è con La banda di Piazza Caricamento, un ensemble di giovani dalle più disparate provenienze, fondono ritmi cubani e africani, il rap. Per alimentare l’impianto acustico si cercheranno durante la serata dieci pedalatori volontari.

Dalle 23.30 i cortometraggi che tratteranno del consumo critico e sulla salute.

Naturalmente il Festambiente è questo e molto altro!

Sorso con…

Ecco a voi un altro programma per andare fuori città, in villa! Oggi mi spingo addirittura fino a Rossano Veneto, infatti a Villa Caffo per la XIV edizione di Sorsi d’autore, è previsto un incontro con un famoso attore.

Questa specie di festival, prevede quattro serate in compagnia di vari personaggi, specialmente scrittori, in altrettante ville di quattro provincie venete.

A noi (intendo provincia di Vicenza), è toccato l’attore Giuseppe Battiston, non so se ve lo avevo mai detto, ma poteva essere mio parente, il mio zio scapolone era insieme alla sorella e si ricorda di Giuseppe, già allora piuttosto in carne, che portava in giro! Pensa la vita!

Sabato 29 giugno a Rossano Veneto a Villa Caffo (Via Bassano 29) alle ore 21 l’incontro è moderato da Andrea Porcheddu.

La degustazione  prevede i vini del Consorzio Tutela Vini Lessini Durello DOC

Per info e prenotazioni Fondazione Aida
tel. 045.8001471/045.595284
info@sorsidautore.it
facebook.com/fondazioneaida

Festambiente: 28 giugno!

Il 28 giugno, altro giorno di Festambiente:

Alle 17.30 si svolgerà il primo incontro della giornata dal tema Progetto Conurbant. Il piano d’azione per l’energia sostenibile del Comune di Vicenza, l’incontro è a cura dell’Assessorato all’ambiente e delle Politiche comunitarie del Comune di Vicenza.

Alle 19, nello spazio Agorà ambiente e territorio il tema dell’incontro sarà Per fare la sostenibilità…ci vuole un albero! La certificazione ambientale della gestione forestale “sostenibile”. Esempi virtuosi e testimonianze della filiera nazionale e locale del legno a km 0. Con un rappresentante di PEFC Italia, Diego Florian di FSC Italia, Giustino Mezzalira di Veneto Agricoltura, un rappresentante di Consorzio Progetto Legno Veneto, Giovanni Carraro Unità di Progetto Foreste e Parchi Regione Veneto, Antonino Morabito Legambiente, Miria Righele Servizio Forestale Regionale Vicenza e Matteo Righetto di CSQA Certificazioni srl.

Alle 19 è la volta della musica, sul palcpo agorà solidarietà sociale e internazionale i The Black Sheep, una delle band rock vicentine, che sta facendo parlare di sè.

Alle ore 20.30 altro dibattito dal tema Lavorare per vivere o morire per lavorare? Incontro sull’ILVA di Taranto con l’intervento di Francesco Rizzo UBS ILVA, Liza Boschin e Vincenzo Guerrizio, giornalisti RAI di Presa Diretta. Modera Marco Frattoddi, direttore La Nuova Ecologia. Alla stessa ora altro dibattito allo spazio agorà solidarietà sociale e internazionale, ci sarà la presentazione del libro Il memoriale della Repubblica di Miguel Gotor. L’autore ricostruirà con Carlo Fumian UNIPD e Alba Lazzaretto, storica del movimento operaio, i rapporti di potere nell’Italia degli anni ’70 a partire dal memoriale di Aldo Moro. Evento proimosso da ISTREVI.

Alle 22 evento musicale con gli ORCHESTRACUSTICA Ensemble unico composto da 25 chitarristi acustici diretti da Roberto Dalla Vecchia. Alle 22.30 sarà la volta di BACIAMOLEMANI, band siciliana che mescola il folk/ska.

Alle 23.30 nuovo appuntamento con i corti, con una serie di cortometraggi sul tema del territorio e dell’ambiente. In collaborazione con Clorofilla Film Festival.

Un giovedì Festambiente

Terzo giorno di Festambiente.

Il pomeriggio ambientale comincia alle 17.30 con l’incontro con un autore. Alfredo Meschi presenta il libro 1000 modi per cambiare vita ed essere felici, Aam terranuova Edizioni.

Alle 19 il concerto comincia in anticipo con i Tetrachordcelloquartet, ovvero un quartetto di violoncelli che rivisita la musica in chiave swing con musiche tratte dal classico e barocco.

Alle 20.30 il nuovo dibattito dal tema Lotta alle droghe e fallimento storico del proibizionismo. Incontro con Marco Perduca Associazione Luca Coscioni e Cinzia Morgani giornalista.

Alle ore 22 momento teatrale con Teatro Lineamenti. Nuovi volti e confini delle mafie di e con Consuelo Cagnati e Andrea Maurizi, Teatro delle Condizioni Avverse.

Alle 23.30 ancora cortometraggi dedicati alla solidarietà sociale e internazionale, all’ambiente e al territorio. la serata è organizzata in collaborazione con Clorofilla Film Festival.