Tutti pronti a fare Coming Out

Primo appuntamento con Art Coming Out da Le Colonne, l’appuntamento organizzato da Metamorfosi Gallery nell’ambito del Pride di giugno 2013, evento che farà colorare la città di arcobaleno.
Protagonista del primo appuntamento Barbara Fragogna, una veneta trapiantata in terra germanica, che utilizza molteplici espressioni artistiche per esprimersi. In questo caso parla dell’amore saffico utilizzando un segno grafico essenziale e continuo, senza una pausa! I futuri avventori del locale tra uno Spritz e un cappuccino potranno osservare questi dodici disegni, che fanno parte di un’unica istallazione, che illustrano l’amore saffico. Un tema quello del l’omosessualità decisamente ancora da far comprendere e conoscere.

20130308-201050.jpg

20130308-201126.jpg

20130308-201157.jpg

20130308-201226.jpg
Il secondo piano del locale era veramente affollato, si temeva ad un certo punto per la stabilità del soppalco. Bene! Molta attenzione per il tema.
In mostra fino a 7 aprile ,a presto per il secondo appuntamento dall’altro lato della piazza!

Annunci

Dire Poesia

Noi ragazze di Plm nel giorno della donna siamo già pronte per Dire Poesia

20130308-122617.jpg

Dietro l’etichetta

Un sabato sera all’insegna del reportage e della riflessione presso la Cooperativa Insieme (Via dalla Scola 255), dalle ore 19 alle 23 in programma la proiezione del documentario Behind the Label – Dietro l’etichetta, vincitore del Clorofilla Film Festival 2012.

Un docufilm, che si impone come inchiesta per capire se davvero le biotecnologie siano la soluzione adatta per lo sviluppo dei Paesi del Terzo Mondo. Un’inchiesta ma anche un racconto che attraverso immagini inedite e interviste toccanti e crude, si concentra sulla produzione del cotone in India, secondo produttore mondiale. Nove anni di conquista da parte della multinazionale Monsanto, gli escusivi racconti dell’ex direttore commerciale Tiruvadi Jagadison. Il documentario non lesina con le immagini! Dalla storia del cotone Ogm, si passa a quello della scelta di quanto hanno deciso per la coltivazione di cotone biologico. I commenti scientifici sono a cura di esperti indiani.

Sabato 9 marzo dalle ore 19!

Le serve

Al Teatro San Marco nuovo appuntamento con la compagnia I Cattivi di Cuore – teatro del Banchéro (Imola), con Le Serve, di Jean Genet, con la regia di Gino Brusco.

Le due domestiche, approfittando dell’assenza della padrona si calano nei suoi passi, chiudendo il teatrino con l’uccisione della donna, ma non va per sempre bene!

Appuntamento il 9 marzo ore 21, biglietto intero 9,50 ridotto 8!

Palazzo Chiericati in poesia e musica

Appuntamento in si uniscono poesia e musica nella cornice serale di Palazzo Chiericati, sede del Museo Civico di Vicenza!

L’appuntamento organizzato dall‘Officina dei Talenti e le poesie di Ida Travi, con il testo Il mio nome è Inna – scene dal casolare rosso. La serata di poesia – concerta sarà introdotta da Ivana Cenci. Appuntamento sabato 9 marzo ore 20.

L’accompagnamento musicale sarà a cura del gruppo Dia Logos Ensemble, gruppo nato nel 2008, ed è composto dalle musiciste Maria odorizzi (violino), Annalisa Petrella (violoncello), Annely Zeni (clavicembalo), oltre ad avere una una grande esperienza concertistica sono anche docenti al Conservatorio.

Ida Travi, tra le più acclamate voci della poesia italiana, vive a Verona, studiando il rapporto tra l’oralità e la poesia, e indagando il rapporto tra voce poetica e voce recitante.

Per info. viverelavilla@libero.it oppure 3477827303 Ingresso 10 euro che corrisponde alla quota per iscriversi all’Associazione culturale!

Dedichiamo alle donne un’après midi…

Seconda parte del pomeriggio dedicato alle donne a Palazzo Leoni Montanari!

Dopo la visita guidata, segnalata lunedì, alle 16 sono previste, sempre a ingresso libero, una serie di momenti diversi e interessanti:

Ore 16, lo spettacolo Donne d’argilla a cura delle arti della Rappresentazione con la regia di Giuseppe Bordin. Lo spettacolo prende ispirazione dalle donne africane, che hanno un rapporto molto stretto con la terra. Protagoniste saranno la danzatrice e attrici di Jolanda Bertozzo, Anna Cordorelli, Sonia Pernigotto, Caterina Romano e Antonella Zarbinati.

Seguirà la presentazione del libro Angelina e la sua vita, con Antonella Machezzolo. Il libro corale, scritto da Angelina, la quale racconta le sue storie alla figlia Roberta. Una donna passata per le fatiche della guerra, il peso della famiglia. Alcuni brani, saranno letti da Stefania Carlesso, attrice di Glossa Teatro.

Il pomeriggio si concluderà con il coro femminile Cantagaia, diretto da Catherine Robin, con canti provenienti dal mondo. Fanno parte del coro Gabriella Crugnola, Deborah De Toffoli, Geneviève Dinomais, Sandra Lavina, Antonella Marcon. Il coro tramanda il canto orale e realizzano la loro ricerca nel campo della musica tradizionale. Il coro tramanda il canto orale e fanno la loro ricerca nel campo della musica tradizonale.

