Una città in cartolina

E’ con le parole del collezionista Antonio Rossato, che inizio questo post, dedicato alla prossima mostra in Basilica dal titolo Vicenza, pensieri e sogni. Una città da cartolina, in programma da giovedì 7 marzo e fino al 7 aprile 2013. 

La mostra presentata nella conferenza stampa di lunedì mattina, ha visto la presenza del Sindaco, del direttore del Museo del Risorgimento e della Resistenza Mauro Passarin, del memorialista Walter Stefani, che insieme a Passarin, ha fatto parte del comitato scientifico e del collezionista Antonio Rossato, prestatore delle cartoline esposte. Il Sindaco ha sottolineato anche l’ideatrice del progetto, Isabella Sala.

Mauro Passarin ci parla di una passeggiata nella memoria, nella leggerezza nell’abbianre alla leggerezza del tema la complessa struttura architettonica del monumento palladiano! Le cartoline raffigurano i monumenti, le piazze e le vie principali della città. Sarà divisa in circa cinque sezioni legati anche ai personaggi illustri ed eventi storici importanti. Ad arricchire la rassegna anche le quattro video istallazioni di Roberto Dal Bosco, che dopo il successo dell’istallazione al Santuario di Monte Berico, potrebbe rivelarsi una bella sorpresa! Durante il mese di mostra sono in progetto eventi collaterali, come convegni sul collezionismo in generale e in particolare sulle cartoline.

La cartolina più antica esposta risale al 1870.

Gli orari della mostra: dal martedì alla domenica 10-18, ingresso intero 3 euro, ridotto 2,  sarà aperta a Pasqua e il lunedì dell’Angelo (Pasquetta!)  comunque ci sarà la possibilità di visitare la loggia e la terrazza superiore gratuitamente

IMG_1065 IMG_1066

Annunci

Le varie donne

La figura femminile è stata sin dai tempi più antichi avvicinata ai più svariati ruoli, da donna eterea e angelica a magliarda ingannatrice con tutte le sfumature che ci sono in mezzo! Madre, moglie, amante fino ad arrivare a termini irripetibili o_O(!)

Attraverso il reading teatrale in programma presso la sede dell’Associazione Delos (sala 4 della sede staccata della Circoscrizione 6, presso il centro Quadrifoglio, Via Colombo 9, zona Villaggio del Sole), Una come tutte, evento inseito nella programmazione del Pride regionale veneto.

L’ingresso è libero, per informazione scrivete a info@delosvicenza.it

Appuntamento mercoledì 6 marzo alle ore 21

Ultimo luogo del contemporaneo

Il breve…ma intenso programma de I luoghi del contemporaneo, al Teatro Comunale Città di Vicenza, è in programma Sabato 16 marzo alle ore 20.45 sul Palcoscenico della Sala Maggiore!

Dal titolo Progetto Motel della compagnia Gruppo Nanou. Di Marco Valerio, Rhuena Bracci con Marco Valerio Amico, Rhuena Bracci e Marco Maretti. Suono di Roberto Rettura, light design di Giovanni Marocco e Antonio Rinaldi, cura di Chiara Pirri.

Uno psicodramma in cui il pubblico è pieno partecipe e si aggirerà per le sale di un vituale albergo, che diventano metafore di condizioni psicologiche in cui c’è uno scambio tra il pubblico e lo spettatore. Gli episodi sono indipendenti.

Il gruppo Nanou, nasce a Ravenna nel 2004 e concentra le proprie ricerche sul corpo: oggetto e luce.

In prevendita  potete trovare i biglietti (per questo spettacolo estremamente limitato 100 posti disponibili), nella biglietteria del teatro stesso, online e agli sportelli della Banca Popolare di Vicenza. Intero 15 Ridotto (over 60 e under 30) 10,60