Poesia a San Silvestro

Domani sabato 21 luglio alle ore 21.00 presso il complesso monumentale di San Silvestro sono protagoniste le poesie e le musiche del gruppo Porto  Bosforeion, dal titolo Il Crocicchio, saranno presentate 13 poesie di Nicola Buzzolan in una drammatizzazione scenica. Andrea Tich sarà la voce recitante, Matteo Della Giustina è autore delle musiche e Enrico Bazzo suonerà la chitarra e il basso. L’ingresso è libero.

Secondo le indicazioni date dall’organizzazione sarà un viaggio che conduce dal buio alla luce, che ben si fonde nel contesto di San Silvestro! Anche questo sabato di luglio vi offre parecchio..buona scelta!

Olimpico Openights Ven 20 e Sab 21 luglio

Il giardino del teatro olimpico si anima di musica jazza con quattro week -end molto suggestivi, in cui la musica è protagonista .
Il primo week-end è quello di venerdì 20 e sabato 21 luglio dalle ore 21. Per l’evento sarà anche allestito un open bar. Sabato 21 è possibile visitare la perla dell’architettura palladiana con dei percorsi guidati.
Ecco a voi i costi:
ingresso al giardino (prima consumazione compresa) euro 5
ridotto 3 euro (per i partecipanti al percorso Silent Play – Pietre che parlano)
Ingresso al giardino e al teatro (solo sabato con la prima consumazione compresa) 10 euro

Jazz al gusto di Ska-J

Per un’estate sempre di più all’insegna della musica ecco una nuova occasione per farsi trasportare dalle note! Sabato 21 luglio ore 21.30 a Campo Marzo si esibiscono gli Ska-J, il gruppo è formato da Ilenya De Vito (voce), Marco Forieri (sax e voce), Luca Toso (sax e voce), Filippo Vignato (trombone), Luca Scaggiante (chitarra e voce), Sandro Caparelli (contrabbasso e voce) e Alan Liberale (batteria). Gli Ska-J sono un gruppo veneziano dalle sonorità jazz arrangiata in chiave afro-jamaicana è da dieci anni che suonano assieme.

se volete farvi un’idea della loro musica vi consiglio di andare su YouTube e troverete tanti video  divertenti del gruppo veneziano!
Piccola curiosità, Marco Forieri faceva parte del gruppo veneziano Pitura Freska..

La danza anima la sera

 Che dire…buona danza a tutti e Vicenza si è proprio lasciata trasportare dagli stili più diversi! La seconda serata Unesco è stata senz’altro un successo! Tutto ha inizio in Piazza San Lorenzo, dove un gruppo di cinque ballerini anima la piazza…come dei bozzoli di farfalle si schiudono e si regalano a suon di passi…ma la serata è ricca ed è ora di raggiungere Palazzo Trissino, come una processione la folla parte e cerca di usare l’itinerario preferito, cercando inutilmente di battere sul tempo le persone dietro. Nella cornice del palazzo cittadino è di scena il gruppo Naturalis Labor!!!! Che dire….li adoro quindi scusate se sono un tantino di parte ma il connubio tra danza e teatro è meraviglioso e il tutto unito ad un amore per i dettagli. Sono due gli spettacoli che ci presentano ed è veramente dura farsi spazio tra la folla e riuscire a documentarvi tutto….ma a forza di spintoni si ottiene tutto!!!! Nooo scherzo però è stato proprio faticoso, lo spazio in cortile non è molto e il caldo era asfissiante…ma siamo sopravvissuti.

Altra esibizione nuova strategia, decido di sedermi a terra ma pur sempre in posizione privilegiata…pessima idea..una cara bimbetta non era molto d’accordo e mi dava parecchi calci….io solitamente amo i bambini.
Finito lì ci trasferiamo in piazza dove di scena è il tango…anche questa volta muri di gente che impediscono una buona visuale ma soprattutto una qualsiasi documentazione fotografica…ma per fortuna il mio alto amore mi viene in soccorso e con le sue braccia riesce a scattare qualche foto mentre io alle sue spalle salto come una cretina nel tentativo di capire almeno il tipo di danza!
Ma la notte è giovane…per chi non lavora il giorno dopo e visto che il dovere chiama…sempre lasciamo la danza alle spalle, una piazza ricca di passione e danza lascia il posto ad un corso talmente vuoto che sembra di essere in un’altra città!
Il primo momento in Piazza San Lorenzo!

Palazzo Trissino durante il primo momento del gruppo Naturalis Labor

quel pollo mi faceva un tantino impressione 

ed ecco dal gusto retrò al gusto piccante…potete immaginare il pubblico maschile in sala…

E la serata…almeno la mia finisce con il tango..prima esibizione e poi danza che gli appassionati
Ci sono sempre ottimi motivi per fare un giretto a Vicenza!