Il pomeriggio è promosso dall‘Associazione città delle Donne. L’associazione nasce nel 2009 per coinvolgere la città e le istituzioni per sensibilizzare verso il tema della violenza sulle donne.

Apputamento sabato 9 marzo ore 16!

Ho fatto SQUASH!!!!!

Nuovo appuntamento teatrale, per sabato 9 marzo, con la compagnia TREPUNTI alla Spazio Bixio di Via Mameli 4. Dalla commedia burlesca di Ernesto Caballero.

La farsa sociale e la tragedia grottesca si ambienta in una palestra di Squash, gioco simbolo del rampantismo. In questo spazio due candidate devono affrontare un colloquio di lavoro, la prima è una casalinga e una prostituta, ma non si conosce altro,  neanche la posizione aperta e neanche le modalità della selezione. Le prove affrontate sono inspiegabile e sembra di più un gioco al massacro. L’unica prova è un’immaginaria partita di squash che rivela la finzione e la tragedia. Regia e traduzione di Fabio Mangolini con Sara Bettella, Claudia Gafà e Dennis Marin alle ore 21.

Le mutazioni di Guzzonato

Eccomi finalmente in una delle mie incursioni in provincia ed oggi è Schio la mia tappa!

Infatti dopo un lungo restauro riapre al pubblico il Lanificio Conte, che sarà accostato alla parola SHED (ovvero un tipo di trave usate nel progetto), con una superficie complessiva di 1300 metri quadri sarà un nuovo e spazioso spazio espositivo. Ad inaugurarlo sarà la mostra dedicata a Pino Guzzonato, dal titolo Mutazioni, a cura di Nico Stringa e Stefania Portinari.

Pino Guzzonato è un artista sperimentale che per le sue opere attinge dalla vita, di lui parlano anche i numerosi critici e spazi che ospitano le sue opere! Lavori legati e uniti dall’esperienza visiva e da quella sensoriale. Le carte che impasta e stende egli stesso, diventano portatrici di una storia, in quanto trasmettono le sue stesse impronte. Pittore, incisore, disegnatore, ha usato moltissimi e diversi materiale.

Ad esempio vediamo cosa dice di lui Valerio Dehò: i lavori della carta riflettono la nuda potenzialità del supporto. Vi sono carte artigianali, senza sbavature che lasciano intravedere la loro origine vegetale anche dopo la feltrazione è ottenuta…

Pino Guzzonato ha al suo attivo, la collaborazione con le Università di Utrecht e Parigi, la partecipazione alla 49ª Biennale d’Arte di Venezia. Ha organizzato workshop internazionale presso la cartiera di Dueville. Ha partecipato a rassegne ed esposizioni e le sue opere sono in numerose collezioni private e pubbliche come la Galleria Nazionale di Ca’ Pesaro e nella sezione libri d’artista delle Gallerie degli Uffizi di Firenze.

La mostra in programma dal 9 marzo al 5 maggio 2013, prevede una sonorizzazione ambientale a cura di Giovanni Bonato, la sound engineering a cura di Francesco Grani e il video Guzzonato carta canta di Video Maker sas con la regia di Graziano Dal Maso.

Durante il periodo della mostra sono in programma due eventi speciali:

Domenica 7 aprile ore 17 Percussion Ensemble – Antiche Strutture per nuove trame, con le musiche di G. Bonato, A. Pärt, J.S. Bach e N. Rosauro, direzione di Massimo Pastore. 

Sabato 13 aprile ore 17 Visita al laboratorio/atelier dell’artista in Acquasaliente in Contrà Bonati 22, Tretto di Schio.

Gli orari di visita sono i seguenti, il venerdì 16 – 19, sabato e domenica 10-12.30 / 16-19

Voci italiane del dopoguerra 2

Secondo incontro per l’argomento di oggi (voci italiane del dopoguerra 1), dedicato alle grandi voci italiane del dopoguerra!

Sull’argomento dalle ore 9 alle 12.30, ne parlerà il Prof. Gianfranco Landini, mentre dalle 13.30 alle 16.30 Maria Francesca Siciliani, regista e direttore di teatro.

Sabato 9 marzo sala Marcella Pobbe.

Doila il destino delle badanti

Appuntamento alternativo al pomeriggio in programma a Palazzo Leoni Montanari, presso la Fondazione Zoè (Corso Palladio 36).

In programma il docu-film di Pierluigi Ferrandini, del 2006 Doila – Destino, che analizza le condizioni di lavoro e di vita delle badanti ucraine e russe emigrate nel nordest.

Appuntamento alle ore 16 di Sabato 9 marzo.

L’incontro è a cura dell’Associazione Orizzonti Comuni, in collaborazione con la Fondazione Zoè, per info orizzonticomuni1@gmail.com e il num 377 1981414

Pierluigi Ferrandini è nato nel 1975 a Bari, si laurea in fisica, ma è anche musicista. Il suo lavoro nel campo delle arti cinematografiche, cominciando come assistente alla regia in film diretti da Sergio Rubini e Kim Rossi Stuart.