Un Nobel ci incontra

Importantissimo appuntamento domani sera a Vicenza. In città arriva un Nobel per la Pace, l’argentino Adolfo Perez Esquivalez. L’incontro pubblico, organizzato dall’assessora alla Pace del Comune e dalla Pastorale Sociale e del lavoro della Diocesi di Vicenza.

Esquivalez nasce nel 1931 a Buenos Aires. Inizia a interessarsi all’arte, frequentando prima l’Escuela Nacional de Bellas Artes e l’Universidad Nacional de la Plata, laureandosi in architettura e scultura. Ma certamente è diventato il simbolo della nonviolenza, infatti negli anni Sessanta, iniziando a collaborare con alcuni gruppi pacifisti di cristiani e nel 1974 decide di lasciare l’insegnamento per dedicarsi interamente alla lotta contro le ingiustizie. Dopo il colpo di stato ad opera di Videla, ha contribuito alla formazione del El Ejercito de Paz y Justicia, che si occupava di diritti umani e all’assistenza delle famiglie vittime e la guerra delle Falklands. Viene arrestato nel 1975 dalla polizia brasiliana, nel 1976 viene incarcerato in Ecuador. Nel 1977 viene arrestato in Argentina e torturato fu tenuto in uno stato di fermo per 14 mesi e senza processo. Mentre si trova in carcere, riceve il Memoriale della Pace di Giovanni XIII. Negli anni ’80 viene insignito del Premio Nobel per la Pace, nel 1999 il Premio Pacem in Terris. Già nel 1995 pubblica il libro Caminando junto al Pueblo. Dal 2003 è Presidente della Lega Internzionale per i diritti umani e la liberazione dei popoli. È inoltre membro del Tribunale Popolare Pemanente. Tra le sue parole più celebri è Dio non uccide – Dio no mata. 

Nel pomeriggio, alle 17.30 il Nobel Esquivalez sarà ricevuto a Palazzo Trissino dal Sindaco. Alle ore 20.30 invece l’incontro presso il Palazzo delle Opere Sociali (Piazza Duomo 2).

Annunci

Gli sguardi di Michela Bogoni

Nuova artista al Capestrano Caffè, di Galleria del Pozzo Rosso, a Vicenza.

Da sabato e fino all’11 aprile, chi si troverà a fare colazione o pausa nel caffè, avrà modo di vedere i lavori della pittrice Michela Bogoni.

Laureata all’Accademia di Belle Arti di Venezia, lavora strettamente a contatto con il marito, pittore anch’esso. La mostra sarà aperta negli orari di apertura del locale, invece se volete un’anteprima delle opere dell’artista www.bogonipillan.com.

Iconoteca online per gli illustri vicentini

Nuovi progetti e un nuovo appuntamento per scoprirli, si tratta della prima racconta iconologica…per i volti degli illustri vicentini, che hanno contribuito alla storia, all’arte e alla cultura cittadina! Il progetto realizzato grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio di Vicenza, Verona, Belluno e Ancona, sarà illustrato martedì 19 marzo alle ore 11 a Palazzo Cordellina, in Contrà Riale.

Per aiutarci a comprendere meglio il progetto nella mattinata di martedì interverranno Francesca Lazzari, Assessore alla Cultura del Comune di Vicenza, Giuseppe Pupillo, Presidente della Biblioteca Civica Bertoliana, Francesco Gasparini, consigliere della Fondazione Cariverona, Mattea Gazzola, responsabile del progetto, Marta Malengo, catalogatrice.